Luca Annunziata

Petrolieri per la tecno-ecologia

I paesi OPEC lanciano un fondo per la ricerca scientifica. Obiettivi: energie alternative e controllo del riscaldamento globale

Roma - Arabia Saudita, Qatar, Emirati Arabi Uniti e Kuwait hanno dato vita a un fondo per la ricerca scientifica da 500 milioni di euro. Il contributo dei quattro paesi, tra i più grandi produttori di combustibili fossili del mondo, sarò messo a disposizione dei ricercatori per studiare fonti di energia alternative, nonché per sviluppare tecnologie CCS (carbon capture and storage) volte al controllo del riscaldamento globale derivante da effetto serra.

"Siamo parte di questo pianeta e le conseguenze per l'ambiente e per il clima affliggono anche i nostri paesi e i nostri cittadini", ha spiegato durante una conferenza stampa il principe Saud al-Faisal, ministro degli esteri dell'Arabia Saudita. Il ministro si è anche espresso a favore del contributo di nuovi finanziatori, sia tra i paesi produttori che tra quelli che consumano il petrolio e i suoi derivati, poiché "è nel comune interesse affrontare questi problemi nel modo migliore".

Con 200 milioni di euro, l'Arabia Saudita è il principale sponsor del nuovo progetto. Qatar, Emirati Arabi Uniti e Kuwait hanno invece contribuito con cento milioni a testa. (L.A.)
6 Commenti alla Notizia Petrolieri per la tecno-ecologia
Ordina