RANDOM/ BananaRAM Net Art Festival

Anche il P2P all'evento net.art italiano

Roma - E' in corso ad Ancona la prima edizione del Festival Italiano di Net.Art BananaRAM. Per cinque giorni gli spazi storici della Mole Vanvitelliana ospiteranno installazioni, performance e dibattiti con l?obiettivo di presentare al grande pubblico le sperimentazioni artistiche che si servono di Internet, ormai note come Net.Art.

Le opere esposte daranno un panorama ampio dei possibili approcci artistici al Web: dal browser alternativo Netomat di Maciej Wisniewski, al wap broadcasting dalle strade di Los Angeles del graffitaro Joey Krebs, passando per il virus informatico biennale.py di 0100101110101101.ORG, creato per la Biennale d?Arte di Venezia del 2001.

Gli epidemiC, collettivo milanese di artisti del software, esporranno la loro ultima fatica: il programma peer to peer AntiMafia, mentre Nekada porterÓ ad Ancona la nuovissima opera Community Mapping e gli italiani Limiteazero l?installazione interattiva Active Metaphore.
Saranno presenti i britannici Thomson & Craighead, lo spagnolo Retroyou, noto per la sua audace decostruzione dei videogiochi, e The Church of Software che presenta in anteprima la versione beta di SoftAid, un programma di aiuti umanitari sotto forma di file/software.

BananaRAM Ŕ qui

a cura di Random, il notiziario della net.art
TAG: mondo