Il DSL tira la rete americana

Secondo gli osservatori statunitensi il numero di utenti dotati di connessione veloce va crescendo con una grande velocità. E l'anima di tutto sono i servizi DSL

New York (USA) - Per lo Yankee Group non ci sono dubbi: l'ADSL, l'HDSL e tutte le tecnologie legate ai servizi DSL sono destinate a rivoluzionare il modo in cui gli americani accedono alla rete delle reti.

Stando all'ultimo studio dell'autorevole osservatorio di ricerca, infatti, entro la fine di quest'anno gli americani che disporanno di un accesso alla rete ad alta velocità raggiungeranno quota 3,3 milioni per arrivare a 16,6 milioni alla fine del 2004. E sebbene una parte del leone la giochi ancora la connettività via cavo, la Digital Subscriber Line è una tecnologia che sta guadagnando importanti fette di mercato.

Secondo gli esperti dell'osservatorio, infatti, se alla fine del 1999 l'80 per cento circa degli utenti connessi ad alta velocità sfruttava le tecnologie legate ai cable modem, entro la fine del 2004 la maggioranza degli utenti, il 56 per cento, sfrutterà i sistemi DSL mano a mano che questi divengono più facilmente "raggiungibili".
Va infatti detto che nelle ultime settimane negli USA l'offerta DSL ha sollevato molta attenzione perché ben due operatori di una certa rilevanza hanno deciso di includere questo genere di connettività nelle proprie offerte di accesso gratuito alla rete.
TAG: adsl