Fedora 8: una sola distro, tante spin

Rilasciata la nuova major release, che porta a maturazione il framework aperto per la creazione di numerose varianti della distribuzione. Ecco le novità salienti

Roma - A quasi sei mesi esatti dal rilascio della precedente major release di Fedora, il suo team di sviluppo ha reso disponibile la nuova versione 8 - nome in codice Werewolf - della famosa distribuzione Linux general purpose.

La principale novità di Fedora 8, già parzialmente introdotta nella precedente release, è costituita dalle cosiddette spin, ossia varianti di Fedora composte da uno specifico insieme di pacchetti software e dedicate a differenti campi applicativi o tipologie di utenti. Sul sito spins.fedoraproject.org è già possibile scaricare le spin Game, Developer ed Electronics Labs, utilizzabili anche su DVD o chiavette flash.

Le immagini ufficiali di Fedora 8 consistono in un DVD standard per gli utenti desktop, workstation e server, e due CD live (uno basato su GNOME, l'altro su KDE), avviabili dal supporto ottico o da una chiavetta USB e installabili all'occorrenza su hard disk.
Fedora 8, che poggia sul kernel 2.6.23, include il desktop environment GNOME 2.20 e la controparte KDE 3.5.8; la suite per l'ufficio OpenOffice.org 2.3; il windows manager con effetti 3D Compiz Fusion, ora installato - ma non attivato - di default; l'ambiente Java gratuito e open source IcedTea, derivato dal giovane progetto OpenJDK; l'ambiente di sviluppo Eclipse 3.3; il server audio PulseAudio, che fornisce controlli volume individuali per ciascuna applicazione e l'hot-switching delle uscite; e l'Online Desktop di GNOME Foundation, un'interfaccia disegnata attorno ai servizi online.

Degna di nota anche l'inclusione di Codec Buddy, un tool simile al Easy-to-install codec wizard di Ubuntu con cui gli utenti possono ottenere i codec necessari per la riproduzione di formati proprietari, tra i quali il diffusissimo MP3. Questo programma, pensato per automatizzare il processo di ricerca, download e installazione dei codec, risolve un problema comune a molte altre distribuzioni Linux: l'assenza, per scelta filosofica o per rispetto alle leggi locali (in special modo quelle statunitensi), di codec closed source.

Le note di rilascio sono state pubblicate qui. Screenshot, video e altri contenuti relativi alla nuova distribuzione sono invece accessibili qui.

Le immagini ISO di Fedora 8 possono essere scaricate da questa pagina del sito ufficiale oppure dai link forniti qui dal blog italiano fedoraitalia.org.
49 Commenti alla Notizia Fedora 8: una sola distro, tante spin
Ordina
  • E Basta lamentarsi e meglio il mio Linux o e meglio il mio Windows ne abbiamo tutti le scatole piene, ognuno usa il suo!

    P.S. Lo sapete che esistono 24 e più sistemi operativi diversi!
    non+autenticato
  • Averne un sistema di riferimento fatto bene e configurabile sarebbe molto meglio, a mio avvisoSorride

    E comunque non scordatevi che fedora è semplicemente la beta di redhat che comunque vi potete scaricare gratuitamente via CentOS. Secondo me c'è da chiedersi se il modello di business di redhat ha un senso o no..
    non+autenticato
  • A giudicare dai suoi fatturati e dal fatto che fino a qualche anno fa era praticamente un'azienda sconosciuta, tu che dici?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Qualcuno (utente linux)
    > Averne un sistema di riferimento fatto bene e
    > configurabile sarebbe molto meglio, a mio avviso
    >Sorride
    >
    > E comunque non scordatevi che fedora è
    > semplicemente la beta di redhat che comunque vi
    > potete scaricare gratuitamente via CentOS.
    > Secondo me c'è da chiedersi se il modello di
    > business di redhat ha un senso o
    > no..

    La parola chiave è supporto. Paghi una RedHat per avere supporto. Se usi CentOS hai una RedHat senza supporto, ed in certe aziende non te lo puoi permetter.
    Per questo RedHat fa tanti ma tanti dindiniA bocca aperta
    non+autenticato
  • Capisco la libertà di avere più distribuzioni,ma perché anche di sotto distribuzioni?
    Non sarebbe meglio che gli sviluppatori di sottodistribuzioni si unissero alle "distribuzioni" madre?
    Tante volte le sottodistribuzioni non sono altro che una diversa impacchettizzazione , configurazioni grafiche o scelta di software o compilazioni del kernel!
    perchè?
    Uffa!
    Questo porta frammentizzazione,problemi diversi,menti che lavorano in parallelo...
    Uffa!
    COme Debian ed ubuntu....perchè diavolo NON si fondono??!! Ubuntu->Desktop Testing (tanto quasi tutti gli utenti di debian desktop usano testing)
    Debian stabile=>server
    Debian Unstable=Ubuntu unstabile=puro testing!

    maggior bacino di utenza,più sviluppatori,più invio di problemi ecc ecc!
    non+autenticato
  • - Scritto da: franco
    > Capisco la libertà di avere più distribuzioni,ma
    > perché anche di sotto distribuzioni?
    > Non sarebbe meglio che gli sviluppatori di
    > sottodistribuzioni si unissero alle
    > "distribuzioni" madre?

    Si, cosi' stanno a guardare gli impacchettatori che lavorano invece di scrivere codice che invece rimane comune a tutti... Rotola dal ridere

    > Tante volte le sottodistribuzioni non sono altro
    > che una diversa impacchettizzazione ,
    > configurazioni grafiche o scelta di software o
    > compilazioni del kernel! perchè? Uffa!

    Perche' altrimenti il kernel dovresti compilartelo tu, e ti lamenteresti.

    > Questo porta frammentizzazione, problemi
    > diversi, menti che lavorano in parallelo...

    A parte che e' un bene che diverse menti lavorino in parallelo, poiche' cosi' si puo' sciegliere il meglio, e' il principio della concorrenza.
    Quali siano invece i "problemi diversi" lo sai solo tu Rotola dal ridere

    > Uffa!
    > COme Debian ed ubuntu....perchè diavolo NON si
    > fondono??!! Ubuntu->Desktop Testing (tanto quasi
    > tutti gli utenti di debian desktop usano testing)
    > Debian stabile=>server
    > Debian Unstable=Ubuntu unstabile=puro testing!

    Guarda che Debian unstabile e' MOLTO piu' stabile di ubuntu, avanza con piu' prudenza e nessuno su debian vorrebbe avere compliz abilitato di default.

    In ordine di stabilita' e di complessita':
    Debian server
    Debian unstablie
    Ubuntu

    Tu a che livello sei ?
    Quale livello ti interessa ?
    Scegli...

    > maggior bacino di utenza, più sviluppatori,più
    > invio di problemi ecc ecc!

    Ancora con questi sviluppatori che dovrebbero stare a guardare gli impacchettatori... Mha...

    E poi di tutti questi impacchettatori che "licenziamo" che ce ne facciamo ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: franco
    > > Capisco la libertà di avere più distribuzioni,ma
    > > perché anche di sotto distribuzioni?
    > > Non sarebbe meglio che gli sviluppatori di
    > > sottodistribuzioni si unissero alle
    > > "distribuzioni" madre?
    >
    > Si, cosi' stanno a guardare gli impacchettatori
    > che lavorano invece di scrivere codice che invece
    > rimane comune a tutti...
    > Rotola dal ridere

    generalmente che sviluppa "sottodistro" difficilmente scrive codice...

    > > Tante volte le sottodistribuzioni non sono altro
    > > che una diversa impacchettizzazione ,
    > > configurazioni grafiche o scelta di software o
    > > compilazioni del kernel! perchè? Uffa!
    >
    > Perche' altrimenti il kernel dovresti
    > compilartelo tu, e ti
    > lamenteresti.
    >

    Ho compilato una volta il kernel e dio me ne scampi se lo rifarò di nuovo,ma che senso ha che ci siano 10 kernel diversi su 10 sottodistribuzioni differenti? Se proprio vogliamo differenziare i kernel (cosa giusta) se ne creano 2 nella distribuzione madre,uno per server ed uno per desktop (che senso hanno nel kernel desktop moduli per f.s. zfs? )

    > > Questo porta frammentizzazione, problemi
    > > diversi, menti che lavorano in parallelo...
    >
    > A parte che e' un bene che diverse menti lavorino
    > in parallelo, poiche' cosi' si puo' sciegliere il
    > meglio, e' il principio della
    > concorrenza.
    > Quali siano invece i "problemi diversi" lo sai
    > solo tu
    > Rotola dal ridere

    tipo:distro madre usa Y e questo presenta un problema con X cosa.
    sottodistro1 ha in qualche modo modificato X e problema non si presenta ma ne ha uno nuovo....second me è uno spreco

    > > Uffa!
    > > COme Debian ed ubuntu....perchè diavolo NON si
    > > fondono??!! Ubuntu->Desktop Testing (tanto quasi
    > > tutti gli utenti di debian desktop usano
    > testing)
    > > Debian stabile=>server
    > > Debian Unstable=Ubuntu unstabile=puro testing!
    >
    > Guarda che Debian unstabile e' MOLTO piu' stabile
    > di ubuntu, avanza con piu' prudenza e nessuno su
    > debian vorrebbe avere compliz abilitato di
    > default.

    penso anche io che debian stabile sia più stabile di Ubuntu,ma quanti utenti per desktop usano effettivamente Debian stabile e non debian Testing?
    io auspico:
    debian stabile=debain stabile
    Debian Testing=fusione con Ubuntu
    Debian Unstable...rimane com'è

    e se poi non ti piace compiz apt-get remove compiz*


    >
    > In ordine di stabilita' e di complessita':
    > Debian server
    > Debian unstablie
    > Ubuntu
    >
    > Tu a che livello sei ?
    > Quale livello ti interessa ?
    > Scegli...
    >
    > > maggior bacino di utenza, più sviluppatori,più
    > > invio di problemi ecc ecc!
    >
    > Ancora con questi sviluppatori che dovrebbero
    > stare a guardare gli impacchettatori...
    > Mha...
    >
    > E poi di tutti questi impacchettatori che
    > "licenziamo" che ce ne facciamo
    > ?

    credo che molti lo facciano gratuitamente(ma questo è un mio pensiero e non ne sono sicuro)ma ci sono sicuramente dei softwares non impacchettati o di cui l'impacchettiazione da rogne(considerando le svariate giga di software disponibile mi sembra anche plausibile ciò).
    non+autenticato
  • - Scritto da: franco
    > - Scritto da: krane

    > > > Capisco la libertà di avere più distribuzioni,
    > > > ma perché anche di sotto distribuzioni?
    > > > Non sarebbe meglio che gli sviluppatori di
    > > > sottodistribuzioni si unissero alle
    > > > "distribuzioni" madre?

    > > Si, cosi' stanno a guardare gli impacchettatori
    > > che lavorano invece di scrivere codice che
    > > invece rimane comune a tutti...
    > > Rotola dal ridere

    > generalmente che sviluppa "sottodistro"
    > difficilmente scrive codice...

    Appunto, quindi quello che dicevi riguardo a non far disperdere energie agli sviluppatori e' un delirio senza senso.

    > > > Tante volte le sottodistribuzioni non
    > > > sono altro che una diversa impacchettizzazione,
    > > > configurazioni grafiche o scelta di software o
    > > > compilazioni del kernel! perchè? Uffa!

    > > Perche' altrimenti il kernel dovresti
    > > compilartelo tu, e ti lamenteresti.

    > Ho compilato una volta il kernel e dio me ne
    > scampi se lo rifarò di nuovo,ma che senso ha che
    > ci siano 10 kernel diversi su 10
    > sottodistribuzioni differenti?

    Pretendi che a tutti vada bene il kernel che va bene a te ?
    Se ad altri serve altro ?

    > Se proprio vogliamo differenziare i kernel
    > (cosa giusta) se ne creano 2 nella
    > distribuzione madre,uno per server ed uno
    > per desktop (che senso hanno nel
    > kernel desktop moduli per f.s. zfs? )

    Quindi serve un kernel su misura per te e uno per tutti gli altri... Rotola dal ridere Quindi o tu hai tutte le esigenze del mondo o non ti rendi conto di quanto e' modificabile il kernel a seconda delle esigenze.

    > > > Questo porta frammentizzazione, problemi
    > > > diversi, menti che lavorano in parallelo...
    > > A parte che e' un bene che diverse menti
    > > lavorino in parallelo, poiche' cosi' si puo'
    > > sciegliere il meglio, e' il principio della
    > > concorrenza.
    > > Quali siano invece i "problemi diversi" lo sai
    > > solo tu
    > > Rotola dal ridere

    > tipo:distro madre usa Y e questo presenta un
    > problema con X cosa.
    > sottodistro1 ha in qualche modo modificato X e
    > problema non si presenta ma ne ha uno
    > nuovo....second me è uno spreco

    Si, in teoria, ma in pratica non succede, o hai qualche esempio pratico ?


    > > > Uffa!
    > > > COme Debian ed ubuntu....perchè diavolo NON si
    > > > fondono??!! Ubuntu->Desktop Testing (tanto
    > > > quasi tutti gli utenti di debian desktop usano
    > > > testing) Debian stabile=>server
    > > > Debian Unstable=Ubuntu unstabile=puro testing!

    > > Guarda che Debian unstabile e' MOLTO piu'
    > > stabile di ubuntu, avanza con piu' prudenza
    > > e nessuno su debian vorrebbe avere compliz
    > > abilitato di default.

    > penso anche io che debian stabile sia più stabile
    > di Ubuntu, ma quanti utenti per desktop usano
    > effettivamente Debian stabile e non debian
    > Testing ?

    Quelli che non vogliono problemi ad esempio.

    > io auspico:
    > debian stabile=debain stabile
    > Debian Testing=fusione con Ubuntu
    > Debian Unstable...rimane com'è

    Quindi basta cambiare il nome Debian Testing e sei contento ? E la versione di test che diventera Debian Unstable che ora si chiama Debian Testing come la chiamiamo ?

    > e se poi non ti piace compiz apt-get remove
    > compiz*

    Se non ti piace quello lo disinstalli, se ti piace quell'altro lo installi...
    E perche' invece non sciegliere una distro che installi quello che ti serve ?

    > > > maggior bacino di utenza, più sviluppatori,più
    > > > invio di problemi ecc ecc!
    > > Ancora con questi sviluppatori che dovrebbero
    > > stare a guardare gli impacchettatori...
    > > Mha...

    > > E poi di tutti questi impacchettatori che
    > > "licenziamo" che ce ne facciamo ?

    > credo che molti lo facciano gratuitamente(ma
    > questo è un mio pensiero e non ne sono sicuro)ma
    > ci sono sicuramente dei softwares non
    > impacchettati o di cui l'impacchettiazione da
    > rogne(considerando le svariate giga di software
    > disponibile mi sembra anche plausibile ciò).

    Certo, ne ho provati parecchi e non ho mai avuto le rogne che ipotizzi : dammi qualche nome...
    non+autenticato
  • Sono problemi che ti tolgono il sonno?

    O ci rimetti dal tuo portafogli per questa modalità di distribuzione?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lillo
    > Sono problemi che ti tolgono il sonno?
    >
    > O ci rimetti dal tuo portafogli per questa
    > modalità di
    > distribuzione?

    :S
    a questo punto dimmi cosa serve parlare e discutere se intervieni per non dare contributo alla discussione
    non+autenticato
  • le distro linux non sono altro che una raccolta di pacchetti e applicazioni raccolte via Internet sviluppate da altri (gnome, kde, openoffice, ecc.)
    Secondo me dovrebbero smetterla di creare tutte queste distro inutili e unirsi per un vero OS linux, possibilmente sviluppato interamente anzichè raccimolare pezzi e attaccarli con la colla... poco resistente... poco bella da vedere quella colla fra i pezzi...
    non+autenticato
  • Non sono d'accordo per niente, e' meglio avere diverse distribuzioni, perche' ogni distribuzione ha la sua filosofia, programmi o script sviluppati dal team per semplificare l'uso di quella distribuzione e varie altre cose. Le distro esistono proprio per lasciare la scelta all'utente, io di una distro come Fedora non me ne faccio niente, preferisco qualcosa di molto grezzo da sistemarmi io per starci comodo comodo. Se tutte le distribuzioni si unissero sarebbe uno svantaggio per gli utenti che hanno bisogno di usare la vera potenza del sistema operativo o che non hanno bisogno dei miliardi di pacchetti e di eyecandy inutili. Il bello di GNU/Linux e' proprio che hai libera scelta di cosa installare sul tuo computer.
    non+autenticato
  • - Scritto da: cHoBi
    > Non sono d'accordo per niente, e' meglio avere
    > diverse distribuzioni, perche' ogni distribuzione
    > ha la sua filosofia, programmi o script
    > sviluppati dal team per semplificare l'uso di
    > quella distribuzione e varie altre cose.

    allora scordatevi di raggiungere più del 3% del market share... rimanete pure nelle vostre cantine.
    non+autenticato
  • >
    > allora scordatevi di raggiungere più del 3% del
    > market share... rimanete pure nelle vostre
    > cantine.

    Da soddisfazione parlare su cose che non conosci, con cui non hai mai avuto esperienza?
    tieniti il tuo Os e lascia liberi gli altri di scegliere.
    Un linux unico non accontenterebbe tutti.
    non+autenticato
  • puoi anche ammettere che una distro linux tu non l'hai mai provata.

    E comunque viva la libertà di scelta, purchè non si sacrifichi la compatibilità tra le distribuzioni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Daniele
    > puoi anche ammettere che una distro linux tu non
    > l'hai mai
    > provata.

    ho provato sia ubuntu che mandriva. Dopo 1 giorno mi sono chiesto: ma cosa serve ubuntu se con Windows faccio di più?
    non+autenticato
  • A farti risparmiare un sacco di soldi Sorride
    non+autenticato
  • Beato te che in 1 giorno hai capito tutto di Ubuntu io l'ho installata da 2 settimane ed ogni giorno scopro qualcosa di nuovo.
    Personalmente non ho ancora trovato nulla che facevo con XP che non possa fare altrettanto con Ubuntu. Probabilmente il mio utilizzo del pc non è da smanettone ma la possibilità di navigare senza preoccuparmi di virus, malware e compagnia cantante e senza dover dedicare una parte della mia ram ad antivirus , antuspyware e programmi simili è una sensazione impagabile.
    Detto questo se ti trovi meglio con windo*s fai benissimo a continuare ad usarlo.
    non+autenticato
  • WOW ben 1 giorno, chissà quanta esperienza hai accumulato in tutto quel tempo.
    io ho usato windows per 12 anni poi mi sono detto: cosa lo uso a fare windows se con gnu/linux faccio di più?
    non+autenticato
  • > ho provato sia ubuntu che mandriva. Dopo 1 giorno
    > mi sono chiesto: ma cosa serve ubuntu se con
    > Windows faccio di
    > più?

    Se ti trovi bene con Windows resta con windows e sii felice. Personalmente posso dirti che per me è sufficiente l'idea di poter utilizzare il mio sistema operativo e navigare su internet senza preoccuparmi di

    - Antivirus
    - Antispyware
    - Antidialer
    - Firewall software
    - Deframmentazioni
    - Pulizie registro
    - Rallentamenti inspiegabili
    - Formattazioni periodiche
    - Programmi che, quando si piantano, non posso chiudere all'istante con un semplice "kill" ma che ci stanno diversi secondi a volte per essere killati.
    - Pensare che sto usando una "scatola nera blindata coi pulsanti", posso anche fidarmi ma il codice è segreto e Dio solo sa cosa *potrebbero* inserirci. Se lo fanno o meno non ha importanza, ma già il fatto che si può fare è allarmante.

    Se poi ci aggiungi che nessuno ti chiede di pagare "licenze d'uso" è la ciliegina sulla torta.

    Windows lo tengo solo per giocare (lì non ha rivali, c'è poco da discutere), rigorosamente con modem spento.

    TAD
  • > Se ti trovi bene con Windows resta con windows e
    > sii felice. Personalmente posso dirti che per me
    > è sufficiente l'idea di poter utilizzare il mio
    > sistema operativo e navigare su internet senza
    > preoccuparmi
    > di
    >
    > - Antivirus

    Si

    > - Antispyware

    No

    > - Antidialer

    Da quando uso l'ADSL non so cosa farne, prima invece pure.

    > - Firewall software

    Iptables?

    > - Deframmentazioni

    con NTFS?

    > - Pulizie registro

    Me la spieghi?

    > - Rallentamenti inspiegabili

    Sara' anche lento, ma distro come mandriva, suse, ubuntu sul mio PC girano piu' lentamente.

    > - Formattazioni periodiche

    L'ultima volta che ho formattato e' quando ho fatto il degrade da XP a 2000 ( non per motivi di funzionamento, sono praticamente uguaili sotto questo aspetto, volevo solo provare il 2000 e per il momento lo tengo )

    > - Programmi che, quando si piantano, non posso
    > chiudere all'istante con un semplice "kill"

    Dovresti killare dumprep dal taskmanager.


    > - Pensare che sto usando una "scatola nera
    > blindata coi pulsanti", posso anche fidarmi ma il
    > codice è segreto e Dio solo sa cosa *potrebbero*
    > inserirci.

    e che cosa pensi che debbano inserire dentro?

    > ma già il fatto che si può fare è
    > allarmante.

    e in quanti compilano la loro distro ( da cima a fondo ) e in quanti controllano che il compilatore non inserisca di nasconsto?
    Chi controlla che chi ha compilato il compilatore?


    > Se poi ci aggiungi che nessuno ti chiede di
    > pagare "licenze d'uso" è la ciliegina sulla
    > torta.

    Forse ogni tanto dare qualche soldino incentiva lo sviluppo.
    XP l'avevo preso in negozio, il 2000 visto che al momento e' introvabile, l'ho preso su Ebay, CD+Talloncino+Manuale.



    > Windows lo tengo solo per giocare (lì non ha
    > rivali, c'è poco da discutere), rigorosamente con
    > modem spento.

    io lo uso con modem acceso e non ho problemi, tu quali provlemi hai avuto?
  • Anche sull'edizione odierna di TuxJournal è presente una review molto interessante: http://www.tuxjournal.net/?p=1672
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)