Virtualizzazione, Citrix (ri)lancia Xen

Dopo aver fagocitato XenSource, Citrix ha annunciato due nuove soluzioni per la virtualizzazione, una server e una desktop, basate sul motore open source Xen

Milano - Con il completamento dell'acquisizione di XenSource, sviluppatrice della nota tecnologia di virtualizzazione open source Xen, Citrix Systems è pronta a lanciare sul mercato i primi prodotti basati sui software della neo acquisita.

Le nuove linee di software basate su Xen appena annunciate da Citrix sono due: Citrix XenServer, dedicata alla virtualizzazione di server nei datacenter, e Citrix XenDesktop, che competerà invece con software come VMware Workstation e Microsoft Virtual PC nel settore client.

La nuova linea di prodotti Citrix XenServer, disponibile da subito, spazia dalla Express Edition, una soluzione base scaricabile gratuitamente, alla più completa e sofisticata Enterprise Edition (chiamata in precedenza XenEnterprise).
Citrix XenDesktop arriverà sul mercato nella prima metà del 2008 e unirà un controller di distribuzione desktop (basato su Citrix Desktop Server con l'originario supporto al protocollo ICA) con l'infrastruttura di virtualizzazione Xen. L'azienda afferma che la propria soluzione desktop sarà in grado di "ospitare qualsiasi numero di desktop virtuali per singolo datacenter, nonché desktop virtuali provisioning per fare lo streaming di una singola immagine desktop on-demand verso numerose macchine virtuali".

I clienti di Citrix possono scaricare gratuitamente una versione del kit Citrix XenDesktop Tech Preview da qui.

"La virtualizzazione è diventata una delle tecnologie più importanti e discusse degli ultimi anni poiché rompe il legame cosiddetto hard-coded tra l'hardware e il software, consentendo così a singole componenti di elaborazione informatica di essere maneggiate in modo dinamico e quindi riassemblate per ottenere massima efficienza e agilità", ha spiegato Citrix. "L'acquisizione di XenSource consente a Citrix di estendere l'uso della virtualizzazione a livello di logica e dati delle applicazioni, incrementando il valore per il cliente e al contempo rafforzando il proprio posizionamento di leader di mercato nell'infrastruttura di distribuzione delle applicazioni end-to-end.

La strategia di virtualizzazione end-to-end di Citrix prevede una stretta collaborazione con Microsoft per rendere Citrix XenServer e Citrix XenDesktop interoperabili con Hyper-V, la tecnologia di virtualizzazione che nel 2008 farà coppia con Windows Server 2008.

Sebbene Citrix abbia acquisito XenSource, e con essa il know-how dei suoi sviluppatori, le tecnologie alla base di Xen sono open source, e si trovano alla base di un crescente numero di prodotti: tra i più recenti, c'è il nuovo server di virtualizzazione gratuito di Oracle, lanciato proprio ieri, e un'imminente soluzione analoga di Sun.
8 Commenti alla Notizia Virtualizzazione, Citrix (ri)lancia Xen
Ordina