Gaia Bottà

Singapore, anche i censori rappano

Sta facendo il giro della rete un video postato dall'autorità che vigila sui media a Singapore. L'obiettivo? Mostrare al mondo la creatività dell'apparato mediatico locale

Roma - Alla Media Development Authority (MDA) di Singapore spetta il compito di vigilare sui media locali e di decidere quali contenuti siano adatti al pubblico. I suoi membri hanno recentemente mostrato i loro volti, in un video promozionale e autoironico che sta facendo sghignazzare la rete.



Chi si muove sciolto in giacca e cravatta e mitraglia in inglese le strofe del rap, chi recita la sua battuta, contratto e impacciato.
Manager di mezza età spiegano il loro ruolo in MDA e smanacciano al ritmo del ritornello per mostrare al mondo la creatività della scena mediatica di Singapore. Obiettivo raggiunto? (G.B.)
1 Commenti alla Notizia Singapore, anche i censori rappano
Ordina