Motorola: via gli smartphone, dentro i cellulari

Il produttore americano presenta al mercato italiano due telefonini low-cost. Ecco perché

Roma - Il mercato della telefonia mobile non è fatto di soli videocellulari o di terminali multifunzione e ipercostosi: c'è posto per tutti, anche per i cellulari meno dotati, fatti per utenti che con il telefonino vogliono - più che altro - telefonare.

Ed è a questi ultimi che si rivolgono i due nuovi apparecchi senza fronzoli presentati da Motorola, identificati dalle sigle W180 e W377.

Motorola W180Il Motorola W180 è un cellulare con design "barretta" dotato di un display a colori. Pesa circa 80 grammi ed è dotato di una batteria che promette un'autonomia in conversazione che può arrivare fino a 7 ore.
I suoi plus sono rappresentati dalla presenza di una radio FM e dalla tecnologia CrystalTalk, che regola automaticamente l'audio. Utile in cantieri e discoteche, o comunque in ambienti in cui la telefonata rischia di essere disturbata.

Il suo prezzo indicativo sarà di circa 50 euro ed è atteso per il primo trimestre del 2008.

Motorola W377Il Motorola W377 è un cellulare GPRS con apertura "bivalve", dal design più accattivante.
Ha un display da 120x160 pixel, fotocamera VGA, supporto SMS/MMS/EMS, WAP 2.0, radio FM, suonerie polifoniche, memoria interna da 10 MB.
Il suo prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 100 euro e dovrebbe debuttare sul mercato nel corso di questo mese.