HP spinge su iPAQ e workstation mobile

Il produttore aggiorna la famiglia di PDA iPAQ con una serie dotata di display TFT di nuova generazione e presenta una workstation mobile più leggera di un notebook all-in-one

Milano - HP ha recentemente presentato una nuova serie, battezzata H3900, della fortunata famiglia di Pocket PC iPAQ. Le novità di spicco riguardano l'adozione di un nuovo display a colori e l'aggiunta di alcune funzionalità come un telecomando universale, Nivo, in grado di controllare 20 categorie di apparecchi elettronici home e audio/video.

I modelli di iPAQ H3900 adottano uno slot di espansione in standard SDIO (Secure Digital Input/Output), un formato di memory card fra i più piccoli sul mercato e utilizzato ormai da un gran numero di add-on, fra cui dispositivi per lo storage e schede wireless.

I nuovi iPAQ conservano anche il sistema di espansione Expansion Pack per l'utilizzo di PC Card e CompactFlash o l'eventuale aggiunta di batterie ricaricabili rimovibili.
Il nuovo schermo a cristalli liquidi utilizza la tecnologia "transflective" con cui, secondo HP, è possibile ottenere un?elevata saturazione dei colori e un forte contrasto per una visione ottimale anche all'aperto e in piena luce.

Il modello iPAQ Pocket PC H3950, dotato di 32 MB di Flash ROM (Read-Only Memory), è proposto al prezzo di 799 euro (IVA inclusa), mentre il modello iPAQ Pocket PC H3970, che dispone di capacità Bluetooth integrata e 48 MB di Flash ROM, ha un prezzo di 899 Euro (IVA inclusa). Entrambi i dispositivi sono equipaggiati con sistema operativo Microsoft Windows for Pocket PC 2002, processore PXA250 a 400 MHz con tecnologia Intel XScale e 64 MB di memoria RAM.

La disponibilità di entrambi i modelli è prevista per il mese di Ottobre.

HP ha poi annunciato la disponibilità del nuovo palmare Jornada 728 con 64 MB di memoria standard, una capacità due volte superiore rispetto al modello precedente.

Nel settore delle cosiddette "workstation mobili", HP ha presentato il nuovo Evo Mobile Workstation N800w, un computer con un peso inferiore a 2,75 Kg dedicato a progettisti, ricercatori e artisti che necessitano della potenza elaborativa di una workstation tradizionale anche quando sono in viaggio.

A differenza di un normale notebook, il nuovo Evo è stato testato - sostiene HP - con una vasta gamma di applicativi per la progettazione, la modellazione tridimensionale e il CAD/CAE. La natura da workstation di questo computer portatile fa sì che esso sia particolarmente adatto a far girare anche Linux, di cui HP sta testando la distribuzione di Red Hat.

L'Evo N800w è equipaggiato con una scheda grafica ATI Mobility Fire GL da 64 MB, un processore Pentium 4 da 2,2 GHz, un display LCD a 15 pollici, un hard disk compreso fra i 30 GB e i 60 GB, Windows XP Pro o 2000. Il prezzo base è di circa 3.900 dollari.
TAG: hw
1 Commenti alla Notizia HP spinge su iPAQ e workstation mobile
Ordina