Gaia Bottà

Italia, ingannevoli le promesse di PS3

Non è retrocompatibile con i vecchi giochi e Sony in certi spot non lo ha spiegato con chiarezza. Lo ha stabilito l'Antitrust in una sentenza che potrebbe rappresentare un precedente

Roma - Quanti i gamer che hanno acquistato Playstation 3 nella speranza di poter fruire del parco titoli che giravano sulle console precedenti di casa Sony? Il colosso del gaming è stato condannato dall'Antitrust italiana a pagare una multa di 48600 euro, irrogata per aver diffuso messaggi pubblicitari ingannevoli riguardo alla retrocompatibilità del prodotto.

Playstation 3Il presidente di Sony Europe era stato esplicito in merito, chiarendo che le console distribuite sui mercati di Europa, Africa e Australia non avrebbero garantito la piena retrocompatibilità. Non altrettanto chiari erano stati Sony, e gli operatore pubblicitari di Media World e Trony, che avevano diffuso messaggi pubblicitari nei quali era stato sottaciuto il problema della compatibilità con i giochi delle console precedenti.

Oggetto del contendere erano dei volantini distribuiti a scopo promozionale presso le catene Media World e Trony: si spendevano elogi per descrivere le doti di PS3, ma non era citato in alcun modo il neo dell'incompatibilità. Altresì sospetti uno spot pubblicitario teaser andato in onda su Canale 5 e un comunicato che sul sito di Mediaworld illustrava ai netizen le meraviglie della console.
Altroconsumo a marzo aveva denunciato la violazione al Garante della Concorrenza e del Mercato: i comunicati avrebbero potuto alimentare delle aspettative presso i consumatori, aspettative che sarebbero state poi disattese dal malfunzionamento della console nel gestire titoli non esplicitamente sviluppati per PS3. Un'omissione, quella dei comunicati pubblicitari, aggravata dalla sproporzione tra il numero di giochi in vendita per le versioni precedenti di Playstation e il limitato parco titoli destinato a PS3.

L'autorità ha espresso il suo parere in materia: i messaggi pubblicitari relativi alla nuova versione di Playstation "indicata con il numero progressivo "3" oltre che con affermazioni tese ad evidenziare le sue migliorie (...) sono idonei a ingenerare nei destinatari l'idea che il prodotto rappresenti un'evoluzione di precedenti versioni, per ciò solo in grado di garantire un'assoluta retrocompatibilità con i giochi già in commercio". Il messaggio pubblicitario, ha stabilito il garante, è ingannevole nel momento in cui non avverte l'utente della necessità di verificare la retrocompatibilità della console.

È per questo motivo che l'autorità ha stabilito che Sony e gli operatori che gestiscono la pubblicità per Media World e per Trony debbano pagare multe rispettivamente di 48600 euro, 28600 euro e 18600 euro.

La decisione del Garante della Concorrenza e del Mercato sembra aprire la strada ad una comunicazione pubblicitaria più trasparente. Nella decisione dell'Antitrust si spiega infatti che "in settori, come quello dei giochi elettronici, caratterizzati da un alto livello tecnologico, un'informazione completa ed esauriente circa possibili limiti di utilizzo appare atteggiarsi come oggetto di un obbligo informativo minimo a carico degli operatori pubblicitari, sin dal primo contatto pubblicitario." Un obbligo informativo che non vale soltanto nell'ambito di videoludica e console: chi immetterà sul mercato un prodotto elettronico, senza esplicitare le sue caratteristiche di compatibilità, rischia di essere soggetto alla sanzione comminata dall'autorità garante, e di dover rimborsare i cittadini tratti in inganno dal comunicato pubblicitario.

Gaia Bottà
57 Commenti alla Notizia Italia, ingannevoli le promesse di PS3
Ordina
  • Non comprerò MAI una console che non sia retrocompatibile.Mi piace rigiocare vecchi giochi ps1 e ps2 e in casa non ho tanto spazio e non posso continuamente staccare e rattaccare i cavi dal mio vecchio ma ancora validissimo televisore.Nella mia compagnia abbiamo tutti la ps2,e al momento di passare alla ps3 tutti sono invece passati a xbox o alla wii...Perchè? Forse il costo che non giustifica gli scarsi contenuti? E adesso se ne escono che per calare il prezzo(!)han dovuto togliere retrocompatibilità,2 usb,lettore schede...Non pensate che siamo tutti fessi. Andate a vedere quante console vendono intanto Nintendo e Microsoft. Sony poi ricordati:le console si ripagano VENDENDO GIOCHI!Hai in mano un nome che farebbe vendere stufe nel sahara..Ma stavolta stai esagerando... Un saluto a tutti quelli che amano videogiocare e lavorando sanno quanto costa il sale! Ciao
    non+autenticato
  • ma chi la vuole la retrocompatibilità?? chi se ne frega!! ho comprato la ps3 e sinceramente i giochi vecchi... proprio non li riesco più a guardare.... se avete la ps3, collegatela in hdmi con un bel lcd da 42.... e vedrete che ps1 ps2 e vari giochi finiranno in un sacchettino sotto al letto.....
    non+autenticato
  • Come se a me facessero una multa da 0.001 euro per aver truffato i miei clienti!!!!

    La solita Casta....
    non+autenticato
  • - Scritto da: codroipo
    > sono grosso modo 100 playstation 3.


    - Scritto da: sasuke
    > Come se a me facessero una multa da 0.001 euro
    > per aver truffato i miei clienti!!!!
    >
    >
    > La solita Casta....

    Quoto, è scandaloso.
    Sono tutti senza palle per sfidare le multinazionali o sono corrotti, o tutti e due?
    non+autenticato
  • "ho fatto pubblicita ingannevole e adesso devo pagare
    ne gneeeeeeee adesso devo pagare"

    sony, MW, trony, pagate e tacete...
    e sopratutto licenziate quegli ignoranti che gestiscono le vostre pubblicità ( signorine che non sanno nemmeno cosa e un computer...)
    non+autenticato
  • - Scritto da: poubblicita rio
    > "ho fatto pubblicita ingannevole e adesso devo
    > pagare
    > ne gneeeeeeee adesso devo pagare"
    >
    > sony, MW, trony, pagate e tacete...
    > e sopratutto licenziate quegli ignoranti che
    > gestiscono le vostre pubblicità ( signorine che
    > non sanno nemmeno cosa e un
    > computer...)
    magari fosse così...
    è la loro strategia di mercato altrimenti non venderebbero sottolineando certi aspetti
    la sorpresa la trovi dopo che hai pagato
    non+autenticato
  • Personalmente prima di compare un apparecchio elettronico, faccio una personale ricerca sulle sue caratteristiche.

    Non mi aspetto che se pubblicizzino un laptop in 15 secondi siano in grado di dirmi tutti i PRO e CONTRO. Lo stesso dovrebbe valere per PS3 che seppur console, puo' essere considerata PC.

    Oltretutto, non riesco a capire il discorso della retrocompatibilita'.

    In qualita' di gamer, compro la playstation 3 per giocare ai giochi della playstation 3. Comprarla per giocare a quelli della 2 e' po' stupido.

    Inoltre non ho mai visto console come Nintendo fare alcune riferimento a retrocompatibilita'.

    Magari come c'e' scritto in questo forum, il "bamboccione" figlio del sig. antitrust si era venduto la ps2 credendo che i giochi giravano sulla 3.

    BAAHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH ahahaha
    non+autenticato
  • tieni conto che i giochi per la PS3 costano 70 euro ed i giochi per la PS2 li trovi a partire da 10 euro, quindi sarebbe stata comoda avere la possibilità di giocare con tali giochi
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)