Luca Annunziata

Microsoft esporta Windows Live

I servizi online di BigM diventano per tutti. Per costruire community, servizi a valore aggiunto. E per fare un dispetto a Google

Roma - Ormai è guerra aperta tra Redmond e Mountain View. L'ultimo teatro dello scontro sono le applicazioni online per i social network, quelle che Google offre sotto il nome di Google Apps.

L'offerta Microsoft si chiama invece Windows Live Community Builder: un pacchetto composto da email, panello di controllo dell'anagrafica degli iscritti, album fotografici, il tutto condito con Silverlight a fare da collante. L'ideale per costruire una vera e propria community con tutti i crismi, tutto gratis.

BigM, dunque, alza la posta. Visto che Google ha lanciato con Android il guanto di sfida nel settore mobile, che vedeva Microsoft guadagnare incontrastata sempre nuove fette di mercato con il suo Windows Mobile, perché non tentare di infastidire BigG nella rete dei servizi aggiunti dove regna indiscussa? Non resta che attendere la risposta di Google. (L.A.)
12 Commenti alla Notizia Microsoft esporta Windows Live
Ordina