Alfonso Maruccia

Musica, il DRM azzoppa Nokia

La nuova convergenza tra comunicazione mobile e musica digitale nasce già morta? Di certo avrà vita durissima visto il largo impiego di tecnologie di blocco

Roma - C'è chi parla di accesso gratuito, nuove opportunità e mercati o addirittura l'inizio della fine della distribuzione non autorizzata dei contenuti in rete. La realtà è che "Comes With Music", il nuovo piano di Nokia per i download musicali legati all'acquisto dei suoi telefonini, ha indubbi vantaggi soprattutto per le major che vorranno parteciparvi. Per i consumatori, al contrario, si tratta di un prodotto che offre costi aggiuntivi ben nascosti nel contratto e le "care", vecchie tecnologie anticopia che hanno sin qui strozzato la distribuzione digitale.

Come funziona
Prima i fatti: dalla seconda metà del 2008 prenderà il via il progetto del colosso finlandese, che prevede l'inclusione in taluni modelli di terminali di una flat illimitata, della durata di un anno, a fronte del quale l'acquirente potrà scaricare - su PC o direttamente da cellulare - tutti i brani disponibili a catalogo.

La prima a fare il paio con Comes With Music è stata Universal Music Group, la più grande delle Quattro Sorelle della musica commerciale, che ha colto l'occasione per dare inizio alle danze del suo progetto Total Music, con cui intende fornire acceso completo al proprio catalogo a quei carrier o provider disposti a pagare 5 dollari al mese per ogni dispositivo/servizio venduto. Non è ancora nota la modalità con cui il sovrapprezzo verrà fatto pagare all'acquirente dei cellulari Nokia, se per mezzo di un costo superiore del terminale o con l'ammortizzazione dell'offerta da parte del produttore.
La sottoscrizione durerà un anno, e a quanto se ne sa l'unica possibilità di rinnovo implica l'acquisto di un nuovo cellulare. Dopo l'accordo con Universal, Nokia dice di essere in trattativa con le altre major perché saltino anche loro sul carro musicale del maggior produttore di cellulari al mondo. Non è improbabile che l'iniziativa acquisti i favori anche delle altre grandi etichette discografiche, considerando il guadagno garantito che Universal si tiene per ognuno dei telefonini immessi sul mercato.

In fondo Nokia non fa altro che offrire una scappatoia a quanti siano stufi - Universal in primis - di dover sottostare alle condizioni che Steve Jobs ha stabilito per la distribuzione dei brani su iTunes Store, con i suoi prezzi fissi e la mancanza di margini di guadagno flessibili in proporzione alla popolarità degli artisti messi in vendita.

Ma il DRM è in agguato
Quello che non è garantito è che Comes With Music rappresenti davvero una novità importante per gli appassionati consumatori musicali, che da sempre hanno eletto il Peer-to-Peer come territorio di scambio, condivisione e download privilegiato. Ad azzoppare i magnifici piani di Universal e Nokia ci pensa la tecnologia DRM scelta da quest'ultima, ovvero PlaysForSure di Microsoft, che la stessa società Redmond ha deciso di non utilizzare per il suo lettore multimediale Zune.

I brani scaricati dallo store di Nokia saranno dunque incompatibili sia con iPod che con lo Zune suddetto, e la loro masterizzazione su CD-Audio richiederà il pagamento di un costo aggiuntivo - alla faccia del "tutto incluso". La società ci tiene a precisare che, scaduto l'anno della sottoscrizione, i file rimarranno comunque utilizzabili dall'utente, ferme restando le limitazioni suddette. Nulla di nuovo sotto il sole dunque, il controllo del mercato è sempre in mano ai produttori e l'unica cosa che Comes With Music ha di "rivoluzionario" è la possibile concorrenza forte nei confronti di iTunes di Apple.

Ars technica parla di "un passo avanti e uno indietro": la guerra della grande distribuzione al DRM appare ancora tutta in salita, e nonostante l'esempio di EMI Group e delle prime sperimentazioni della stessa Universal, l'industria non vuole abbandonare le tecnologie anticopia per offrire ai consumatori piani che siano davvero "all inclusive", e senza sorpresine di sorta. Incluso il diritto di copiare e utilizzare i propri acquisti con un margine ben superiore a quanto permesso da un qualche PlaysForSure di passaggio.

Alfonso Maruccia
21 Commenti alla Notizia Musica, il DRM azzoppa Nokia
Ordina
  • Favorevole all'iniziativa di Nokia.

    Personalmente sono contrario alle tecnologie anticopia nelle licenze di vendita perchè limitano il diritto dell'acquirente, infatti io pago per il diritto di ascoltare una canzone come e quando voglio ma questo diritto mi è rubato dal DRM in quanto per la sua natura tecnica diventa un noleggio a lunga scadenza.

    Mentre nel caso di Nokia descritto dall'articolo non si parla di vendita ma di noleggio, cioè l'uso del servizio vale finchè il servizio è attivo. In questo caso è giusto che ci sia un DRM per controllare che l'utente non usufruisca dei servizi anche dopo la cessazione del servizio (anche se l'articolo dice che comunque i brani ascoltati possono essere sentiti dopo la fine dell'abbonamento) e che chieda soldi in più per trasformare gli MP3 in Cd audio (a condizione però che in questo modo le protezioni anticopia siano annullate perchè si passa da noleggio a vendita)
    non+autenticato
  • La musica sta sempre più diventando un bene usa e getta, la proposta di Nokia la trovo squallida perchè sotto sotto c'è un "canone" mascherato. Sono quei 5 $ al mese che deve pagare ad Universal che bene o male girerà all'utente finale sul prezzo del telefonino.
    E se poi voglio cambiare telefonino? o si rompe? Perdo tutta la musica. Dopo un anno se voglio altra musica devo comperare un altro telefonino?? Ma sti qua sono pazzi, non ha senso, suona proprio come una enorme presa per il c....
    Secondo me ci sono solo 2 alternative: eMusic e iTunes, possibilmente con brani senza DRM. Se io compero un album senza DRM ce l'ho, per sempre e posso ascoltarlo dove voglio. Tutte le altre soluzioni sono fumo negli occhi. Per la musica usa e getta: meglio la radio (che è gratis).
    non+autenticato
  • Personalmente indipendentemente dalla qualità del mp3 scaricato non è minimamente paragonabile ad un cd audio e trovo ECCESSIVAMENTE caro il prezzo di un singolo brano ad 1 euro (unico vantaggio farsi delle compilation personali) ma visto quanto costa la musica in giro per l'europa e la qualità di un cd musicale quando compro compro cd audio originali e non esattamente nel negozio sotto casa
    non+autenticato
  • "In fondo Nokia non fa altro che offrire una scappatoia a quanti siano stufi - Universal in primis - di dover sottostare alle condizioni che Steve Jobs ha stabilito per la distribuzione dei brani su iTunes Store, con i suoi prezzi fissi e la mancanza di margini di guadagno flessibili in proporzione alla popolarità degli artisti messi in vendita."

    dunque... AFAIK ogni brano venduto su iTunes costa 99 centesimi, tolta l'IVA diventano 82.5, qualcosa probabilmente va alla SIAE, Apple si prende pochi spiccioli, e le major si beccano bel 70 centesimi...

    ...e la Universal viene ancora qui a piagnucolare? "la mancanza di guadagni flessibili" cosa significa? Che vuole lucrare ancora di più sui titoli da hit parade? perché non penso proprio che voglia abbassare i prezzi dei brani meno noti...

    Che prenda esempio da EMI (che vende brani senza DRM allo stesso prezzo degli altri e a qualità superiore) oppure fallisca lei insieme alla Nokia
    non+autenticato
  • Mi rendo conto che sono parzialmente OT, ma a forza di disquisizioni sul DRM, il prezzo della musica, la pirateria etc.. mi è venuto voglia di fare il punto.
    La domanda è molto semplice.

    Supponiamo che tutte le case discografiche si mettano daccordo per offrire un contratto flat: paghi una certa cifra annua e puoi scaricare quello che vuoi, DRM free, comprese copertine e booklet da stampare a tuo carico, dai loro siti o se preferisci via p2p o copiando cd.
    Qaule cifra annual sareste disposti a pagare?
    non+autenticato
  • - Scritto da: asvero panciatici
    > Mi rendo conto che sono parzialmente OT, ma a
    > forza di disquisizioni sul DRM, il prezzo della
    > musica, la pirateria etc.. mi è venuto voglia di
    > fare il
    > punto.
    > La domanda è molto semplice.
    >
    > Supponiamo che tutte le case discografiche si
    > mettano daccordo per offrire un contratto flat:
    > paghi una certa cifra annua e puoi scaricare
    > quello che vuoi, DRM free, comprese copertine e
    > booklet da stampare a tuo carico, dai loro siti o
    > se preferisci via p2p o copiando cd.
    >
    > Qaule cifra annual sareste disposti a pagare?


    sinceramente? te lo dico? anche se è brutto da sentirsi dire?

    ZERO

    non un soldo a quei farabutti delle majors.
    non sono un grande ascoltatore di musica, ma quando anni fa lo ero un po' la scaricavo e un po' la compravo.
    Oggi ho il disgusto della musica e la ascolto solo in radio quando vado al lavoro e nelle colonne sonore dei giochi.
    Majors, DRM, "artisti" esosi, MTV, merchandising attorno alle band etc etc mi hanno fatto odiare le note..non ha un senso logico lo so..però è stata questa la mia reazione, che con poche eccezioni, mi fa odiare la musica e l'ambiente dei musicisti.
    non+autenticato
  • Beh, è una risposta come un'altra.
    Mi pare di capire che tu a questo punto non scarichi neanche. Cioè non ne fai una questione di pagare o non pagare, e quanto pagare. Non ti interessa più il prodotto, quindi rappresenti un po' una voce a parte in un'eventuale statistica. Spero che rispondano altri comunque, sono curioso.

    - Scritto da: fsf
    > - Scritto da: asvero panciatici
    > > Mi rendo conto che sono parzialmente OT, ma a
    > > forza di disquisizioni sul DRM, il prezzo della
    > > musica, la pirateria etc.. mi è venuto voglia di
    > > fare il
    > > punto.
    > > La domanda è molto semplice.
    > >
    > > Supponiamo che tutte le case discografiche si
    > > mettano daccordo per offrire un contratto flat:
    > > paghi una certa cifra annua e puoi scaricare
    > > quello che vuoi, DRM free, comprese copertine e
    > > booklet da stampare a tuo carico, dai loro siti
    > o
    > > se preferisci via p2p o copiando cd.
    > >
    > > Qaule cifra annual sareste disposti a pagare?
    >
    >
    > sinceramente? te lo dico? anche se è brutto da
    > sentirsi
    > dire?
    >
    > ZERO
    >
    > non un soldo a quei farabutti delle majors.
    > non sono un grande ascoltatore di musica, ma
    > quando anni fa lo ero un po' la scaricavo e un
    > po' la
    > compravo.
    > Oggi ho il disgusto della musica e la ascolto
    > solo in radio quando vado al lavoro e nelle
    > colonne sonore dei
    > giochi.
    > Majors, DRM, "artisti" esosi, MTV, merchandising
    > attorno alle band etc etc mi hanno fatto odiare
    > le note..non ha un senso logico lo so..però è
    > stata questa la mia reazione, che con poche
    > eccezioni, mi fa odiare la musica e l'ambiente
    > dei
    > musicisti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: asvero panciatici
    > Supponiamo che tutte le case discografiche si
    > mettano daccordo per offrire un contratto flat:
    > paghi una certa cifra annua e puoi scaricare
    > quello che vuoi, DRM free, comprese copertine e
    > booklet da stampare a tuo carico, dai loro siti o
    > se preferisci via p2p o copiando cd.
    >
    > Qaule cifra annual sareste disposti a pagare?

    Scaricare in che formato? a quale bitrate?
    non+autenticato
  • - Scritto da: asvero panciatici
    > Mi rendo conto che sono parzialmente OT, ma a
    > forza di disquisizioni sul DRM, il prezzo della
    > musica, la pirateria etc.. mi è venuto voglia di
    > fare il punto.
    > La domanda è molto semplice.

    mica tanto

    > Supponiamo che tutte le case discografiche si
    > mettano daccordo per offrire un contratto flat:
    > paghi una certa cifra annua e puoi scaricare
    > quello che vuoi, DRM free, comprese copertine e
    > booklet da stampare a tuo carico, dai loro siti o
    > se preferisci via p2p o copiando cd.
    >
    > Qaule cifra annual sareste disposti a pagare?

    scusa eh... ma se parliamo di "cifra annua" che c'azzecca con lo scaricamento DRM-free? Se scarico DRM-free, in un anno mi scarico tutto il possibile, e poi disdico l'abbonamento: ho pagato una volta sola ed ho scaricato tutti... (certo, non scaricherò le novità, ma sapessi che grandi novità ci snoo ultimamente...)

    Cmq, per quanto mi riguarda, grossomodo spendo 200-250 euro/anno in musica (in parte CD, in parte iTunes), col vantaggio che una volta acquistata è mia per sempre. L'ipotesi "abbonamento" la valuterei solo alle stesse condizioni, ovvero "quello che scarico è mio. punto.", e in questo caso sarei disposto a spendere la stessa cifra.
    Se invece la "cifra annua" è da intendersi come abbonamento, che se non rinnovo perdo il diritto di ascoltare quello che ho già scaricato, allora la cifra scende di molto, diciamo pure 50 Euro
    non+autenticato
  • Quello che posso permettermi e che spendo già. 100€ bene o male 8-9 canzoni al mese.

    Ne pagherei 300€ per l'accesso anche ai film, fermo restando che cmq al cinema ci andrei. Solo che questa cosa penso non andrebbe a genio a Sky e Co.

    Non sono ancora arrivati a capire che l'utente vuole sentire e vedere film e musica quando vuole lui e non quando vogliono loro.

    E' anche questo il fattore che spinge il p2p. Stasera voglio ridere: mi scarico un film che dico io, non quello che dicono le reti televisive o sky. TV on demand seriamente.
  • Ma scusate, se io mi compro un music phone Nokia, e faccio l'abbonamento per 1 anno al music store Nokia....
    MA perche' dovrei voler sentire gli mp3 sul mio Zune o iPod.
    Ma se ho l'iPod li comprero' su iTunes....lo Zune non ce l'ha nessuno....quindi
    D'altronde non mi sembra che se compro una canzone su iTunes (eccetto le ancora poche senza DRM), poi le possa sentire sui cellulari Nokia, inoltre le posso copiare solo se ho un altro iTunes e una connessione internet...insomma non e' che ho tanta liberta' anche da lato Apple.
    E per quanto riguarda la masterizzazione, ma chi e' che passa veramente ha un iPod me passa gli mp3 in formato cd per sentirseli sui lettori cd.....dai, si sa che masterizzare il brano di iTunes serve solo a "fregare" il limite delle 3 copie.
    Insomma questo non mi sembra che questo servizio della Nokia si tanto peggio di iTunes.
    Insomma io non comprero' ne' da Apple ne' da Nokia, mi fanno schifo tutti e 2, ho altri negozi online per fortuna per rifornirmi.....
    Dasvidania!!!!
    non+autenticato
  • Scusa, quale sarebbe il limite delle 3 copie?
  • - Scritto da: alexjenn
    > Scusa, quale sarebbe il limite delle 3 copie?

    Boh....almeno fino ad 1 anno fa (ultima volta che ho provato), i brani comprati da iTunes li potevi copiare solo 3 volte, e una volta copiato su un nuovo pc, il brano doveva essere aperto con iTunes, che si collegava ad internet al db centrale, scalava di 1 il contatore di quella canzone (il contatore e' legato al proprietario che te l'ha data), e se il contatore supera 3 non te la fa sentire.
    Quindi se io compro 1 canzone su iTunes la posso copiare solo su altri cataloghi 3 iTunes....dal quarto non gliela apre.

    Adesso ammetto che e' un po' che non lo uso, magari sara' cambiato, cmq prima era cosi'.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fraccazzo
    > - Scritto da: alexjenn
    > > Scusa, quale sarebbe il limite delle 3 copie?
    >
    > Boh....almeno fino ad 1 anno fa (ultima volta che
    > ho provato), i brani comprati da iTunes li potevi
    > copiare solo 3 volte,

    ma cheddici???
    *DA SEMPRE* i brani li puoi copiare quante volte vuoi, e li puoi ascoltare su 5 PC contemporaneamente, disabilitando di volta in volta quelli che non usi più per l'ascolto (nel caso superi il numero di 5)... inoltre i brani li puoi masterizzare infinite volte creando tutti i CD audio che vuoi, tutti DRM free
    ma possibile che ci sia gente che non ha ancora capito?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fraccazzo
    > - Scritto da: alexjenn
    > > Scusa, quale sarebbe il limite delle 3 copie?
    >
    > Boh....almeno fino ad 1 anno fa (ultima volta che
    > ho provato), i brani comprati da iTunes li potevi
    > copiare solo 3 volte, e una volta copiato su un
    > nuovo pc, il brano doveva essere aperto con
    > iTunes, che si collegava ad internet al db
    > centrale, scalava di 1 il contatore di quella
    > canzone (il contatore e' legato al proprietario
    > che te l'ha data), e se il contatore supera 3 non
    > te la fa
    > sentire.
    > Quindi se io compro 1 canzone su iTunes la posso
    > copiare solo su altri cataloghi 3 iTunes....dal
    > quarto non gliela
    > apre.
    >
    > Adesso ammetto che e' un po' che non lo uso,
    > magari sara' cambiato, cmq prima era
    > cosi'.


    ma quello è il DRM 3x3 di Zune! Rotola dal ridereRotola dal ridere

    i DRM di Apple consistono in

    5 PC (contemporanei)
    infinite masterizzazioni su CD (che eliminano il DRM)
    sincronizzazione su infiniti iPod / iPhone e AppleTV

    Fan LinuxFan Apple
    non+autenticato
  • Be', già che rispondi boh...

    Comunque, gli altri ti hanno risposto: iTunes permette la masterizzazione di un file con DRM fino a 5 volte NELLA STESSA PLAYLIST, quindi basta cambiare una canzone o l'ordine o creare un'altra playlist e la masterizzazione diventa infinita.

    Hai comunque la possibilità di autorizzare fino a 5 computer per l'ascolto, la masterizzazione e il trasferimento verso infiniti iPod.

    Quelli senza DRM non hanno questi limiti, sono a 256 kbps (e non mp3, bensì AAC che è una codifica più moderna e migliore), e costano lo stesso.

    PRIMA, come dici tu, ma non fino a un anno fa bensì fino a tre anni fa, iTunes ti permetteva di masterizzare, nello stesso modo, ma fino a 7 volte.
  • - Scritto da: Fraccazzo
    > Ma scusate, se io mi compro un music phone Nokia,
    > e faccio l'abbonamento per 1 anno al music store
    > Nokia....
    > MA perche' dovrei voler sentire gli mp3 sul mio
    > Zune o
    > iPod.
    > Ma se ho l'iPod li comprero' su iTunes....lo Zune
    > non ce l'ha
    > nessuno....quindi
    > D'altronde non mi sembra che se compro una
    > canzone su iTunes (eccetto le ancora poche senza
    > DRM), poi le possa sentire sui cellulari Nokia,
    > inoltre le posso copiare solo se ho un altro
    > iTunes e una connessione internet...insomma non
    > e' che ho tanta liberta' anche da lato
    > Apple.
    > E per quanto riguarda la masterizzazione, ma chi
    > e' che passa veramente ha un iPod me passa gli
    > mp3 in formato cd per sentirseli sui lettori
    > cd.....dai, si sa che masterizzare il brano di
    > iTunes serve solo a "fregare" il limite delle 3
    > copie.
    > Insomma questo non mi sembra che questo servizio
    > della Nokia si tanto peggio di
    > iTunes.
    > Insomma io non comprero' ne' da Apple ne' da
    > Nokia, mi fanno schifo tutti e 2, ho altri negozi
    > online per fortuna per
    > rifornirmi.....
    > Dasvidania!!!!

    ricordati che (questo quando torna bene alle majors) tu compri una licenza per ascoltare quel brano, indipendentemente dal formato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fraccazzo
    > Ma scusate, se io mi compro un music phone Nokia,
    > e faccio l'abbonamento per 1 anno al music store
    > Nokia....
    > MA perche' dovrei voler sentire gli mp3 sul mio
    > Zune o
    > iPod.
    > Ma se ho l'iPod li comprero' su iTunes....lo Zune
    > non ce l'ha
    > nessuno....quindi
    > D'altronde non mi sembra che se compro una
    > canzone su iTunes (eccetto le ancora poche senza
    > DRM), poi le possa sentire sui cellulari Nokia,
    > inoltre le posso copiare solo se ho un altro
    > iTunes e una connessione internet...insomma non
    > e' che ho tanta liberta' anche da lato
    > Apple.
    > E per quanto riguarda la masterizzazione, ma chi
    > e' che passa veramente ha un iPod me passa gli
    > mp3 in formato cd per sentirseli sui lettori
    > cd.....dai, si sa che masterizzare il brano di
    > iTunes serve solo a "fregare" il limite delle 3
    > copie.
    > Insomma questo non mi sembra che questo servizio
    > della Nokia si tanto peggio di
    > iTunes.
    > Insomma io non comprero' ne' da Apple ne' da
    > Nokia, mi fanno schifo tutti e 2, ho altri negozi
    > online per fortuna per
    > rifornirmi.....
    > Dasvidania!!!!

    Ma infatti io pur avendo 1 ipod e comprando dall'iTMS compro solo musica senza drm, quella la posso tranquillamente copiare su un telefono nokia non mi serve, ho l'ipod, ma potrei farlo, tanto più che per mac esiste nokia multimedia transfer che sincronizza il mio telefono con itunes e iphoto
    Se poi voglio sentire le canzoni che ho comprato in auto (dove ho un'autoradio con cd mp3) o le converto in mp3, oppure faccio un cd audio senza il drm tutto questo è possibile
    Questo servizio è piu restrittivo di iTms secondo me, non ti offre la possibilità di masterizzare e funziona solo con windows
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)