Adotta il vitello: carnesicura.com

Il sito offre tutte le informazioni per diventare zii adottivi di vitelli di cui si può sapere tutto, come crescono, cosa mangiano. In tempi di Mucca Pazza proliferano le attività online degli allevatori

Roma - Adottare un vitello, vederlo crescere, sapere cosa mangia e come sta giorno dopo giorno: questo il meccanismo descritto su www.carnesicura.com, sito voluto dall'allevatore Fausto Garrò di Bagnolo San Vito.

Garrò, in tempi di Mucca Pazza, propone il contatto diretto con l'animale: "In un mondo in cui la globalizzazione diffonde sul mercato carne a costi sempre più bassi ma di non chiara provenienza, ho pensato di dare a chi lo desidera la possibilità di mangiare carne buona nella massima tranquillità". "Propongo a tutti gli interessati - ha spiegato Garrò - di acquistare un vitellino della mia azienda, che sarà marchiato con il nome dell'acquirente. Sarà poi allevato in modo naturale, alimentato con prodotti aziendali o del luogo".

E dopo? Una volta cresciuto, il cliente di Garrò che sarà riuscito a non affezionarsi all'animale potrà trasformarlo in bistecche ("lo porteremo assieme ad un macello") oppure decidere di portarselo via... Quanto costa un vitello? Chi vuole adottarlo dovrà pagare quel che serve ogni giorno, e quando vorrà potrà andare a visitare l'animale.
L'iniziativa ricorda la più tecnologica operazione, annunciata di recente, voluta da alcuni allevatori canadesi che hanno offerto ai propri clienti un monitoraggio via Internet di ogni singolo animale.
TAG: italia
13 Commenti alla Notizia Adotta il vitello: carnesicura.com
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)