Intel lancia le prime CPU a 45 nm

Il chipmaker ha lanciato, primo nel settore, i processori per computer che utilizzano circuiti a 45 nanometri. Basati sull'architettura Penryn, promettono migliorie sia nelle performance che nei consumi. I dettagli

Santa Clara (USA) - Anticipando di diversi mesi le mosse dei suoi più diretti avversari, inclusi IBM e AMD, ieri Intel ha ufficialmente aperto l'era dei processori con circuiti a 45 nanometri. Lo ha fatto annunciando 15 CPU basate sulla nuova architettura Penryn, di cui tanto si è parlato negli scorsi mesi.

Le nuove CPU sono composte da 14 modelli di Xeon DP della serie 5400 (quad-core) e 5200 (dual-core) dedicati a server e workstation, e da un Core 2 Extreme, il QX9650, indirizzato invece ai PC desktop di fascia più alta. La maggior parte di questi chip sono già disponibili sul mercato mentre altri, come gli Xeon 5200, lo saranno nelle prossime settimane.

I primi Core 2 Duo e Core 2 Quad basati su Penryn e dedicati al mercato desktop mainstream e notebook, sono invece attesi nel primo trimestre del prossimo anno. I dettagli su questi nuovi modelli, benché non ancora ufficiali, sono trapelati qualche settimana fa.
Insieme ai nuovi Xeon, Intel ha introdotto anche tre nuovi chipset: il 5400 (prima noto come Stoakley), dedicato all'high-performance computing; il 5100 Memory Controller Hub con il controller ICH-9R I/O (Cranberry Lake), dedicato ai server a uno o due processori; e il 3200 (Garlow), specificamente progettato per i server entry-level a un solo processore.

Tutti i processori basati su Penryn hanno in comune la nuova tecnologia di processo a 45 nm e l'adozione, per il gate dei transistor, di un nuovo materiale per il dielettrico con una proprietà chiamata alta costante k (high-k) e di una nuova combinazione di materiali metallici per l'elettrodo.

"L'implementazione di materiali ad alta costante k e metallici segna la svolta più significativa nella tecnologia dei transistor dall'introduzione dei transistor MOS con gate in polisilicio alla fine degli anni '60", ha dichiarato Gordon Moore, cofondatore di Intel.

I transistor sono minuscoli interruttori che elaborano gli 1 e gli 0 del mondo digitale. Il gate accende e spegne il transistor e il dielettrico di gate è un isolante posto al di sotto che lo separa dal canale in cui fluisce la corrente. La combinazione dei gate metallici e del dielettrico di gate ad alta costante k consente, secondo Intel, lo sviluppo di transistor con una dispersione di corrente molto bassa e prestazioni estremamente elevate.

Come misura di confronto, circa 400 transistor Intel a 45 nm potrebbero comodamente stare sulla superficie di un unico globulo rosso umano. Appena dieci anni fa, la tecnologia di processo allo stato dell'arte era a 250 nm, ossia i transistor avevano dimensioni di circa 5,5 volte più elevate e occupavano un'area 30 volte maggiore.

Nella pratica, il passaggio ai 45 nm e l'adozione dei nuovi materiali ha consentito ad Intel di:
- incrementare la densità dei transistor, che nei modelli quad-core può arrivare fino a 820 milioni;
- ridurre la dimensione del die di silicio di circa il 25%, portandolo a 107 mmq;
- tagliare i consumi energetici fino al 20%;
- incrementare le frequenze di clock e, anche grazie ai miglioramenti apportati da Penryn all'architettura Core di seconda generazione, spingere le performance dei nuovi processori. Per quel che riguarda gli Xeon, queste sono stimate da Intel mediamente del 15-20% superiori a quelle della precedente generazione di chip server.

I tre modelli di Xeon 5200, con frequenza compresa fra 1,86 GHz e 3,4 GHz, hanno una dimensione della cache di 6 MB ed un thermal design power (TDP) che, nelle due versioni con frequenza sopra ai 3 GHz, è di 80 watt. Tutti i modelli quad-core, incluso il Core 2 Extreme QX9650, dispongono invece di 12 MB di cache ed hanno un TDP che va dagli 80 ai 150 watt. Per le specifiche di ogni singolo processore si veda la tabella pubblicata a fondo articolo.

I nuovi processori supportano le giovani istruzioni multimediali estese SSE4, in tutto 47, le stesse introdotte da AMD nelle recenti CPU Barcelona: queste, secondo Intel, sono in grado di accelerare grafica e video del 40-60%. Tra i campi applicativi che dovrebbero trarre particolare giovamento dalle SSE4 vi sono il fotoritocco, l'editing e l'authoring video, la riproduzione di film in alta definizione e i giochi.

Penryn apporta migliorie anche alla virtualizzazione, ed in modo particolare al tempo di entrata e uscita delle macchine virtuali.

Pur impiegando circuiti a 45 nm, Penryn rappresenta un semplice aggiornamento dell'attuale architettura Core 2: le novità più importanti sono attese il prossimo anno, con il lancio dell'architettura Nehalem. Similmente all'architettura degli Opteron, i processori basati su Nehalem integreranno sullo stesso package tutti e quattro i core nonché il controller di memoria: queste novità, secondo Intel, miglioreranno la velocità di comunicazione tra ciascun core e tra questi ultimi e la memoria.

Sui futuri chip e architetture di Intel si veda Speciale IDF/ Intel: il futuro di CPU e GPU.

55 Commenti alla Notizia Intel lancia le prime CPU a 45 nm
Ordina
  • Non metto in dubbio che i Core 2 Duo e Quadro siano più performanti, però a chi ha linux non interessano processori comunque performanti come l'Athlon x2 4800+ o 5200+ a circa 100$-euro a seconda del negozio?

    Tra l'altro offrono potenza sufficiente anche a far scheggiare Vista...
    non+autenticato
  • - Scritto da: anonimo
    > Non metto in dubbio che i Core 2 Duo e Quadro
    > siano più performanti, però a chi ha linux non
    > interessano processori comunque performanti come
    > l'Athlon x2 4800+ o 5200+ a circa 100$-euro a
    > seconda del
    > negozio?
    >
    > Tra l'altro offrono potenza sufficiente anche a
    > far scheggiare
    > Vista...

    Inutile far scheggiare vista sprecando inutilmente risorse preziose. C'è talmente tanto plagio che ormai è l'utente che deve adattarsi al sistema operativo e non viceversa. Cosi si storpia la natura di un sistema operativo.

    Meglio usare un vero sistema operativo e sfruttare realmente tali risorse per le applicazioni.
    non+autenticato
  • A dir la verità funzionano bene anche le applicazioni, dopotutto non sto parlando di sistemi da poco, ma quello che intendevo dire è un'altra cosa, leggi sotto.
    non+autenticato
  • E' un errore comune che si commette; il costo va confrontato con la velocita' di calcolo effettiva mentre la differenza fra cpu Intel e Amd sta nelle cpu di punta da dedicare al calcolo complesso e ai videogiochi.
    Lo scorso anno ho rinnovato il pc, ho preso una scheda video potente e un amd con mobo economica e ram lente; adesso lo cambiero' con un quad intel poiche l collo di botiglia del pc e' la cpu ma questo non vuol dire che fosse una pessima cpu, semplicemente se vado a vedere cosa ho speso quella volto si puo' dire che sono stato veramente taccagno e adesso per ottenere un teorico raddoppio di velocita' sto per spendere almeno il triplo, capito il concetto?
    Abbiamo l'abitudine di fare i confronti di prestazione e elogiare una marca rispetto all'altra poi quando andiamo in negozio dobbiamo fare i conti dei soldi che abbiamo e che a fine mese ci dobbiamo assolutamente arrivare e allora i confronti perdono senso......
    non+autenticato
  • - Scritto da: fred
    > E' un errore comune che si commette; il costo va
    > confrontato con la velocita' di calcolo effettiva
    > mentre la differenza fra cpu Intel e Amd sta
    > nelle cpu di punta da dedicare al calcolo
    > complesso e ai
    > videogiochi.
    > Lo scorso anno ho rinnovato il pc, ho preso una
    > scheda video potente e un amd con mobo economica
    > e ram lente; adesso lo cambiero' con un quad
    > intel poiche l collo di botiglia del pc e' la cpu
    > ma questo non vuol dire che fosse una pessima
    > cpu, semplicemente se vado a vedere cosa ho speso
    > quella volto si puo' dire che sono stato
    > veramente taccagno e adesso per ottenere un
    > teorico raddoppio di velocita' sto per spendere
    > almeno il triplo, capito il
    > concetto?
    verissimo, io che ho computers da 20 anni alla fine ho escogitato due filosofie di scelta:

    1 - compro quel che mi serve al momento che mi serve, inutile spendere l'incredibile e anche inutile essere tirchi se ti serve.

    2 - quando lo ritengo opportuno aggiorno l'hardware almeno raddoppiando in termini di benchmarks reali le prestazioni del mio computer, in questo modo ho un tangibile giovamento e soddisfazione.


    > Abbiamo l'abitudine di fare i confronti di
    > prestazione e elogiare una marca rispetto
    > all'altra poi quando andiamo in negozio dobbiamo
    > fare i conti dei soldi che abbiamo e che a fine
    > mese ci dobbiamo assolutamente arrivare e allora
    > i confronti perdono senso......
    si, vero quello che dici, ma tutto dipende dalle tasche e dalla volontà di chi compra.
    non+autenticato
  • Se hai comprato lo scorso anno il PC hai al massimo la X1950 XTX. Quindi puoi upgradare solo il processore, od overcloccarlo, perchè con quella scheda gli Athlon X2 non sono affatto un collo di bottiglia.
    Al massimo controlla le RAM o cambia tutto quanto quando dovrai, ma per ora la CPU NON è il tuo collo di bottiglia.
    non+autenticato
  • ci sei andato vicino, x1900xtx , 4200+ e ddr2 da 533; a prestazioni cpu con 3dmk06 sono a 1700 scarsi quando con un e6850 su superano i 3000;
    e' chiaro che e' dura persino avere un raddoppio qua, ma ultimamente ho visto che la cpu sta diventando il collo di bottiglia sulle applicazioni piu' recenti come sui giochi;
    nemmeno l'E6850 spinto a 3.6 e' adeguato quando in uso assieme ad una 8800xtx, ormai ho fatto prove a sufficenza.
    Intanto spendo di piu' e metto il quad e poi il software che lo sfrutta appieno arriva, lo scorso anno ho ripiegato su amd perche' ero incerto e non sono affatto rimasto insoddisfatto perche' ho speso veramente poco se paragonato alle prestazioni che dava (anche la mobo era ultraeconomica e cosi pure le ram ma sono queste proprio quelle le condizioni in cui Amd si dimostra superiore).
    Sull'intel, soprattuto quello che prendero' invece ottieni prestazioni nettamente superiori ma devi avere obbligatoriamente un buon chipset sulla mobo e delle ram veloci altrimenti la cadute e' notevole (l'amd e' molto di bocca buona con le ram e integra il controller di memoria).
    Volendo fare un paragone oserei dire che amd e un diesel che va lento ma non si ferma di fronte a nulla mentre l'intel e' un'auto da F1 che pero' se non gli dai le condizioni di strada giusta non ne fa molta.
    non+autenticato
  • scusatemi, nella marea di schede video ho fatto confusione;
    mi riferivo alle 8800ultra, varie versioni ma risultati similari: sui display da 2560 la scheda video regge mentre la cpu deve stare dietro.
    non+autenticato
  • Un anno fa non esistevano proprio le serie 8x00 quindi non si tratta certo di quelle. Se hai il monitorone renderizzarlo è un problema della scheda video non della CPU. Nel tuo caso, inoltre, con la X1900 xtx il core 2 duo in questione sarebbe realmente uno spreco. il collo di bottiglia del tuo sistema sono le RAM.

    Te lo ripeto: il collo di bottiglia del tuo sistema non è la CPU. Cambia le RAM con un modello di frequenza pari al FSB del processore, overcloccali al massimo se vuoi al 2.5 o 2.6 GHz ma solo se davvero ti serve e risparmia i soldi per farti TUTTO il PC daccapo.

    Sono le RAM il collo di bottiglia del tuo PC, non la CPU.
    non+autenticato
  • E la prossima volta prendi mobo e ram buone, anzichè dire che il processore centrale faccia da collo di bottiglia perchè insufficiente.
    non+autenticato
  • Quello che intendo dire è che avete sistemi operativi unix molto duttili e versatili ma vi state preoccupando di una serie di CPU senza contare che la serie vecchia concorrente ha ancora potenza da vendere in abbondanza usata su Linux, e in realtà ce l'ha ancora anche su Vista ed XP.
    Non vi vanno bene per Linux?
    non+autenticato
  • Ma solo a me certi articoli sembrano solo pubblicità?
    non+autenticato
  • - Scritto da: andrea
    > Ma solo a me certi articoli sembrano solo
    > pubblicità?

    No, anche a me, quindi?

    Intel come dovrebbe comunicarci che ha prodotto una nuova serie di CPU, con una cosa cosi?

    "Da domani ci sono le nuove CPU, compratele"

    Almeno così ci danno qualche info, e a noi tecnofili viene un pò di bavetta, poi passa, quindi?
    non+autenticato
  • - Scritto da: andrea
    > Ma solo a me certi articoli sembrano solo
    > pubblicità?

    Probabilmente non dovresti leggere i giornali.
    Limitati ai depliant. Davvero dico.
    non+autenticato
  • quelli di openbsd che parlavano dei problemi dei core2
    li hanno ancora i problemi o no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: nordest
    > quelli di openbsd che parlavano dei problemi dei
    > core2
    > li hanno ancora i problemi o no?

    no ormai è roba vecchia tranqui
    non+autenticato
  • tutti i processori hanno dei "bachi", i cosiddetti errata, che vengono fixati nelle revision varie, e quelli più seri con dei bios appositi o via software
    non+autenticato
  • Mi dispiace un po perchè avevano fatto un sacco di progressi ma ora con questa cosa... bhè purtroppo rimangono indietro. Dora in poi si sceglie Intel, Sorry AMD.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Orson
    > Mi dispiace un po perchè avevano fatto un sacco
    > di progressi ma ora con questa cosa... bhè
    > purtroppo rimangono indietro. Dora in poi si
    > sceglie Intel, Sorry
    > AMD.

    Prima di fare queste valutazioni io darei un'occhiatina al rapporto costo/prestazioni.

    Sto per acquistare un processore AMD, perché visto quello che ci devo fare per me è più conveniente.
    non+autenticato
  • Lo sai che anche nella scorsa generazione di processori AMD dava prestazioni superiori su pezzi a 90nm nonostante Intel avesse processori a 65nm?

    La cosa potrebbe ripetersi, se Intel ha fatto un salto di qualità non è detto che non possa farlo anche AMD. E le basi per farlo ce le ha, visto che vuole introdurre novità nei suoi processori a non finire.


    Per ora, ovviamente, i più performanti sono i Core 2 Duo, ma mi sembra strano che un foro ricco di linuxiani come questo non sia convinto della potenza di un Athlon x2 4800+ a circa 100$, è come dimenticarsi della duttilità degli OS linux.
    non+autenticato
  • - Scritto da: anonimo
    > Lo sai che anche nella scorsa generazione di
    > processori AMD dava prestazioni superiori su
    > pezzi a 90nm nonostante Intel avesse processori a
    > 65nm?
    >
    > La cosa potrebbe ripetersi, se Intel ha fatto un
    > salto di qualità non è detto che non possa farlo
    > anche AMD. E le basi per farlo ce le ha, visto
    > che vuole introdurre novità nei suoi processori a
    > non
    > finire.
    >
    >
    > Per ora, ovviamente, i più performanti sono i
    > Core 2 Duo, ma mi sembra strano che un foro ricco
    > di linuxiani come questo non sia convinto della
    > potenza di un Athlon x2 4800+ a circa 100$, è
    > come dimenticarsi della duttilità degli OS
    > linux.


    Non solo, c'è anche il fatto che AMD, in collaborazione con IBM, ha iniziato a sviluppare prima la litografia ad immersione per le sue CPU e la userà già a partire dal processo a 45nm, mentre intel la introdurrà solo a partire dai 32nm, quindi AMD arriverà al processo a 32nm avendo già esperienza pratica in produzione su questo metodo.
    non+autenticato
  • Mamma mia che processorone, non e' di certo auspicabile ma questo potrebbe dare il colpo di grazia ad AMD che tecnicamente e' almeno un anno indietro a intel..
    ;) marco
    http://bianconiglio06.blogspot.com
    non+autenticato
  • Guarda che i processori della nuova serie AMD devono ancora uscire, e nel caso non lo sapessi gli Athlon 64 ed X2 a 90 nanometri DOMINAVANO sui Pentium 4 a 65 nm.

    Per cui aspetta la risposta concorrente e non farti fregare dal nanometraggio, non sempre è sufficiente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marco
    > Mamma mia che processorone, non e' di certo
    > auspicabile ma questo potrebbe dare il colpo di
    > grazia ad AMD che tecnicamente e' almeno un anno
    > indietro a
    > intel..
    >Occhiolino marco
    > http://bianconiglio06.blogspot.com

    AMD ha le spalle coperte da IBM e finora ha sempre tenuto testa a intel, anzi, per 6 anni addirittura l'ha regolarmente stracciata: se non fosse per la reticenza di molti costruttori grandi e piccoli di PC e dei giornalisti specializzati, che hanno detto la verità su che fetenzie fossero gran parte dei P4 solo quando l'ha ammesso intel al lancio dei Core, intel avrebbe perso molto più terreno in quegli anni.
    non+autenticato
  • Ehm AMD è Alpha con unità di traduzione x86.
    ╚ vero che non vuol dire molto all'attuale livello di evoluzione di entrambe le architetture, ma partire con un progetto già buono con ampia possibilità di evoluzione è già una buona base.
    Ricordo che Intel ha dovuto buttare via il P4 e riprendere l'architettura PIII e soprattutto il Mobile a 1-1,2Ghz per le attuali generazioni di CPU.


    Io comunque spero che un'alternativa ci sia sempre perché il monopolio Intel significa fossilizzazione ed innovazione ferma, e ci sono stati periodi in cui Intel ci ha preso in giro...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marco
    > Mamma mia che processorone, non e' di certo
    > auspicabile ma questo potrebbe dare il colpo di
    > grazia ad AMD che tecnicamente e' almeno un anno
    > indietro a
    > intel..

    Il mio Athlon 64 X2 4800 (@2,5Ghz) 65 nm appena preso mi dice il contrario. (TDP 65 Watt. Silenziosissimo)
    Se vuoi spendere $cifrone buon per te. Io preferisco aggiornare la macchina ogni anno/anno e mezzo con quello che reputo piu' conveniente e dal K6 @333 per me la scelta e' sempre amd.
    In futuro si vedra'.

    Cordialita'
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)