Luca Annunziata

140 milioni di dollari per XP

Redmond dovrà risarcire un'azienda del Michigan per un brevetto sull'attivazione di XP e Office 2003. Coinvolta anche Autodesk

Roma - Microsoft dovrà sborsare circa 115 milioni di dollari per risarcire z4 Technology, azienda semisconosciuta con sede nel Michigan, detentrice di una serie di brevetti collegati alla registrazione del software tramite codice di autorizzazione. La procedura con doppia password, come quella adottata da Windows XP e Office 2003, violerebbe tali brevetti.

Questa volta per BigM sembrerebbe non esserci scampo: si trattava del processo d'appello presso una corte federale, giunto dopo una prima condanna e un ricorso per illegittimità respinto. Con le stesse motivazioni è stata confermata anche la condanna di Autodesk, che tuttavia se la cava con un risarcimento di 18 milioni. Oltre ai 115, MS dovrà tirarne fuori altri 25 per l'aggravante "violazione dolosa".

Microsoft ha già fatto sapere che la decisione del tribunale non avrà alcuna conseguenza per Windows Vista e Office 2007. Inoltre, neppure XP e Office 2003 dovranno subire alcuna modifica tecnica. (L.A.)
3 Commenti alla Notizia 140 milioni di dollari per XP
Ordina
  • Mi piace questa notizia! Avete voluto i brevetti? Adesso scucite! Anche se a dire il vero 130 milioni di dollari per M$ mi sa che sono una bazzeccola!
  • infatti è come se bill debba pagarsi un caffè... chissà quando si renderanno conto che la MS è così ben radicata e potente economicamente da non sentirle proprio queste multe, anzi a buon bisogno le avrà già messe in conto nel bilancio come si fa per tutti i costi di spesa, alla faccia di tutti quelli che cantano vittoria dopo ogni sentenza "ridicola".
    non+autenticato
  • - Scritto da: merced
    > infatti è come se bill debba pagarsi un caffè...
    > chissà quando si renderanno conto che la MS è
    > così ben radicata e potente economicamente da non
    > sentirle proprio queste multe, anzi a buon
    > bisogno le avrà già messe in conto nel bilancio
    > come si fa per tutti i costi di spesa, alla
    > faccia di tutti quelli che cantano vittoria dopo
    > ogni sentenza
    > "ridicola".

    Le multe dovrebbero essere misurate in percentuale al guadagno (o su valori simili), altrimenti poi troviamo vere ipocrisie come la multona ad una persona che non se lo può permettere (vedi la notizia della madre che avrebbe scaricato qualche mp3) a vere e proprie bazzecole come questa...

    Enrico
    non+autenticato