Palladium contagia anche AMD

Il chipmaker di Sunnyvale segue l'esempio di Intel e annuncia il supporto alla piattaforma Palladium di Microsoft nei suoi prossimi chip Opteron. Nessuna alternativa per gli utenti Windows. Qualcuno spera nella rivolta dei consumatori

Palladium contagia anche AMDSunnyvale (USA) - Alle volte navigare controcorrente diviene impossibile per chiunque, anche per un chipmaker importante come AMD che, al pari di Intel e di molti altri produttori di hardware e software, ha scelto di appoggiare i piani di Microsoft e supportare, a partire dai processori Opteron, la controversa piattaforma di "sicurezza" Palladium.

I chip Opteron, attesi sul mercato per il 2003, integreranno dunque quelle funzionalità hardware necessarie a Palladium per impedire ai programmi non certificati di girare su Windows. Una caratteristica, secondo Microsoft, che consentirà di trasformare il PC in una piattaforma più sicura sia per l'utente e che per l'industria del copyright. Una scelta, secondo i critici, che invece toglie potere al consumatore e invade indebitamente le strategie di produttori terzi non "allineati" alla visione Microsoft...

La decisione di AMD non arriva certo inattesa visto che deriva dall'impegno ufficiale dell'azienda nel supportare gli sforzi della Trusted Computing Platform Alliance, un'organizzazione che sviluppa da anni una piattaforma standard per la privacy e la sicurezza, la stessa che è anche alla base del progetto Palladium di Microsoft. I pezzi di un puzzle destinato a costituire un inevitabile imbuto per tanti utenti si stanno incastrando.
Uno dei dirigenti di AMD, Patrick Moorhead, ha affermato che tutte le preoccupazioni espresse dai consumatori in merito a Palladium sono ampiamente esagerate: la piattaforma di Microsoft, ha infatti spiegato Moorhead, può essere disattivata su volontà dell'utente. Sarebbe stato ingiusto aspettarsi da Moorhead dichiarazioni diverse da quelle con cui anche altri big dell'industria di settore gettano acqua sul fuoco sulla montagna di critiche che ha investito il progettone Microsoft.

Disattivare Palladium - gli replicano comunque alcuni difensori dei diritti dei consumatori - potrebbe essere semplice all'inizio, quando questa tecnologia verrà introdotta sul mercato, ma assai meno semplice in seguito, quando Palladium diverrà uno standard de facto e disattivarlo potrebbe addirittura voler dire, nel caso vengano approvati leggi come quella proposta dal senatore americano Ernest Hollings, commettere un reato.

Per quanto riguarda il supporto a Palladium, dunque, i chip di AMD non possono considerarsi un'alternativa ad Intel: almeno su questo punto, le due rivali sembrano sintonizzate sullo stesso canale di Redmond. Proprio questo, però, potrebbe creare lo spazio per un terzo produttore che riuscisse a rimanere slegato dalle strategie di Gates e soci. E c'è anche chi spera in una rivolta dei consumatori che induca i big coinvolti in Palladium a ripensarci.
TAG: microsoft
263 Commenti alla Notizia Palladium contagia anche AMD
Ordina
  • alla fine saremo noi a doverlo usare o acquistare no?
    spero che con l' unione si riesca a far capire che ci sarebbero piu' perdite che guadagni, sopratutto in popolarita'...
    o poi non dimentichiamoci che in molti ci stiamo avvicinando al open source...
    non+autenticato
  • Il progetto palladium è molto più che un rivoluzionario progetto! E' un offesa per una realtà che rischia di scomparire per sempre: l' open source! Se si approfondisce l' argomento si capirà tra lerighe che non si potrà installare alcun Sistama operativo diverso da Longhorn (il nome in codice del nuovo S.O. microsoft), compreso Linux naturalmente!
    E non finisce qui! Funzioneranno solo i programmi che deciderà microsoft dietro un cospiscuo pagamento per l'accettazione, addio Winamp, Kazaa e tutte le altre delizie che non hanno nessuno scopo commerciale e che soprattutto NON HANNO I SOLDI PER PAGARE LA MICROSOFT!
    E non finisce qui! l' architettura è creata appositamente che se per caso qualcosa cambia nel S.O. (x es. si cambia BootLoader) si blocca tutto, potete dire addio a tutte le vostre warez, la roba non funzionerà se non è tutto completamente originale!
    Addio a mp3, exe e naturalmente AVI!
    E se per caso esce una versione più aggiornata di un vostro software, che vi è costato i bei 100 euretti? Si impianta finchè non comprate il nuovo!
    E queste non sono farneticazioni, sono 2 mesi che mi informo, è tutto vero!
    Ma bene, continuiamo a dire di sì a microsoft, qualcuyno mi presta 10.000 £? devo accendere il MIO pc!

    Benventi nell' era del computer a gettoni, inserire una monetina per continuare...
    non+autenticato
  • Palladium puo anche darsi che il progettone di Bill Gates è soci funzioni ma quanti anni dovranno passare prima che questa piattaforma si diffonda.Poi palladium potrebbe essere una zappa sui piedi che si da la Microsoft gli utenti che si sentiranno sempre piu controllati e che non potranno piu installare sul propio computer quello che vogliono potrebbero spingerli sempre di piu ad andare su Linux oppure su piattaorme come quelle della SUN.Che la Microsoft abbia deciso di favorire la concorrenza? oppure la Microsoft vuole vedere come la concorrenza risponderà al porgetto Palladium?
    non+autenticato


  • - Scritto da: Fantamen
    > Palladium puo anche darsi che il progettone
    > di Bill Gates è soci funzioni ma quanti anni
    > dovranno passare prima che questa
    > piattaforma si diffonda.Poi palladium
    > potrebbe essere una zappa sui piedi che si
    > da la Microsoft gli utenti che si sentiranno
    > sempre piu controllati e che non potranno
    > piu installare sul propio computer quello
    > che vogliono potrebbero spingerli sempre di
    > piu ad andare su Linux oppure su piattaorme
    > come quelle della SUN.Che la Microsoft abbia
    > deciso di favorire la concorrenza? oppure la
    > Microsoft vuole vedere come la concorrenza
    > risponderà al porgetto Palladium?

    Probabilmente ci prova... Introdurrà un Palladium escludibile o aggirabile e comunque relativamente blando. Se la risposta sarà negativa allora introdurrà delle modifiche (un service pack ?) per eliminare un qualche "bug che impedisce di fare una determinata operazione". Se invece la risposta sarà neutra (positiva non credo proprio, a meno di qualche imbe....) allora pian piano aumenterà i controlli e le costrizioni.
    non+autenticato
  • Vi siete accorti che Microsoft non lo riesce proprio a vendere il suo windows? L'unico modo che ha di vendere qualcosa è COSTRINGERE gli utenti a comprare.

    Insomma: tra coloro che possiedono una licenza ORIGINALE di, ad esempio, Windows XP, quanti l'hanno acquistata per upgradare il vecchio Win98? E quanti invece l'hanno acquistata insieme al computer nuovo? Infine, quanti hanno acquistato un computer nuovo chiedendo espressamente di non preinstallare WinXP e, arrivati a casa, hanno formattato l'HD con il vecchio Win98 riciclato dal precedente computer (che è stato eliminato, quindi i termini di licenza sono rispettati)?

    Sui computer dei miei amici e dei miei clienti io ho visto WinXP solo su computer nuovissimi e con installazione OEM. Gli altri usano ancora il Win98/95/ME "del" loro vecchio computer.

    Embé?

    P.S. Mi riferisco solo al caso di licenze originali: se poi contiamo anche chi si fa le copie...
    non+autenticato
  • Se non ci fosse stata una tacita coalizione di "Robin Hood informatici" volta a realizzare un attacco mirato a utilizzare i bachi dei prodotti del "perfido monopolista" Microsoft per minarne la credibilità, non si sarebbe arrivati a questo punto.

    Come vi aspettavate che reagisse Microsoft? Stampando sulle scatole dei propri prodotti "Non adatto per l'utilizzo in Internet"?

    Frequento da poco questo forum, ma ho già letto quanto basta per sapere che qualcuno risponderà "Producendo prodotti migliori" (o qualche variante più colorita). Ho passato un numero sufficiente di anni nell'informatica per sapere che QUALUNQUE prodotto ha bug e, se opportunamente preso di mira, qualunque altro prodotto avrebbe gli stessi problemi (i buffer overrun non li ha inventati Bill Gates).

    Il problema è che qualche anno fa i bug dei prodotti facevano sì che il prodotto stesso avesse dei problemi durante il funzionamento. Non che venisse usato da qualche manigoldo per fare danno a chiunque, solo perché usa un sistema operativo "non etico".

    E' come se io uscissi per strada e cominciassi a pigliare a ceffoni tutti quelli che indossano le Nike, perché la Nike sfrutta il lavoro minorile. Secondo voi chi sarebbe da incolpare per questo gesto, io o la Nike?

    In definitiva, sarà brutto dover mettere le sbarre alla propria finestra, ma se fuori ci sono dei figli di buona donna che vogliono entrare a casa mia e stuprare mia moglie, accetto anche le sbarre alla finestra. E la colpa è dei figli di buona donna, non di altri.
    non+autenticato
  • > In definitiva, sarà brutto dover mettere le
    > sbarre alla propria finestra, ma se fuori ci
    > sono dei figli di buona donna che vogliono
    > entrare a casa mia e stuprare mia moglie,
    > accetto anche le sbarre alla finestra. E la
    > colpa è dei figli di buona donna, non di
    > altri.

    Si bello, ma nessuno ti obbliga a mettere le sbarre alle finestre per PAURA che stuprino tua moglie. Tu puoi sentirti più sicuro sbarrando porte e finestre, ma solo se sei tu a volerlo: invece così è come se la polizia venisse a casa tua a mettere sbarre a ogni finestra e OGNI PORTA impedendo ai "cattivi" di entrare, ma anche a te di uscire o di far entrare persone che consideri sicure (amici, parenti...) . E come se non bastasse, la polizia terrebbe le chiavi per se, riservandosi di entrare a casa tua a svuotarti il frigorifero e la cassaforte (della quale pure ha la combinazione - ma tu NO, sempre per la tua sicurezza, naturalmente, o perché tu non usi il tuo denaro in modo "sconsiderato"), incriminarti per reati dei quali a suo insindacabile giudizio sei sospettato, e magari nel contempo a stuprare tua moglie.
    Peggio ancora: immagina se a sbarrare porte e finestre non fosse solo la polizia, ma anche il fabbricante stesso di quegli accessi, il quale anche possiede le chiavi e si riserva il diritto di cederle (dietro profumato compenso) a chicchessia - magari proprio a quei figli di buona donna che vogliono stuprare tua moglie.
    non+autenticato
  • Oltre a porte, finestre e casseforti, fabbricanti di queste e polizia filtrano la tua posta (e tu lo sai ma non ci puoi far niente) e registrano ogni tua telefonata, riservandosi il diritto di giudicarne la "bontà" e decidere di interromperla se del caso. Naturalmente questo per proteggerti da molestatori e volantini pubblicitari: salvo poi vendere (a carissimo prezzo) a chicchessia la possibilità di bypassare i controlli!

    Bello mio, non l'hai proprio capito che a microsoft non importa un bel niente della tua sicurezza???
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | Successiva
(pagina 1/13 - 63 discussioni)