Brevetti, IBM denuncia ASUS

Nell'esposto al Garante del commercio internazionale il chipmaker sostiene che Asustek e Asus Computer violano le sue proprietÓ intellettuali

San Francisco - La tensione è cresciuta negli ultimi mesi, complice il fallimento dei negoziati tra le due aziende, ed ora IBM ha deciso che è il momento di passare alle maniere forti: Big Blue ha presentato un esposto alla US International Trade Commission affinché impedisca alla taiwanese Asustek e alla sua divisione nordamericana Asus Computer di importare negli USA tecnologie di alimentazione per PC, tecnologie di clustering e ventole di raffreddamento.

Su questi sistemi Asus, infatti, IBM rivendica i propri brevetti. Secondo l'azienda Asus importa una quantità di dispositivi in violazione delle leggi sulla proprietà intellettuale, ivi compresi portatili, server, router e altri dispositivi informatici. IBM chiede al Garante USA di bloccare qualsiasi importazione di questo tipo fino a quando non sarà definita la contesa tra le aziende.

IBM sostiene di aver cercato un accordo con ASUS da quando, nel 2004, è scaduta l'intesa precedente, un accordo che però non è mai stato raggiunto.
Per il momento ASUS non ha commentato la vicenda.
TAG: ibm, asus, brevetti, usa