Grecia, continua il processo alla censura sui games

Un tribunale ordina un nuovo procedimento

Roma - Dopo la decisione di un tribunale greco con cui si è definita "incostituzionale" la recente normativa che ha fatto scandalo perché di fatto vieta i videogame in un paese dell'Unione Europea, nei giorni scorsi è arrivata la decisione di una Corte d'Appello che ha ribaltato quella sentenza e ordinato un nuovo processo.

Sotto accusa i gestori di due netcafé, colpevoli di aver consentito a propri clienti di videogiocare mentre si trovavano alle macchine messe loro a disposizione nei locali. Rischiano in un nuovo processo fino a tre mesi di carcere e multe fino a 5mila euro.
TAG: censura
1 Commenti alla Notizia Grecia, continua il processo alla censura sui games
Ordina