Gaia Bottà

P2P, Comcast ora spara diffide

Sono state recapitate a utenti americani appassionati condivisori di anime. Sulle notifiche inviate dal provider non compare il mandante della richiesta

Roma - Le pratiche di traffic shaping sembrano non essere sufficienti a scoraggiare i condivisori di contenuti sulle reti P2P. Comcast ora li inonda con una pioggia di diffide.

Lo segnala Slashdot, riprendendo il thread di un forum che raccoglie appassionati di anime e manga, cartoni animati e fumetti giapponesi. Comcast sembrerebbe inviare DMCA notice ai condivisori di serie animate non ancora distribuite ufficialmente negli USA, diffidandoli dal continuare a violare i diritti di proprietà intellettuale degli autori.

Le diffide non sono state indirizzate in particolare ai fansubber o ai principali releaser degli anime, ma hanno raggiunto anche gli utenti ordinari delle reti di condivisione.
Particolare interessante della vicenda: nelle diffide inviate ai suoi utenti, Comcast non specifica il mandante della richiesta. Ci si interroga sulla legittimità dell'avvertimento e sull'identità del mandante. Finora nessuna risposta da Comcast. (G.B.)
4 Commenti alla Notizia P2P, Comcast ora spara diffide
Ordina
  • Li sfruttano per vedere se un prodotto tira, prima di importarlo, e poi li denunciano. Senza fansub molte serie, sia anime sia telefilm, non verrebbero nemmeno considerate. Dovrebbero solo ringraziarli visto che tra l'altro non ci perdono nulla, ma si fanno solo pubblicità.
    non+autenticato
  • Mi sa di fuffa questa storia, si mette a diffidare chi con la pirateria e violazione dei diritti, non c'entra niente! E fan sub appunto non centrano assolutamente nulla con la pirateri. In quanto i fan sub sono fatti perchè una data opera non c'è in una determinata nazione, quindi nessuno a i diritti su di essa in quel luogo.

    Ad esempio gli editori italiani sanno bene che fare un'azione legale contro i fan subber è inutile visto che non gli danneggia...anzi gli aiuta per gli acquisti dei diritti.

    Se la sono presa con le persone sbagliate stavolta. Tra l'altro non si sa chi è il mandante, visto che che solitamente un gruppo di fan subber, fanno tante serie animate che provengono da studi diversi.
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio

    > Se la sono presa con le persone sbagliate
    > stavolta. Tra l'altro non si sa chi è il
    > mandante, visto che che solitamente un gruppo di
    > fan subber, fanno tante serie animate che
    > provengono da studi
    > diversi.
    Il mandante dovrebbe essere una certa odex (distributrice di anime nella regione del sud est asiatico con sede a singapore) secondo quanto riportato nei link.
    Tra l'altro il punto è proprio che loro senza spendere nulla ci guadagnano di sicuro in termini di pubblicità, quindi non sembra proprio una mossa lungimirante.
    non+autenticato
  • appunto, attaccando i loro stessi clienti come dei criminali, si mettono la zappa sui piedi da soli!!
    Sgabbio
    26177