Gaia Bottà

OiNK, la Baia non interverrà

Ci hanno già pensato altri operatori del file sharing: proliferano in rete gli emuli di OiNK, affondato dall'industria dei contenuti

Roma - I netizen possono sopravvivere anche senza che The Pirate Bay intervenga per approntare un tracker dedicato alla musica che sostituisca il defunto OiNK. Lo ha comunicato l'admin della Baia brokep: "c'è così tanta gente che sta aprendo nuovi tracker che non c'è bisogno che noi si faccia altrettanto".

A seguito della chiusura di OiNK, sito torrentizio ad accesso limitato specializzato in pre-release, i bucanieri della Baia avevano annunciato la nascita di BOiNK per rilanciare il materiale non più accessibile attraverso il sito chiuso dalle forze dell'ordine. Ma il file sharing, si osservava, è un'idra dalle mille teste: sono numerosissimi gli operatori che si sono attivati per rimettere in circolo le release del fu OiNK e per ospitare l'operato dei migliori releaser.

La lista delle alternative a OiNK campeggia ancora sulla pagina rosa del sito e sul blog dell'admin di The Pirate Bay. (G.B.)