Gaia Bottà

Ang Lee, dilaga il virus

Roma - Il suo torbido intreccio è stato apprezzato da pubblico e critica, ma non dai virus writer cinesi. Se, jie (Lust, Caution) ultima opera del regista taiwanese Ang Lee, vincitore del Leone d'Oro al festival di Venezia, è foriero di virus e malware che stanno infettando i computer dei netizen della Repubblica Popolare.

La locandina del filmA lanciare l'allarme, spiega l'agenzia di stampa statale Xinhua, è la security company Rising. Almeno il 15% delle numerose centinaia di blog, siti e servizi di download dedicati al film celano al loro interno trojan per sistemi Windows. La sintomatologia? Schermi blu e password sottratte.

Ma il problema, avvertono i media locali, potrebbe non limitarsi al film di Ang Lee, campione d'incassi e bersaglio della censura: all'aumentare del numero dei netizen cinesi che scaricano film dalla rete potrebbe aumentare anche il numero di malintenzionati che tentano di cavalcare questa abitudine con intenti truffaldini. (G.B.)
23 Commenti alla Notizia Ang Lee, dilaga il virus
Ordina
  • prima rispondo al commento precedente.. scusami Leana anch io sono un debianista e potrei scrivere un tema sull open source e sui vantaggi, ma mi sono rotto le palle di farlo: linux non è per tutti punto e basta (e per fortuna).. ma qui si parla di altro. i formati ogg e le tue mail con i link dentro c entrano poco.. scusa eh..
    veniamo a noi:
    con la prima parte della notizia siamo d accordo.. vabe, si spiega da se cio che è scritto, ma: "all'aumentare del numero dei netizen cinesi che scaricano film dalla rete potrebbe aumentare anche il numero di malintenzionati che tentano di cavalcare questa abitudine con intenti truffaldini."

    qualcuno potrebbe spiegarmi che cazzo vuol dire questa cosa? scaricano film da quale rete? p2p? o legalmente tramite canali pubblici a pagamento?
    in che maniera l "abitudine" puo essere "cavalcata"? no dico proprio a livello tecnico, davvero, che vuol dire spiegatemelo? e gli intenti truffaldini? quali? da parte di chi? parliamo sempre di virus? di privacy violata da parte degli isp controllati dal governo comunista? o di pedofili che ti entrano nel computer e ti scopano la figlia? cosa? mi sembra di sentire "amici miei" e la supercazzola.. c è qualcosa in questa notizia che non sia lo zero assoluto? "i cittadini cinesi si beccano i virus".. e STI CAZZI!!!
    ps: accetto di buon grado repliche e insulti.
    ah, non voglio trollare gratis, sono serio, vi prego sinceramente.. non rispondetemi che se non mi piacciono le notizie posso anche non leggerle.. per una volta stupitemi e non siate banali. (parlo a lettori e redattori/giornalisti di p-i)
    voglio vedere se esce fuori una serie di commenti che non sia la guerra fra maicr0zozz e linuX e mècchintosh e/o un esibizionismo di chi ne sa di piu.
    sono stato volutamente spinto e scortese per provocare un po.. non me ne vogliamo i moderatori/amministratori..
    ciao a tutti!
    non+autenticato
  • effettivamente ci ho capito poco anche io di sto articolo...
    in che modo vengono infettati? che bug sfruttano? la gente scarica .exe camuffatti da .avi da 700mb? i dvd venduti nei negozi sono infetti?

    o_O
    non+autenticato
  • effettivamente questo articolo potrebbe ance essere pubblicato su una rivista di gossip di IV ordine. Non si capisce una mazza, spara due farsi vaghe su virus, regime della RepPopCin e scaricamento di files. Non si capisce niente e forse non c'è nemmeno niente da capire. Voglio dire: vi pare che la notizia alla base dell'articolo ci sia veramente?

    Domanda per M4rcu2:
    che intendi dicendo <linux non è per tutti punto e basta (e per fortuna)>??
    non+autenticato
  • Decidere di abbandonare un sistema proprietario con sofware closed source, di cui non si conosce la provenienza, e' una cosa che dovrebbe interessare tutti.

    La gente vuole la liberta', liberta' di potere usare il proprio pc e non di Essere USATI. questo e' un altro esempio.

    Consiglio a tutti oltre che a usare sistemi liberi invece che closed, di diffondere maggiormante i formati open.
    Io personalmente ho convertito senza alcun porblema tutta la mia collezione di dvd, dal pesante e standard closed mpeg, nel piu' leggero e performante tehora/ogg. così li posso vedere sul pulmann senza problemi.
    Stesso dicasi per le foto. Molti non lo sanno ma le jpg e le gif sono coperte da brevetto, andrebbero evitate come la peste e usare al loro posto le png.

    Tutti i file che spedisco ai miei amici sono in formato libero, e via email allego sempre un link al viewer open source che permette di leggerli e modificarli in piena liberta'....e ovviamente anche un link alla mia distro preferita....l'inossidabile debian.

    non si sa mai che qualcuno volgia fare il grande passo!

    Occhiolino
    non+autenticato
  • Sono pienamente d' accordo con quanto dici tu. Ho un unico appunto da fare, però... il brevetto sulle GIF, o per essere più precisi, sull' algoritmo LZW che utilizzavano per la loro compressione, è scaduto il 20 Giugno 2003 negli USA ed il 18 Giugno 2004 in Europa. Neanche il brevetto sulle jpg "esiste". In sostanza non è valido. Lo ha sancito l' Ufficio Brevetti degli USA nel Maggio 2006 invalidando il brevetto detenuto sin dal 1997 da Forgent.
    non+autenticato
  • - Scritto da: leana
    > Decidere di abbandonare un sistema proprietario
    > con sofware closed source, di cui non si conosce
    > la provenienza, e' una cosa che dovrebbe
    > interessare
    > tutti.

    No, dovrebbe interessare chi vuole cambiare sistema operativo.
    Molti utenti sono contenti di Windows.

    >
    > La gente vuole la liberta', liberta' di potere
    > usare il proprio pc e non di Essere USATI. questo
    > e' un altro
    > esempio.

    Libertà di usare il proprio pc è anche libertà di scelta del sistema operativo.

    >
    > Consiglio a tutti oltre che a usare sistemi
    > liberi invece che closed, di diffondere
    > maggiormante i formati open.

    Ognuno è libero di usare i formati che vuole, open o closed che siano.

    >
    > Io personalmente ho convertito senza alcun
    > porblema tutta la mia collezione di dvd, dal
    > pesante e standard closed mpeg, nel piu' leggero
    > e performante tehora/ogg. così li posso vedere
    > sul pulmann senza
    > problemi.
    > Stesso dicasi per le foto. Molti non lo sanno ma
    > le jpg e le gif sono coperte da brevetto,
    > andrebbero evitate come la peste e usare al loro
    > posto le
    > png.
    >
    > Tutti i file che spedisco ai miei amici sono in
    > formato libero, e via email allego sempre un link
    > al viewer open source che permette di leggerli e
    > modificarli in piena liberta'....e ovviamente
    > anche un link alla mia distro
    > preferita....l'inossidabile debian.

    Ottimo, ma è una tua scelta personale.
    Non puoi obbligare tutti a fare come te.

    >
    >
    > non si sa mai che qualcuno volgia fare il grande
    > passo!
    >
    > Occhiolino

    Il che non deve essere una forzatura come vorresti tu.
    non+autenticato
  • - Scritto da: qwerty
    > - Scritto da: leana
    > > Decidere di abbandonare un sistema proprietario
    > > con sofware closed source, di cui non si conosce
    > > la provenienza, e' una cosa che dovrebbe
    > > interessare tutti.

    > No, dovrebbe interessare chi vuole cambiare
    > sistema operativo.
    > Molti utenti sono contenti di Windows.

    Quindi bisognerebbe offrire scelta nel preinstallato.

    > > La gente vuole la liberta', liberta' di potere
    > > usare il proprio pc e non di Essere USATI.
    > > questo e' un altro esempio.

    > Libertà di usare il proprio pc è anche libertà di
    > scelta del sistema operativo.

    Nessuno vuole vietare windows preinstallto, purche' sia una sceltra tra altre, al momento ancora non lo e'.

    > > Consiglio a tutti oltre che a usare sistemi
    > > liberi invece che closed, di diffondere
    > > maggiormante i formati open.

    > Ognuno è libero di usare i formati che vuole,
    > open o closed che siano.

    Come privato si, ma le ditte non possono deliberatamente creare formati contrastanti tra loro, altrimenti sarebbe come dover comprare una chiave per ogni bullone.

    > > Io personalmente ho convertito senza alcun
    > > porblema tutta la mia collezione di dvd, dal
    > > pesante e standard closed mpeg, nel piu' leggero
    > > e performante tehora/ogg. così li posso vedere
    > > sul pulmann senza problemi.
    > > Stesso dicasi per le foto. Molti non lo sanno ma
    > > le jpg e le gif sono coperte da brevetto,
    > > andrebbero evitate come la peste e usare al loro
    > > posto le png.

    > > Tutti i file che spedisco ai miei amici sono in
    > > formato libero, e via email allego sempre un
    > > link al viewer open source che permette di
    > > leggerli e modificarli in piena liberta'....e
    > > ovviamente anche un link alla mia distro
    > > preferita....l'inossidabile debian.

    > Ottimo, ma è una tua scelta personale.
    > Non puoi obbligare tutti a fare come te.

    Nessuno ti arriva a casa e ti da' del dinosauro se usi un altro SO...

    > > non si sa mai che qualcuno volgia fare il grande
    > > passo!
    > > Occhiolino

    > Il che non deve essere una forzatura come
    > vorresti tu.

    Dove l'ha detto ???
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: qwerty
    > > - Scritto da: leana
    > > > Decidere di abbandonare un sistema
    > proprietario
    > > > con sofware closed source, di cui non si
    > conosce
    > > > la provenienza, e' una cosa che dovrebbe
    > > > interessare tutti.
    >
    > > No, dovrebbe interessare chi vuole cambiare
    > > sistema operativo.
    > > Molti utenti sono contenti di Windows.
    >
    > Quindi bisognerebbe offrire scelta nel
    > preinstallato.

    Esiste già: se cerchi bene vedrai che trovi anche pc con linux preinstallato.
    Poi è ovvio che se ne trovano meno, c'è meno richiesta; è una legge di mercato.
    Ad ogni modo esiste la possibilità di assemblarsi da soli il pc.

    >
    > > > La gente vuole la liberta', liberta' di potere
    > > > usare il proprio pc e non di Essere USATI.
    > > > questo e' un altro esempio.
    >
    > > Libertà di usare il proprio pc è anche libertà
    > di
    > > scelta del sistema operativo.
    >
    > Nessuno vuole vietare windows preinstallto,
    > purche' sia una sceltra tra altre, al momento
    > ancora non lo
    > e'.

    Lo è di già, vedi sopra.

    >
    > > > Consiglio a tutti oltre che a usare sistemi
    > > > liberi invece che closed, di diffondere
    > > > maggiormante i formati open.
    >
    > > Ognuno è libero di usare i formati che vuole,
    > > open o closed che siano.
    >
    > Come privato si, ma le ditte non possono
    > deliberatamente creare formati contrastanti tra
    > loro, altrimenti sarebbe come dover comprare una
    > chiave per ogni
    > bullone.

    Sì che possono!
    E' un loro diritto, come è un tuo diritto decidere di non usare i loro formati!

    >
    > > > Io personalmente ho convertito senza alcun
    > > > porblema tutta la mia collezione di dvd, dal
    > > > pesante e standard closed mpeg, nel piu'
    > leggero
    > > > e performante tehora/ogg. così li posso vedere
    > > > sul pulmann senza problemi.
    > > > Stesso dicasi per le foto. Molti non lo sanno
    > ma
    > > > le jpg e le gif sono coperte da brevetto,
    > > > andrebbero evitate come la peste e usare al
    > loro
    > > > posto le png.
    >
    > > > Tutti i file che spedisco ai miei amici sono
    > in
    > > > formato libero, e via email allego sempre un
    > > > link al viewer open source che permette di
    > > > leggerli e modificarli in piena liberta'....e
    > > > ovviamente anche un link alla mia distro
    > > > preferita....l'inossidabile debian.
    >
    > > Ottimo, ma è una tua scelta personale.
    > > Non puoi obbligare tutti a fare come te.
    >
    > Nessuno ti arriva a casa e ti da' del dinosauro
    > se usi un altro
    > SO...

    Bene, allora non ti lamentare se qualcuno decide di usare Windows.

    >
    > > > non si sa mai che qualcuno volgia fare il
    > grande
    > > > passo!
    > > > Occhiolino
    >
    > > Il che non deve essere una forzatura come
    > > vorresti tu.
    >
    > Dove l'ha detto ???

    Evidentemente non hai letto bene:

    Decidere di abbandonare un sistema proprietario con sofware closed source, di cui non si conosce la provenienza, e' una cosa che dovrebbe interessare tutti.

    Consiglio a tutti oltre che a usare sistemi liberi invece che closed, di diffondere maggiormante i formati open.
    non+autenticato
  • - Scritto da: qwerty
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: qwerty
    > > > - Scritto da: leana
    > > > > Decidere di abbandonare un sistema
    > > > > proprietario con sofware closed source,
    > > > > di cui non si conosce la provenienza, e'
    > > > > una cosa che dovrebbe interessare tutti.

    > > > No, dovrebbe interessare chi vuole cambiare
    > > > sistema operativo.
    > > > Molti utenti sono contenti di Windows.

    > > Quindi bisognerebbe offrire scelta nel
    > > preinstallato.

    > Esiste già: se cerchi bene vedrai che trovi anche
    > pc con linux preinstallato.
    > Poi è ovvio che se ne trovano meno, c'è meno
    > richiesta; è una legge di mercato.

    Quindi bisogna "cercare bene" : e' il solito discorso, perche' bisogna farlo ogni volta ?
    Ci sono anni di sentenze di tribunali che dimostrano il monopolio microsoft e la concorrenza sleale che ha avuto verso le altre aziende : la legge ha dimostrato che non e', come tu sostieni "legge di mercato", ma comportamento illegale ed anticoncorrenziale.
    http://www.groklaw.net/staticpages/index.php?page=...

    > Ad ogni modo esiste la possibilità di assemblarsi
    > da soli il pc.

    A bhe... Tipico di chi va a comprare il suo primo pc da mediaword...

    > > > > La gente vuole la liberta', liberta' di
    > > > > potere usare il proprio pc e non di Essere
    > > > > USATI. questo e' un altro esempio.
    > > > Libertà di usare il proprio pc è anche libertà
    > > > di scelta del sistema operativo.
    > > Nessuno vuole vietare windows preinstallto,
    > > purche' sia una sceltra tra altre, al momento
    > > ancora non lo e'.
    > Lo è di già, vedi sopra.

    Gia tra un : "cercare bene" e un "possibilità di assemblarsi da soli il pc" e' proprio paritaria come scelta vero ?

    > > > > Consiglio a tutti oltre che a usare sistemi
    > > > > liberi invece che closed, di diffondere
    > > > > maggiormante i formati open.
    > > > Ognuno è libero di usare i formati che vuole,
    > > > open o closed che siano.
    > > Come privato si, ma le ditte non possono
    > > deliberatamente creare formati contrastanti tra
    > > loro, altrimenti sarebbe come dover comprare una
    > > chiave per ogni bullone.

    > Sì che possono!
    > E' un loro diritto, come è un tuo diritto
    > decidere di non usare i loro formati!

    Esistono le norme CEE che stabiliscono la forma delle prese elettriche per legge, esistono i "numeri" che danno le dimensioni di chiavi e bulloni; perche' nei SO dovrebbe essere diverso ?
    Hai mai avuto un'auto che per cambiare una lampadina dei fari ti costringe ad acquistare una chiave apposita (che non userai mai per niente altro) o andare da un meccanico ?

    > > > > Io personalmente ho convertito senza alcun
    > > > > porblema tutta la mia collezione di dvd, dal
    > > > > pesante e standard closed mpeg, nel piu'
    > > > > leggero e performante tehora/ogg. così li
    > > > > posso vedere sul pulmann senza problemi.
    > > > > Stesso dicasi per le foto. Molti non lo
    > > > > sanno ma le jpg e le gif sono coperte
    > > > > da brevetto, andrebbero evitate come
    > > > > la peste e usare al loro
    > > > > posto le png.

    > > > > Tutti i file che spedisco ai miei amici sono in
    > > > > formato libero, e via email allego sempre un
    > > > > link al viewer open source che permette di
    > > > > leggerli e modificarli in piena
    > > > > liberta'....e

    > > > > ovviamente anche un link alla mia distro
    > > > > preferita....l'inossidabile debian.

    > > > Ottimo, ma è una tua scelta personale.
    > > > Non puoi obbligare tutti a fare come te.

    > > Nessuno ti arriva a casa e ti da' del dinosauro
    > > se usi un altro SO...

    > Bene, allora non ti lamentare se qualcuno decide
    > di usare Windows.

    Veramente e' proprio M$ stessa che da' del dinosauro ai propri utenti Sorride

    > > > > non si sa mai che qualcuno volgia fare il
    > > > > grande passo! Occhiolino

    > > > Il che non deve essere una forzatura come
    > > > vorresti tu.

    > > Dove l'ha detto ???
    >
    > Evidentemente non hai letto bene:

    Se quella e' una forzatura allora le pubblicita' di M$ sulle riviste sono un gruppo di teppisti che ti picchiano a sangue se non ti adegui Rotola dal ridere


    > Decidere di abbandonare un sistema
    > proprietario con sofware closed source, di cui
    > non si conosce la provenienza, e' una cosa che
    > dovrebbe interessare tutti.


    > Consiglio a tutti oltre che a usare sistemi
    > liberi invece che closed, di diffondere
    > maggiormante i formati
    > open.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: qwerty
    > > - Scritto da: krane
    > > > - Scritto da: qwerty
    > > > > - Scritto da: leana
    > > > > > Decidere di abbandonare un sistema
    > > > > > proprietario con sofware closed source,
    > > > > > di cui non si conosce la provenienza, e'
    > > > > > una cosa che dovrebbe interessare tutti.
    >
    > > > > No, dovrebbe interessare chi vuole cambiare
    > > > > sistema operativo.
    > > > > Molti utenti sono contenti di Windows.
    >
    > > > Quindi bisognerebbe offrire scelta nel
    > > > preinstallato.
    >
    > > Esiste già: se cerchi bene vedrai che trovi
    > anche
    > > pc con linux preinstallato.
    > > Poi è ovvio che se ne trovano meno, c'è meno
    > > richiesta; è una legge di mercato.
    >
    > Quindi bisogna "cercare bene" : e' il solito
    > discorso, perche' bisogna farlo ogni volta
    > ?

    Perché a domanda minore corrisponde offerta minore.

    > Ci sono anni di sentenze di tribunali che
    > dimostrano il monopolio microsoft e la
    > concorrenza sleale che ha avuto verso le altre
    > aziende : la legge ha dimostrato che non e', come
    > tu sostieni "legge di mercato", ma comportamento
    > illegale ed
    > anticoncorrenziale.
    > http://www.groklaw.net/staticpages/index.php?page=

    Un monopolio si ha quando non esistono alternative.
    Quando un prodotto si afferma e diventa il più diffuso, non ha senso parlare di monopolio.
    Spesso la legge interviene a sproposito per regolare normali pratiche commerciali.

    >
    > > Ad ogni modo esiste la possibilità di
    > assemblarsi
    > > da soli il pc.
    >
    > A bhe... Tipico di chi va a comprare il suo primo
    > pc da
    > mediaword...

    Infatti chi va a comprare il PC da Mediaworld in genere si accontenta di Windows.
    Se vuoi Linux o ti assembli da solo il PC, o paghi per farti assemblare il PC, o ti cerchi un negozio che ti venda PC con Linux o senza OS.

    >
    > > > > > La gente vuole la liberta', liberta' di
    > > > > > potere usare il proprio pc e non di Essere
    > > > > > USATI. questo e' un altro esempio.
    > > > > Libertà di usare il proprio pc è anche
    > libertà
    > > > > di scelta del sistema operativo.
    > > > Nessuno vuole vietare windows preinstallto,
    > > > purche' sia una sceltra tra altre, al momento
    > > > ancora non lo e'.
    > > Lo è di già, vedi sopra.
    >
    > Gia tra un : "cercare bene" e un "possibilità di
    > assemblarsi da soli il pc" e' proprio paritaria
    > come scelta vero
    > ?

    Infatti non c'è uguale richiesta di Windows e Linux.

    >
    > > > > > Consiglio a tutti oltre che a usare
    > sistemi
    > > > > > liberi invece che closed, di diffondere
    > > > > > maggiormante i formati open.
    > > > > Ognuno è libero di usare i formati che
    > vuole,
    > > > > open o closed che siano.
    > > > Come privato si, ma le ditte non possono
    > > > deliberatamente creare formati contrastanti
    > tra
    > > > loro, altrimenti sarebbe come dover comprare
    > una
    > > > chiave per ogni bullone.
    >
    > > Sì che possono!
    > > E' un loro diritto, come è un tuo diritto
    > > decidere di non usare i loro formati!
    >
    > Esistono le norme CEE che stabiliscono la forma
    > delle prese elettriche per legge, esistono i
    > "numeri" che danno le dimensioni di chiavi e
    > bulloni; perche' nei SO dovrebbe essere diverso
    > ?
    > Hai mai avuto un'auto che per cambiare una
    > lampadina dei fari ti costringe ad acquistare una
    > chiave apposita (che non userai mai per niente
    > altro) o andare da un meccanico
    > ?

    Questo discorso non c'entra niente.
    Ti risulta ad esempio che esista un solo formato per la compressione file? Ci sono .rar, .ace, .cab, ecc. e sono tutti contrastanti tra di loro.

    >
    > > > > > Io personalmente ho convertito senza alcun
    > > > > > porblema tutta la mia collezione di dvd,
    > dal
    > > > > > pesante e standard closed mpeg, nel piu'
    > > > > > leggero e performante tehora/ogg. così li
    > > > > > posso vedere sul pulmann senza problemi.
    > > > > > Stesso dicasi per le foto. Molti non lo
    > > > > > sanno ma le jpg e le gif sono coperte
    > > > > > da brevetto, andrebbero evitate come
    > > > > > la peste e usare al loro
    > > > > > posto le png.
    >
    > > > > > Tutti i file che spedisco ai miei amici
    > sono
    > in
    > > > > > formato libero, e via email allego sempre
    > un
    > > > > > link al viewer open source che permette
    > di
    >
    > > > > > leggerli e modificarli in piena
    > > > > > liberta'....e
    >
    > > > > > ovviamente anche un link alla mia distro
    > > > > > preferita....l'inossidabile debian.
    >
    > > > > Ottimo, ma è una tua scelta personale.
    > > > > Non puoi obbligare tutti a fare come te.
    >
    > > > Nessuno ti arriva a casa e ti da' del
    > dinosauro
    > > > se usi un altro SO...
    >
    > > Bene, allora non ti lamentare se qualcuno decide
    > > di usare Windows.
    >
    > Veramente e' proprio M$ stessa che da' del
    > dinosauro ai propri utenti
    > Sorride

    Infatti non condivido la scelta di Microsoft di spingere i propri utenti ad aggiornarsi alle ultime versioni dei loro prodotti.
    Ognuno dovrebbe essere libero di utilizzare i prodotti che vuole, anche se questi sono obsoleti.

    >
    > > > > > non si sa mai che qualcuno volgia fare il
    > > > > > grande passo! Occhiolino
    >
    > > > > Il che non deve essere una forzatura come
    > > > > vorresti tu.
    >
    > > > Dove l'ha detto ???
    > >
    > > Evidentemente non hai letto bene:
    >
    > Se quella e' una forzatura allora le pubblicita'
    > di M$ sulle riviste sono un gruppo di teppisti
    > che ti picchiano a sangue se non ti adegui
    > Rotola dal ridere

    Diciamo allora che era una pubblicità a favore di Linux.
    A parte questo comunque la scelta finale del SO spetta soltanto all'utente. Non ha senso secondo me spingere la gente a usare Linux (o qualunque altro SO).

    >
    >
    > > Decidere di abbandonare un sistema
    > > proprietario con sofware closed source, di cui
    > > non si conosce la provenienza, e' una cosa che
    > > dovrebbe interessare tutti.

    >
    > > Consiglio a tutti oltre che a usare
    > sistemi
    > > liberi invece che closed, di diffondere
    > > maggiormante i formati
    > > open.
    non+autenticato
  • - Scritto da: qwerty
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: qwerty

    > > Ci sono anni di sentenze di tribunali che
    > > dimostrano il monopolio microsoft e la
    > > concorrenza sleale che ha avuto verso le altre
    > > aziende : la legge ha dimostrato che non e',
    > > come tu sostieni "legge di mercato", ma
    > > comportamento illegale ed anticoncorrenziale.
    > http://www.groklaw.net/staticpages/index.php?page=

    > Un monopolio si ha quando non esistono
    > alternative.

    Non e' vero: basta che esistano sostituti stretti. La definizione legale di monopolio non e' cosi' banale.

    > Quando un prodotto si afferma e diventa il più
    > diffuso, non ha senso parlare di
    > monopolio.
    > Spesso la legge interviene a sproposito per
    > regolare normali pratiche commerciali.

    Corri a scrivere a microsoft ! Pensa che i loro studi legali continuano a sostenere che deve pagare milioni di euro per i motivi che tu sai sbagliati !!!

    > > > Ad ogni modo esiste la possibilità di
    > > > assemblarsi da soli il pc.

    > > A bhe... Tipico di chi va a comprare il suo
    > > primo pc da mediaword...

    > Infatti chi va a comprare il PC da Mediaworld in
    > genere si accontenta di Windows.

    Per forza : non ha scelta...

    > Se vuoi Linux o ti assembli da solo il PC, o
    > paghi per farti assemblare il PC, o ti cerchi un
    > negozio che ti venda PC con Linux o senza OS.

    Ergo : non c'e' parita' il monopolista utilizza il suo potere per continuare a dominare il mercato.

    > > > > > > La gente vuole la liberta', liberta' di
    > > > > > > potere usare il proprio pc e non di
    > Essere
    > > > > > > USATI. questo e' un altro esempio.
    > > > > > Libertà di usare il proprio pc è anche
    > > libertà
    > > > > > di scelta del sistema operativo.
    > > > > Nessuno vuole vietare windows preinstallto,
    > > > > purche' sia una sceltra tra altre, al
    > momento
    > > > > ancora non lo e'.
    > > > Lo è di già, vedi sopra.
    > >
    > > Gia tra un : "cercare bene" e un "possibilità di
    > > assemblarsi da soli il pc" e' proprio paritaria
    > > come scelta vero
    > > ?

    > Infatti non c'è uguale richiesta di Windows e
    > Linux.

    Come hai detto tu stesso sopra : visto che per aver linux bisogna assemblarsi il pc e installarselo oppure andare a cercare con il lanternino i negozi che lo offrono preinstallato, non c'e' uguale offerta tra Windows e Linux. Solo a parita' di offerta puoi parlare di minore o maggiore richiesta.

    > > > > > > Consiglio a tutti oltre che a usare
    > > sistemi
    > > > > > > liberi invece che closed, di diffondere
    > > > > > > maggiormante i formati open.
    > > > > > Ognuno è libero di usare i formati che
    > > vuole,
    > > > > > open o closed che siano.
    > > > > Come privato si, ma le ditte non possono
    > > > > deliberatamente creare formati contrastanti
    > > tra
    > > > > loro, altrimenti sarebbe come dover comprare
    > > una
    > > > > chiave per ogni bullone.
    > >
    > > > Sì che possono!
    > > > E' un loro diritto, come è un tuo diritto
    > > > decidere di non usare i loro formati!
    > >
    > > Esistono le norme CEE che stabiliscono la forma
    > > delle prese elettriche per legge, esistono i
    > > "numeri" che danno le dimensioni di chiavi e
    > > bulloni; perche' nei SO dovrebbe essere diverso
    > > ?
    > > Hai mai avuto un'auto che per cambiare una
    > > lampadina dei fari ti costringe ad acquistare
    > una
    > > chiave apposita (che non userai mai per niente
    > > altro) o andare da un meccanico ?

    > Questo discorso non c'entra niente.

    Come no ? Stiamo parlando di standard internazionali.

    > Ti risulta ad esempio che esista un solo formato
    > per la compressione file? Ci sono .rar, .ace,
    > .cab, ecc. e sono tutti contrastanti tra di
    > loro.

    Anche i cacciaviti possono essere a stella o a croce; questo non cambia che siano standard e seguano norme e standard riconosciuti.


    > > > > > > non si sa mai che qualcuno volgia fare
    > il
    > > > > > > grande passo! Occhiolino
    > >
    > > > > > Il che non deve essere una forzatura come
    > > > > > vorresti tu.
    > >
    > > > > Dove l'ha detto ???
    > > >
    > > > Evidentemente non hai letto bene:
    > >
    > > Se quella e' una forzatura allora le pubblicita'
    > > di M$ sulle riviste sono un gruppo di teppisti
    > > che ti picchiano a sangue se non ti adegui
    > > Rotola dal ridere
    >
    > Diciamo allora che era una pubblicità a favore di
    > Linux.
    > A parte questo comunque la scelta finale del SO
    > spetta soltanto all'utente. Non ha senso secondo
    > me spingere la gente a usare Linux (o qualunque
    > altro SO).

    Purtroppo, vedi il discorso di prima, occorrerebbe parita' nell'offerta.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: qwerty
    > > - Scritto da: krane
    > > > - Scritto da: qwerty
    >
    > > > Ci sono anni di sentenze di tribunali che
    > > > dimostrano il monopolio microsoft e la
    > > > concorrenza sleale che ha avuto verso le altre
    > > > aziende : la legge ha dimostrato che non e',
    > > > come tu sostieni "legge di mercato", ma
    > > > comportamento illegale ed anticoncorrenziale.
    > >
    > http://www.groklaw.net/staticpages/index.php?page=
    >
    > > Un monopolio si ha quando non esistono
    > > alternative.
    >
    > Non e' vero: basta che esistano sostituti
    > stretti. La definizione legale di monopolio non
    > e' cosi'
    > banale.

    Lo so. Ho volutamente semplificato le cose.
    Diciamo che esistono due tipi di monopolio: quelli imposti dallo stato e quelli "de facto".
    Io non ho niente in contrario a quest'ultimo tipo.

    >
    > > Quando un prodotto si afferma e diventa il più
    > > diffuso, non ha senso parlare di
    > > monopolio.
    > > Spesso la legge interviene a sproposito per
    > > regolare normali pratiche commerciali.
    >
    > Corri a scrivere a microsoft ! Pensa che i loro
    > studi legali continuano a sostenere che deve
    > pagare milioni di euro per i motivi che tu sai
    > sbagliati
    > !!!

    Non ho detto che sempre è così.

    >
    > > > > Ad ogni modo esiste la possibilità di
    > > > > assemblarsi da soli il pc.
    >
    > > > A bhe... Tipico di chi va a comprare il suo
    > > > primo pc da mediaword...
    >
    > > Infatti chi va a comprare il PC da Mediaworld in
    > > genere si accontenta di Windows.
    >
    > Per forza : non ha scelta...

    Mediaworld è una catena di distribuzione generalista, è ovvio che vi si troveranno soltanto i prodotti a maggiore richiesta.
    Questo però non implica che l'utente non abbia scelta.
    Può sempre decidere di andare in un negozio specializzato.

    >
    > > Se vuoi Linux o ti assembli da solo il PC, o
    > > paghi per farti assemblare il PC, o ti cerchi un
    > > negozio che ti venda PC con Linux o senza OS.
    >
    > Ergo : non c'e' parita' il monopolista utilizza
    > il suo potere per continuare a dominare il
    > mercato.
    >
    > > > > > > > La gente vuole la liberta', liberta'
    > di
    > > > > > > > potere usare il proprio pc e non di
    > > Essere
    > > > > > > > USATI. questo e' un altro esempio.
    > > > > > > Libertà di usare il proprio pc è anche
    > > > libertà
    > > > > > > di scelta del sistema operativo.
    > > > > > Nessuno vuole vietare windows
    > preinstallto,
    > > > > > purche' sia una sceltra tra altre, al
    > > momento
    > > > > > ancora non lo e'.
    > > > > Lo è di già, vedi sopra.
    > > >
    > > > Gia tra un : "cercare bene" e un "possibilità
    > di
    > > > assemblarsi da soli il pc" e' proprio
    > paritaria
    > > > come scelta vero
    > > > ?
    >
    > > Infatti non c'è uguale richiesta di Windows e
    > > Linux.
    >
    > Come hai detto tu stesso sopra : visto che per
    > aver linux bisogna assemblarsi il pc e
    > installarselo oppure andare a cercare con il
    > lanternino i negozi che lo offrono preinstallato,
    > non c'e' uguale offerta tra Windows e Linux. Solo
    > a parita' di offerta puoi parlare di minore o
    > maggiore
    > richiesta.

    Hai le idee distorte sul funzionamento del mercato.
    Offrire PC con Linux allo stesso modo di quelli con Windows per i produttori significherebbe maggiori spese e quindi minore guadagno.
    Da sempre l'offerta è proporzionale alla domanda.

    >
    > > > > > > > Consiglio a tutti oltre che a usare
    > > > sistemi
    > > > > > > > liberi invece che closed, di
    > diffondere
    > > > > > > > maggiormante i formati open.
    > > > > > > Ognuno è libero di usare i formati che
    > > > vuole,
    > > > > > > open o closed che siano.
    > > > > > Come privato si, ma le ditte non possono
    > > > > > deliberatamente creare formati
    > contrastanti
    > > > tra
    > > > > > loro, altrimenti sarebbe come dover
    > comprare
    > > > una
    > > > > > chiave per ogni bullone.
    > > >
    > > > > Sì che possono!
    > > > > E' un loro diritto, come è un tuo diritto
    > > > > decidere di non usare i loro formati!
    > > >
    > > > Esistono le norme CEE che stabiliscono la
    > forma
    > > > delle prese elettriche per legge, esistono i
    > > > "numeri" che danno le dimensioni di chiavi e
    > > > bulloni; perche' nei SO dovrebbe essere
    > diverso
    > > > ?
    > > > Hai mai avuto un'auto che per cambiare una
    > > > lampadina dei fari ti costringe ad acquistare
    > > una
    > > > chiave apposita (che non userai mai per niente
    > > > altro) o andare da un meccanico ?
    >
    > > Questo discorso non c'entra niente.
    >
    > Come no ? Stiamo parlando di standard
    > internazionali.

    Si stava parlando di formati.

    >
    > > Ti risulta ad esempio che esista un solo formato
    > > per la compressione file? Ci sono .rar, .ace,
    > > .cab, ecc. e sono tutti contrastanti tra di
    > > loro.
    >
    > Anche i cacciaviti possono essere a stella o a
    > croce; questo non cambia che siano standard e
    > seguano norme e standard
    > riconosciuti.

    Stai sviando il discorso su questioni diverse.

    >
    >
    > > > > > > > non si sa mai che qualcuno volgia fare
    > > il
    > > > > > > > grande passo! Occhiolino
    > > >
    > > > > > > Il che non deve essere una forzatura
    > come
    > > > > > > vorresti tu.
    > > >
    > > > > > Dove l'ha detto ???
    > > > >
    > > > > Evidentemente non hai letto bene:
    > > >
    > > > Se quella e' una forzatura allora le
    > pubblicita'
    > > > di M$ sulle riviste sono un gruppo di teppisti
    > > > che ti picchiano a sangue se non ti adegui
    > > > Rotola dal ridere
    > >
    > > Diciamo allora che era una pubblicità a favore
    > di
    > > Linux.
    > > A parte questo comunque la scelta finale del SO
    > > spetta soltanto all'utente. Non ha senso secondo
    > > me spingere la gente a usare Linux (o qualunque
    > > altro SO).
    >
    > Purtroppo, vedi il discorso di prima,
    > occorrerebbe parita'
    > nell'offerta.

    Come ho detto sopra, questo comporterebbe più spese per le aziende, spese a cui non sempre corrisponde un maggiore ricavo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: qwerty
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: qwerty
    > > > - Scritto da: krane
    > > > > - Scritto da: qwerty

    > > > > Ci sono anni di sentenze di tribunali che
    > > > > dimostrano il monopolio microsoft e la
    > > > > concorrenza sleale che ha avuto verso le
    > > > > altre
    > > > > aziende : la legge ha dimostrato che non e',
    > > > > come tu sostieni "legge di mercato", ma
    > > > > comportamento illegale ed
    > > > > anticoncorrenziale.
    > >
    > http://www.groklaw.net/staticpages/index.php?page=
    > >
    > > > Un monopolio si ha quando non esistono
    > > > alternative.
    > >
    > > Non e' vero: basta che esistano sostituti
    > > stretti. La definizione legale di monopolio non
    > > e' cosi'
    > > banale.
    >
    > Lo so. Ho volutamente semplificato le cose.
    > Diciamo che esistono due tipi di monopolio:
    > quelli imposti dallo stato e quelli "de
    > facto".
    > Io non ho niente in contrario a quest'ultimo tipo.

    Io si: perche' e' dimostrato che come tutti i monopoli non ha bisogno di fare ricerca e di venire incontro al cliente.

    > > > Quando un prodotto si afferma e diventa il più
    > > > diffuso, non ha senso parlare di
    > > > monopolio.
    > > > Spesso la legge interviene a sproposito per
    > > > regolare normali pratiche commerciali.
    > > Corri a scrivere a microsoft ! Pensa che i loro
    > > studi legali continuano a sostenere che deve
    > > pagare milioni di euro per i motivi che tu sai
    > > sbagliati !!!
    > Non ho detto che sempre è così.

    Newbie, inesperto ??? Newbie, inesperto
    http://cyber.law.harvard.edu/msdoj/trial2.html
    parliamone...

    > > > > > Ad ogni modo esiste la possibilità di
    > > > > > assemblarsi da soli il pc.
    > > > > A bhe... Tipico di chi va a comprare il suo
    > > > > primo pc da mediaword...
    > > > Infatti chi va a comprare il PC da Mediaworld
    > > > in genere si accontenta di Windows.
    > > Per forza : non ha scelta...

    > Mediaworld è una catena di distribuzione
    > generalista, è ovvio che vi si troveranno
    > soltanto i prodotti a maggiore
    > richiesta.
    > Questo però non implica che l'utente non abbia
    > scelta.
    > Può sempre decidere di andare in un negozio
    > specializzato.

    Mediamente una ditta richiede tra i 3 e i 5 preventivi da parte di una offerenti in grado di dare copertura guasti su territorio nazionale: mi indicheresti gentilmente 5 ditte che rispondano ai requisiti e offrano linux ?

    > > > Se vuoi Linux o ti assembli da solo il PC, o
    > > > paghi per farti assemblare il PC, o ti cerchi
    > > > un negozio che ti venda PC con Linux o senza OS.
    > > Ergo : non c'e' parita' il monopolista utilizza
    > > il suo potere per continuare a dominare il
    > > mercato.


    > > > > > Lo è di già, vedi sopra.

    > > > Infatti non c'è uguale richiesta di Windows e
    > > > Linux.
    > > Come hai detto tu stesso sopra : visto che per
    > > aver linux bisogna assemblarsi il pc e
    > > installarselo oppure andare a cercare con il
    > > lanternino i negozi che lo offrono
    > > preinstallato, non c'e' uguale offerta tra
    > > Windows e Linux. Solo a parita' di offerta puoi
    > > parlare di minore o maggiore richiesta.

    > Hai le idee distorte sul funzionamento del
    > mercato.
    > Offrire PC con Linux allo stesso modo di quelli
    > con Windows per i produttori significherebbe
    > maggiori spese e quindi minore guadagno.

    E allora perche' sul mercato server questo avviene regolarmente ? Rotola dal ridere

    > Da sempre l'offerta è proporzionale alla domanda.

    Se il mercato e' inquinato no : studia
    www.dssm.uniba.it/docenti/didattica_ancona/politica_econo
    mica_tirana/07-Politiche_antimonopolistiche.pdf
    (devi unirlo era troppo lunga)
    Nelle universita' di economia Microsoft e' citata a fianco di Standard Oil e Bell... Chissa' perche'...

    > > > Questo discorso non c'entra niente.
    > > Come no ? Stiamo parlando di standard
    > > internazionali.

    > Si stava parlando di formati.

    Formati che per motivi di interscambio tra i sistemi dovrebbero rispettare standard internazionali.

    > > Purtroppo, vedi il discorso di prima,
    > > occorrerebbe parita'
    > > nell'offerta.

    > Come ho detto sopra, questo comporterebbe più
    > spese per le aziende, spese a cui non sempre
    > corrisponde un maggiore ricavo.

    Che strano che questo non sia un problema per nessun altro mercato a parte quello dei sistemi operativi...
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: qwerty
    > > - Scritto da: krane
    > > > - Scritto da: qwerty
    > > > > - Scritto da: krane
    > > > > > - Scritto da: qwerty
    >
    > > > > > Ci sono anni di sentenze di tribunali che
    > > > > > dimostrano il monopolio microsoft e la
    > > > > > concorrenza sleale che ha avuto verso le
    > > > > > altre
    > > > > > aziende : la legge ha dimostrato che non
    > e',
    > > > > > come tu sostieni "legge di mercato", ma
    > > > > > comportamento illegale ed
    > > > > > anticoncorrenziale.
    > > >
    > >
    > http://www.groklaw.net/staticpages/index.php?page=
    > > >
    > > > > Un monopolio si ha quando non esistono
    > > > > alternative.
    > > >
    > > > Non e' vero: basta che esistano sostituti
    > > > stretti. La definizione legale di monopolio
    > non
    > > > e' cosi'
    > > > banale.
    > >
    > > Lo so. Ho volutamente semplificato le cose.
    > > Diciamo che esistono due tipi di monopolio:
    > > quelli imposti dallo stato e quelli "de
    > > facto".
    > > Io non ho niente in contrario a quest'ultimo
    > tipo.
    >
    > Io si: perche' e' dimostrato che come tutti i
    > monopoli non ha bisogno di fare ricerca e di
    > venire incontro al
    > cliente.

    Questione di punti di vista.

    >
    > > > > Quando un prodotto si afferma e diventa il
    > più
    > > > > diffuso, non ha senso parlare di
    > > > > monopolio.
    > > > > Spesso la legge interviene a sproposito per
    > > > > regolare normali pratiche commerciali.
    > > > Corri a scrivere a microsoft ! Pensa che i
    > loro
    > > > studi legali continuano a sostenere che deve
    > > > pagare milioni di euro per i motivi che tu sai
    > > > sbagliati !!!
    > > Non ho detto che sempre è così.
    >
    >   Newbie, inesperto ??? Newbie, inesperto
    > http://cyber.law.harvard.edu/msdoj/trial2.html
    > parliamone...

    Ho già detto sotto cosa ne penso degli interventi dello Stato nell'economia.

    >
    > > > > > > Ad ogni modo esiste la possibilità di
    > > > > > > assemblarsi da soli il pc.
    > > > > > A bhe... Tipico di chi va a comprare il
    > suo
    > > > > > primo pc da mediaword...
    > > > > Infatti chi va a comprare il PC da
    > Mediaworld
    > > > > in genere si accontenta di Windows.
    > > > Per forza : non ha scelta...
    >
    > > Mediaworld è una catena di distribuzione
    > > generalista, è ovvio che vi si troveranno
    > > soltanto i prodotti a maggiore
    > > richiesta.
    > > Questo però non implica che l'utente non abbia
    > > scelta.
    > > Può sempre decidere di andare in un negozio
    > > specializzato.
    >
    > Mediamente una ditta richiede tra i 3 e i 5
    > preventivi da parte di una offerenti in grado di
    > dare copertura guasti su territorio nazionale: mi
    > indicheresti gentilmente 5 ditte che rispondano
    > ai requisiti e offrano linux
    > ?

    Effettivamente non saprei trovare ditte che soddisfano questi requisiti.
    In ogni caso bisogna anche tenere conto che non è facile fornire supporto tecnico per un sistema operativo con millemila distribuzioni.
    Probabilmente si potrebbero trovare aziende che offrono supporto tecnico per una specifica distribuzione, ma ammetto di non saperne molto a riguardo.

    >
    > > > > Se vuoi Linux o ti assembli da solo il PC, o
    > > > > paghi per farti assemblare il PC, o ti
    > cerchi
    > > > > un negozio che ti venda PC con Linux o
    > senza
    > OS.
    > > > Ergo : non c'e' parita' il monopolista
    > utilizza
    > > > il suo potere per continuare a dominare il
    > > > mercato.
    >
    >
    > > > > > > Lo è di già, vedi sopra.
    >
    > > > > Infatti non c'è uguale richiesta di Windows
    > e
    > > > > Linux.
    > > > Come hai detto tu stesso sopra : visto che per
    > > > aver linux bisogna assemblarsi il pc e
    > > > installarselo oppure andare a cercare con il
    > > > lanternino i negozi che lo offrono
    > > > preinstallato, non c'e' uguale offerta tra
    > > > Windows e Linux. Solo a parita' di offerta
    > puoi
    > > > parlare di minore o maggiore richiesta.
    >
    > > Hai le idee distorte sul funzionamento del
    > > mercato.
    > > Offrire PC con Linux allo stesso modo di quelli
    > > con Windows per i produttori significherebbe
    > > maggiori spese e quindi minore guadagno.
    >
    > E allora perche' sul mercato server questo
    > avviene regolarmente ?
    > Rotola dal ridere

    Perché in ambito server Linux è più diffuso.

    >
    > > Da sempre l'offerta è proporzionale alla
    > domanda.
    >
    > Se il mercato e' inquinato no : studia
    > www.dssm.uniba.it/docenti/didattica_ancona/politic
    > mica_tirana/07-Politiche_antimonopolistiche.pdf
    > (devi unirlo era troppo lunga)
    > Nelle universita' di economia Microsoft e' citata
    > a fianco di Standard Oil e Bell... Chissa'
    > perche'...

    Attenzione a non considerare una possibile politica di mercato come l'unica valida possibilità.
    Il fatto che nelle università di economia venga insegnata una politica di tipo anti-monopolista non significa che questa sia l'unico tipo di economia lecito e possibile.
    Secondo me lo Stato non dovrebbe interferire nei liberi accordi tra aziende private. Se questo comporta la creazione di un monopolio, ben venga, a patto che questo corrisponda alla reale richiesta della gente. L'antitrust dovrebbe punire soltanto quei casi in cui la condizione di monopolio impedisce il formarsi di alternative.
    Se Windows è il sistema operativo più diffuso lo si deve soprattutto alla sua semplicità d'uso (e la maggior parte della gente vuole questo). Se quindi si viene a creare una situazione di monopolio non vedo nessun problema, in quanto corrisponde alla reale domanda.
    Certo, probabilmente il fatto di preinstallare Windows su PC e portatili in parte limita la scelta, ma questo non lo vedo come un grosso problema, per almeno due ragioni: 1) la gente vuole un computer pronto all'uso e Windows garantisce ciò; 2) esistono anche alternative, in misura minore è vero, ma esistono.
    Non esiste nessun mercato in cui i beni sono distribuiti in modo uguale indipendentemente dalla domanda. E' ovvio che si diffonderanno maggiormente i prodotti più richiesti. Si potrebbe discutere quanto Windows si sarebbe diffuso se non fosse stato preinstallato sulla maggior parte dei computer, ma una cosa è certa: un computer senza SO è inutile per la maggior parte degli utenti.

    >
    > > > > Questo discorso non c'entra niente.
    > > > Come no ? Stiamo parlando di standard
    > > > internazionali.
    >
    > > Si stava parlando di formati.
    >
    > Formati che per motivi di interscambio tra i
    > sistemi dovrebbero rispettare standard
    > internazionali.

    Non necessariamente.

    >
    > > > Purtroppo, vedi il discorso di prima,
    > > > occorrerebbe parita'
    > > > nell'offerta.
    >
    > > Come ho detto sopra, questo comporterebbe più
    > > spese per le aziende, spese a cui non sempre
    > > corrisponde un maggiore ricavo.
    >
    > Che strano che questo non sia un problema per
    > nessun altro mercato a parte quello dei sistemi
    > operativi...

    Invece è un problema che riguarda tutti i mercati.
    non+autenticato
  • Secondo me, ovviamente.
    Sgabbio
    26177