Tradita dal cellulare la gang delle merendine

In provincia di Bari, una banda di malfattori che colpiva nelle scuole è stata smascherata grazie ad un filmato girato dal cellulare di uno dei componenti

Bari - Sono quattro le persone denunciate dai Carabinieri di Castellana Grotte in seguito ad alcuni furti messi a segno nelle scuole: erano state rubate attrezzature, merendine e bevande. Tra i presunti colpevoli anche un minorenne, la cui voglia di filmare le proprie bravate con la videocamera del cellulare ha portato gli inquirenti proprio sulla loro strada.

Alla banda dei quattro "compagni di merendine" mancavano solo le università: in venti giorni hanno messo a segno otto furti, colpendo due asili nido, due scuole elementari, due scuole medie e due istituti superiori.

Già sulle loro tracce da alcuni giorni, i Carabinieri hanno fermato i quattro, trovando conferma alle proprie supposizioni nello scoprire, sul videocellulare del minorenne, un filmato che ha come protagonisti gli altri tre malfattori mentre si spartiscono il malloppo di monete rubate da alcuni distributori automatici e si congratulano per l'impresa. Sono stati traditi dalla vanità o dalla voglia di celebrare le proprie prodezze.
In seguito alla perquisizione dell'abitazione di uno dei componenti della banda sono stati rinvenuti attrezzi da scasso, passamontagna, guanti, ricetrasmittenti e una refurtiva di fax, computer, fotocamere digitali, videoregistratori, lettori DVD e altri apparecchi per un valore di oltre 10mila euro.