Sun balla la propria Samba

Per migliorare l'interoperabilitÓ tra Solaris e Windows, in particolare nella condivisione di file, Sun ha introdotto un nuovo componente a suo dire capace di superare le limitazioni del noto server SMB Samba

Santa Clara (USA) - A quanto pare Sun non è impegnata soltanto a fare di Solaris "un Linux migliore di Linux", ma anche ad erigere più solidi ponti tra il proprio sistema operativo e Windows. Nuovo fulcro di questa strategia è CIFS Server, un'implementazione a livello di kernel del protocollo CIFS di Microsoft che, secondo l'azienda, è in grado di abbattere i limiti del famoso software open source Samba.

Incluso per la prima volta nell'ultima build per sviluppatori di OpenSolaris, CIFS Server ha il compito di migliorare l'interoperabilità tra Solaris e la piattaforma Microsoft, in particolare per quel che riguarda la condivisione di file e altre risorse (stampanti, porte di comunicazione ecc.).

Acronimo di Common Internet File System, CIFS è l'implementazione Microsoft del protocollo Server Message Block (SMB) originariamente sviluppato da IBM. Basato su di un modello client-server, CIFS gestisce, fra le altre cose, l'accesso al file-system via rete: generalmente viene utilizzato all'interno di una LAN, ma può anche funzionare via Internet.
Uno dei principali fautori del CIFS Server di Sun, Alan Wright, spiega in questo post che il progetto di sviluppo non ha interessato solo il kernel di Solaris, ma anche componenti come i file-system NFS, VFS e ZFS e varie utility a questi relative, come chmod, compress e cpio.

"C'è spesso l'idea errata che per conseguire l'interoperabilità con Windows basti implementare il protocollo CIFS. Sfortunatamente, ciò non potrebbe essere più lontano dal vero", ha spiegato Wright. "L'interoperabilità con Windows richiede anche che un server supporti vari servizi di Windows, tipicamente i servizi MSRPC (Microsoft Remote Procedure Call), ed è molto sensibile al modo in cui tali servizi funzionano: l'interoperabilità con Windows richiede che un server CIFS convinca un client o un server Windows di essere davvero Windows. Questo è possibile soltanto se il sistema operativo supporta questi servizi al livello più basso (ossia quello del kernel, NdR)".

Wright ha detto che l'attuale versione di CIFS Server per OpenSolaris è ancora in avanzata fase di sviluppo, e che "il lavoro da fare è ancora molto". Fare "un Samba migliore di Samba", a quanto sembra, non è uno scherzo.
22 Commenti alla Notizia Sun balla la propria Samba
Ordina
  • Te sei un'altro trollo pagato da microsoft, forse e' vero che samba ancora non supporta tuttissime le cose dei server Windows, pero' che si stacca ed e' lento e' una cazzata di dimensioni macroscopiche, prima di tutto gia' anni fa riviste e societa' avevano mostrato benchmark che dichiaravano, a parita' di hardware, un server samba il 400% piu' veloce con il doppio di client collegati rispetto a un server Windows. Oltre a questo se samba lo configuri bene, cosa non facile a mano, ma ci sono distro specializzate a fare fileserver che supportano tutto, compreso il PDC con roaming dei profili vanno a cannetta e rispetto a server Windows non ce pezza. Le prestazioni e la stabilita' sono eccezionali, anche solo la velocita' di trasfer su una LAN a 100megabit tra 2 Windows si raggiunge i 4/5mb/s ... tra server Linux e client Windows vedo anche dei 6/7 ... tra Linux e Linux fino a 12mega/s limite fisico massimo della connessione LAN.

    Per il reverse ti faccio presente che in america l'implemantazione a scopo compatibilita' e' ammesso, se microsoft non voleva che gli copiavano il protocollo poteva fare un software suo che facesse lo stesso su Linux, i brevetti se ci sono bisogna vedere se sono validi e sopratutto se non violano la legge che da diritto agli utenti Linux ad avere il loro layer di compatibilita'.
    non+autenticato
  • samba e' un progetto enorme, che nella sa prossima versione avra' raggiunto una complessità tale da richiedere anni di sviluppo per stargli dietro.

    ok ,implementala pure nel kernel, va bene, ma tra quanto ci sarà una versione stabile? no perchè se me la piazzi nel kernel o e' ultrastabile o te la tieni bella cara cara!
  • - Scritto da: midori
    > samba e' un progetto enorme, che nella sa
    > prossima versione avra' raggiunto una complessità
    > tale da richiedere anni di sviluppo per stargli
    > dietro.

    e con questo? è lento e ogni 3x i client xp e vista si staccano

    > ok ,implementala pure nel kernel, va bene, ma tra
    > quanto ci sarà una versione stabile?

    intanto sta nel kernel per motivi di compatibilità e non performance, la vers stabile arriva, stai tranquillo che arriva e visto che soalris viene venduto assieme a duncotnrattodi assistenza chi lo userà lo userà in versione stabile.

    ah poi sappi che samba sta cercando di supportare CIFS...

    > no perchè se
    > me la piazzi nel kernel o e' ultrastabile o te la
    > tieni bella cara
    > cara!

    peccato che samba sia il componente che in ambito enterprise (e non pensare a star trek) fà più paura essere in violazione di eventuali brevetti MS (anche fosse solo per il reverse engineering) ed ha obiettivamente una serie di limitazioni notevoli (la campagna get the facts basava i prorpi bench proprio su una delle limitaizoni di samba che ne peggiorano le performance)...

    si sente la necessità di un moderno sistema di condivisione client server mutlpiatatforma e se solaris e windows ne avranno uno comune sviluppato in house addirittura integrato nel kernel di solaris saranno la scelta enterprise.

    windows sui desktop e solaris sul server, una pacchia in ditta....
    non+autenticato
  • - Scritto da: dexter
    > e con questo? è lento e ogni 3x i client xp e
    > vista si
    > staccano

    Lento? Si staccano?
    Ho in giro varie installazioni di samba (sia come pdc sia come domain member sia stand alone) e ti posso assicurare che se hai configurato tutto correttamente non si stacca nulla, anzi va che è una cannonata.

    Sono d'accordo comunque con il post di midori, secondo me è uno sforzo inutile sun dovrebbe concentrare i suoi sforzi nel progetto samba, eccheccazz!
    non+autenticato
  • - Scritto da: adorno
    > - Scritto da: dexter
    > > e con questo? è lento e ogni 3x i client xp e
    > > vista si
    > > staccano
    >
    > Lento? Si staccano?
    > Ho in giro varie installazioni di samba (sia come
    > pdc sia come domain member sia stand alone) e ti
    > posso assicurare che se hai configurato tutto
    > correttamente non si stacca nulla, anzi va che è
    > una
    > cannonata.

    eh già, si staccano, come da articolo tieni conto che la compatibilità con MSRPC in samba è frutto di reverse engineering.....e le rpestaizoni sono quelle che sono, accettabili ma non buone.

    > Sono d'accordo comunque con il post di midori,
    > secondo me è uno sforzo inutile sun dovrebbe
    > concentrare i suoi sforzi nel progetto samba,
    > eccheccazz!

    SUN ha firmato un accordo di collaborazione con MS, a me sembra logico che non possano basare la compatiblità tra i loro due OS su un software il cui cuore è frutto di reverse engineering.
    non+autenticato
  • > SUN ha firmato un accordo di collaborazione con
    > MS, a me sembra logico che non possano basare la
    > compatiblità tra i loro due OS su un software il
    > cui cuore è frutto di reverse
    > engineering.

    Tutte le aziende serie stanno facendo così. Hanno capito che se aspettano che un team di amatori cacci fuori la soluzione entro tempo utile hanno tempo di fallire, fondersi e rifallire...
    Questo senza contare gli eterni tempi della giustizia (ammesso che gli avvocati riescano a provare l'ennesimo monopolio e che l'antitrust si faccia pagare il giusto...)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > SUN ha firmato un accordo di collaborazione con
    > > MS, a me sembra logico che non possano basare la
    > > compatiblità tra i loro due OS su un software il
    > > cui cuore è frutto di reverse
    > > engineering.
    >
    > Tutte le aziende serie stanno facendo così. Hanno
    > capito che se aspettano che un team di amatori
    > cacci fuori la soluzione entro tempo utile hanno
    > tempo di fallire, fondersi e
    > rifallire...
    > Questo senza contare gli eterni tempi della
    > giustizia (ammesso che gli avvocati riescano a
    > provare l'ennesimo monopolio e che l'antitrust si
    > faccia pagare il
    > giusto...)

    infatti, e non credo che si possa accusare SUN di essere il diavolo del software proprietario....
    non+autenticato
  • - Scritto da: dexter
    >
    > eh già, si staccano, come da articolo tieni conto
    > che la compatibilità con MSRPC in samba è frutto
    > di reverse engineering.....e le rpestaizoni sono
    > quelle che sono, accettabili ma non
    > buone.

    tu secondo me samba non sai nemmeno cosa sia...
    a livello di prestazioni ovunque ho messo samba erano migliori di win*, e di client che si sconnettono non ne ho mai visti.. e gestisco anche reti con centinaia di client windows, e samba fa da pdc oppure si autentica su AD.
    Prova ad essere piu' specifico, e porta qualche esempio.
    L'unica cosa che si puo' rimproverare al progetto samba e' la mancanza di alcune funzionalita', ma non certo instabilita' o prestazioni poco buone


    >
    > SUN ha firmato un accordo di collaborazione con
    > MS, a me sembra logico che non possano basare la
    > compatiblità tra i loro due OS su un software il
    > cui cuore è frutto di reverse
    > engineering.

    quindi anche novell dovrebbe togliere samba da suse a seguire il tuo ragionamento..

    mi sembrano parole in liberta' le tue (per non dire fud)

    ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: trallalla
    > - Scritto da: dexter
    > >
    > > eh già, si staccano, come da articolo tieni
    > conto
    > > che la compatibilità con MSRPC in samba è frutto
    > > di reverse engineering.....e le rpestaizoni sono
    > > quelle che sono, accettabili ma non
    > > buone.
    >
    > tu secondo me samba non sai nemmeno cosa sia...
    > a livello di prestazioni ovunque ho messo samba
    > erano migliori di win*, e di client che si
    > sconnettono non ne ho mai visti.. e gestisco
    > anche reti con centinaia di client windows, e
    > samba fa da pdc oppure si autentica su
    > AD.
    > Prova ad essere piu' specifico, e porta qualche
    > esempio.
    > L'unica cosa che si puo' rimproverare al progetto
    > samba e' la mancanza di alcune funzionalita', ma
    > non certo instabilita' o prestazioni poco
    > buone
    >
    >
    > >
    > > SUN ha firmato un accordo di collaborazione con
    > > MS, a me sembra logico che non possano basare la
    > > compatiblità tra i loro due OS su un software il
    > > cui cuore è frutto di reverse
    > > engineering.
    >
    > quindi anche novell dovrebbe togliere samba da
    > suse a seguire il tuo
    > ragionamento..
    >
    > mi sembrano parole in liberta' le tue (per non
    > dire
    > fud)
    >
    > ciao
    Quoto in TOTO!!!!!!!!!
    non+autenticato
  • Allora quota davvero. Hai mantenuto tutto il messaggio per aggiungere una sincola riga di commento..
    non+autenticato
  • - Scritto da: trallalla
    > - Scritto da: dexter
    > >
    > > eh già, si staccano, come da articolo tieni
    > conto
    > > che la compatibilità con MSRPC in samba è frutto
    > > di reverse engineering.....e le rpestaizoni sono
    > > quelle che sono, accettabili ma non
    > > buone.
    >
    > tu secondo me samba non sai nemmeno cosa sia...
    > a livello di prestazioni ovunque ho messo samba
    > erano migliori di win*, e di client che si
    > sconnettono non ne ho mai visti.. e gestisco
    > anche reti con centinaia di client windows, e
    > samba fa da pdc oppure si autentica su
    > AD.

    le prestazioni di samba non sono migliori di quelle di win*, dipende troppo dagli usi che ne fai ed al massimo si equiparano, in certe situazioni (es reti miste 10 e 100) sono inferiori.

    get the facts era una balla, ma un fondo di verità ce l'ha eccome.

    dai su se fai l'amministratore di rete lo sai, non fare il crociato ed ammetti quello che è vero, samba è un prodotto di reverse engineering fatto benissimo ma ha i suoi problemi dovuti all'essere, appunto, reverse engineered code.

    > Prova ad essere piu' specifico, e porta qualche
    > esempio.
    > L'unica cosa che si puo' rimproverare al progetto
    > samba e' la mancanza di alcune funzionalita', ma
    > non certo instabilita' o prestazioni poco
    > buone

    quindi usi un pdc e magari un bdc samba, mai trovato nella situazione in cui il pdc è un win2003 e devi aggiungere un bdc, la soluzione più facile sarebbe stata farlo server2003 ma non era praticabile per una serie di ragioni (non ultima scarsità di licenze)

    io in quella situazione su rete mista client xppro (home non può andare con samba ma fà lo stesso) / macosx / linux ho dovuto faticare non poco per far andare tutto, il pdc è dovuto diventare linux+samba ef il bdc linux+samba a quel punto andava.
    a quel punto però i client xp non ne volevano sapere di andare, e le apparecchiature di rete andavano, morale era un bug di xp che si presenta sui client xp pre-sp2 (ed ho macchine sp2 e non), samba non ha colpa, verissimo, ma di fatto usando codice ms andava tutto, inserendo il server samba le cose non andavano.
    la colpa sarà pure di MS ma il fatto è che se samba fosse stato il risultato di sviluppo e non reverse engineering il problema non ci sarebbe stato, con un server solaris con la soluzione sviluppata ora da sun non avremmo avuto nessuno di questi problemi

    tutto questo è successo due anni fà.

    > >
    > > SUN ha firmato un accordo di collaborazione con
    > > MS, a me sembra logico che non possano basare la
    > > compatiblità tra i loro due OS su un software il
    > > cui cuore è frutto di reverse
    > > engineering.
    >
    > quindi anche novell dovrebbe togliere samba da
    > suse a seguire il tuo
    > ragionamento..

    no, puoi tranquillmente tenere samba ed usarlo per quello che fà bene.

    ora secondo te dovendo sun e ms lavorare insieme perchè dovrebbero basare il software che si usa per gestire le reti miste su reverse engineered code?

    tanto vale sviluppare qualcosa che funzioni perfettamente ed abbia anche funzioni che al momento latitano

    tsnto perchè tu sppa a che livello collaborano sappi c'è una sezione della sun a Redmond (secondo me gli inseganno a sviluppare in 64bit) e c'è in progetto un media server basato sulle tecnologie delle due ditte, sun ci mette l'os che farà la gestione dell'io e la ms ci mette il server vero e proprio che fanno funzionare in un solaris container.

    > mi sembrano parole in liberta' le tue (per non
    > dire
    > fud)
    >
    > ciao

    no, non è fud io devo usare machine xp server2003 linux bsd unix etc. etc. e ti assicuro che sono il primo a preferire i sistemi open, non per la filosofia nè per strane motivazioni religiose, semplicemente perchè ci faccio quello che voglio e non mi trovo invischiato in problematiche come quella di samba qui sopra.

    se tu mi conoscessi sapresti che accusarmi di fud è davvero fuori luogo.

    ciao!
    non+autenticato
  • - Scritto da: anima.lamu

    > le prestazioni di samba non sono migliori di
    > quelle di win*, dipende troppo dagli usi che ne
    > fai ed al massimo si equiparano, in certe
    > situazioni (es reti miste 10 e 100) sono
    > inferiori.

    ti porto la mia esperienza, 300 client xp pro e win2000, il passaggio da windows server 2003 a sles10 gli utenti l'hanno visto eccome, tanto che su quella macchina ho potuto installare anche lotus domino, e di rallentamenti manco l'ombra

    >
    > get the facts era una balla, ma un fondo di
    > verità ce l'ha eccome.
    >
    >
    > dai su se fai l'amministratore di rete lo sai,
    > non fare il crociato ed ammetti quello che è
    > vero, samba è un prodotto di reverse engineering
    > fatto benissimo ma ha i suoi problemi dovuti
    > all'essere, appunto, reverse engineered
    > code.

    non ho mai detto che samba non proviene da reverse engineering


    > quindi usi un pdc e magari un bdc samba, mai
    > trovato nella situazione in cui il pdc è un
    > win2003 e devi aggiungere un bdc, la soluzione
    > più facile sarebbe stata farlo server2003 ma non
    > era praticabile per una serie di ragioni (non
    > ultima scarsità di
    > licenze)
    >
    > io in quella situazione su rete mista client
    > xppro (home non può andare con samba ma fà lo
    > stesso) / macosx / linux ho dovuto faticare non
    > poco per far andare tutto, il pdc è dovuto
    > diventare linux+samba ef il bdc linux+samba a
    > quel punto andava.

    semplicemente samba non puo' essere bdc di una macchina windows. Sarebbe comodo se potesse farlo, ma non puo', ed e' ben scritto e documentato, quindi tutti i tuoi problemi derivano dal fatto che non hai studiato abbastanza bene la documentazione.

    >
    [..cut..]
    >
    > tutto questo è successo due anni fà.

    La situazione non e' cambiata


    > no, puoi tranquillmente tenere samba ed usarlo
    > per quello che fà
    > bene.
    >
    > ora secondo te dovendo sun e ms lavorare
    > insieme perchè dovrebbero basare il software che
    > si usa per gestire le reti miste su reverse
    > engineered
    > code?

    >
    > tanto vale sviluppare qualcosa che funzioni
    > perfettamente ed abbia anche funzioni che al
    > momento
    > latitano

    non basterebbe aprire ste benedette specifiche cosi' siamo tutti felici e contenti?

    > no, non è fud io devo usare machine xp server2003
    > linux bsd unix etc. etc. e ti assicuro che sono
    > il primo a preferire i sistemi open, non per la
    > filosofia nè per strane motivazioni religiose,
    > semplicemente perchè ci faccio quello che voglio
    > e non mi trovo invischiato in problematiche come
    > quella di samba qui
    > sopra.
    >
    > se tu mi conoscessi sapresti che accusarmi di fud
    > è davvero fuori
    > luogo.

    bene, mi fa piacere sapere che non volevi fare fud, ma la tua testimonianza e' lo stesso fuorviante, hai cercato di fare cose con samba che il software stesso non puo' fare, dandogli la "colpa"

    non sono ne' fanatico ne' talebano di linux, uso molti so diversi, era solo per chiarezza.

    ciao
    non+autenticato