TRE fa sentire gli ucraini a casa

Anche l'operatore UMTS apre agli MVNO e stringe un accordo con un operatore mobile ucraino, che offrirà servizi di telefonia ai connazionali presenti in Italia

Milano - Sono oltre 200mila i cittadini ucraini che vivono e lavorano in Italia. A questa comunità si rivolge l'iniziativa di TRE, che ha siglato un accordo con l'operatore mobile ucraino Astelit - life:), con la prospettiva di offrire servizi di telefonia mobile, in veste di operatore virtuale.

È questa la declinazione con cui TRE si apre al mercato degli operatori mobili virtuali, con un protocollo d'intesa che fa seguito a quello già siglato alcuni mesi con la compagnia filippina PLDT.

In entrambe le iniziative, l'operatore italiano del gruppo Hutchison Whampoa si propone quale fornitore wholesale per offrire servizi voce e dati.