Dario Bonacina

Poste Mobile, ecco le tariffe

A pochi giorni dal debutto previsto per fine novembre, cominciano a circolare notizie sui piani tariffari

Roma - Con l'approssimarsi del debutto di PosteMobile, l'operatore di telefonia mobile del gruppo Poste Italiane, spuntano le prime informazioni sui piani tariffari dello startup dei servizi.

Gli sportelli postali diventeranno dunque i punti di riferimento dell'operatore per il pubblico, assumendo anche il ruolo di centro assistenza clienti PosteMobile, che va ad aggiungersi ai vari servizi offerti dagli sportelli, già veicoli di un business off-topic rispetto al concetto tradizionale di "poste e telecomunicazioni" (si veda il catalogo PosteShop.

Mvno Forum ha pubblicato le immagini di un volantino che reclamizza l'offerta: si tratta di piani che non prevedono scatto alla risposta e invece una tariffazione anticipata basata su scatti della durata di 30 secondi.
Questi i piani tariffari:
- Con Tutti propone una tariffa unica di 16 centesimi al minuto verso tutti i numeri nazionali fisse e mobili. Gli SMS costano 12 centesimi.
- Con Noi è più articolata: privilegia le chiamate nazionali verso i numeri PosteMobile, addebitate a 6 centesimi al minuto, e sulla medesima destinazione gli SMS costano 6 centesimi. Le chiamate verso altri numeri nazionali saranno tariffate a 22 centesimi al minuto mentre verso queste destinazioni ogni SMS costerà 12 centesimi.
- Con Tutti Premium ha le stesse tariffe della precedente, ma riduce a 16 centesimi al minuto il costo delle chiamate verso tutti gli altri operatori. Č però riservata ai clienti con conto BancoPosta o carta prepagata PostePay.

C'è inoltre l'opzione "Con Te", che consente di chiamare un determinato numero PosteMobile alla tariffa di 16 centesimi ogni 30 minuti di conversazione. L'attivazione dell'opzione non prevede costi aggiuntivi e dura un anno. Il numero scelto può essere cambiato, al costo di 4 euro.

Alcuni utenti segnalano inoltre che dal 15 novembre i dipendenti Poste Italiane potranno avere in anteprima le SIM di PosteMobile.

Dario Bonacina