Luca Annunziata

IFPI: la UE controlli i pacchetti dati degli utenti

I fonografici premono sull'Unione Europea per ricorrere a misure draconiane e definitive contro il libero uso di Internet. EFF lancia l'allarme: andiamo verso un regime di controllo totale dei cittadini

Roma - Filtrare i contenuti che passano in rete, bloccare i protocolli P2P e impedire la navigazione di certi siti. Sono queste per IFPI le armi da adottare contro il dilagante problema della condivisione di file musicali su Internet, che secondo l'organizzazione avrebbe raggiunto i 20 miliardi di brani scambiati ogni anno. Per vincere la loro battaglia, i discografici vogliono che gli ISP collaborino attivamente a filtrare il contenuto del World Wide Web.

La cooperazione dei provider, tuttavia, "fino ad oggi non è stata sufficiente in Europa": a quanto pare i fornitori di accesso ad Internet si danno da fare solo quando il materiale è fisicamente presente sui loro server, ma farebbero troppo poco (o niente) per impedire ai propri utenti di sparare i rispettivi archivi musicali sulle più note reti P2P. Si tratta di "una grande sfida" per IFPI, che punta anche a colpire (indirettamente) tutti quei siti che risiedono in nazioni la cui legislazione di fatto non punisce lo sharing.

Eppure, dice IFPI, ci sono "molte semplici e ragionevoli opzioni" a disposizione degli ISP per aiutarli a contribuire alla lotta alla pirateria. Alcune sono persino già utilizzate, come ad esempio il traffic shaping e il deep packet inspection, "per migliorare la fruibilità della banda nelle ore di punta e per combattere lo spam". E quindi? Quindi IFPI ha tre proposte per i legislatori UE. Sono tutte "economiche ed efficaci", e contribuirebbero non poco alla risoluzione del problema.
Primo, content filtering: tracciare tutto il traffico sulle reti, individuare i file audio, confrontarli con un database di riferimento e bloccare i file pirata. Secondo, blocco dei protocolli: impedire completamente l'accesso a certi circuiti di sharing, perché ritenuti luogo d'elezione per scambiarsi materiale proibito. Terzo, impedire la navigazione di certi siti: AllofMP3, The Pirate Bay, sono tutti siti pericolosi, tanto vale proibirli a tutti per salvare le sorti del mercato discografico.

Filtri, filtri, filtri. Un ritornello che ad Electronic Frontier Foundation non piace affatto: "secondo la nostra esperienza, si tratta di misure inefficaci" spiega l'organizzazione in una nota, nella quale illustra anche non uno, ma sei motivi per rigettare le proposte di IFPI.

Filtrare la rete taglierebbe le gambe allo User Generated Content, senza considerare le enormi complicazioni per la ricerca scientifica in materia di gestione dei diritti sul materiale prodotto. Agli utenti finali, poi, basterebbe cifrare i pacchetti trasmessi sulla rete per rendere immediatamente inefficace qualsiasi meccanismo di controllo a monte, senza contare che i costi per l'implementazione di tutta questa infrastruttura ricadrebbero sugli stessi consumatori.

Ma soprattutto, una rete non neutrale in Europa taglierebbe le gambe all'innovazione prodotta nel vecchio continente, e indebolirebbe non poco il diritto alla privacy dei cittadini della UE. Permettere a chiunque di intrufolarsi nelle comunicazioni di un comune cittadino, fino a prova contraria private, equivale secondo EFF a limitarne i diritti stabiliti dalla Convenzione Europea sui Diritti Umani.

Per l'organizzazione non governativa c'è bisogno di rafforzare il concetto di licenza libera, come quelle Creative Commons, e di "democratizzare" le risorse culturali disponibili in rete: "Il filtraggio a livello degli ISP è solo una soluzione placebo", mentre la rete ha bisogno di maggiore flessibilità e non di "una robotica restrizione della distribuzione" dei contenuti. Il rischio, come sottolinea Ars Technica, è che si ripeta quanto già successo con la normativa IPRED2.

Luca Annunziata
62 Commenti alla Notizia IFPI: la UE controlli i pacchetti dati degli utenti
Ordina
  • Qui' si sta esagerando e vedo che, mentre in un tempo non troppo lontano,si parlava della situazione degli internauti cinesi ora, la stessa realtà, si sta concretizzando da noi e nel resto d'Europa...dobbiamo prendercela nel... oppure reagire in modo possibilmente intelligente e risolutivo? Oltre che in modo coordinato, naturalmente.
    Qualche anno fa, scrivevo (in internet) che questo pianeta , si stava trasformando in un 'carcere orbitante'.
    Vedo che, purtroppo, avevo anticipato le cose.
    E c'è ancora chi osa parlare di Democrazia! Come a volerci prendere in giro!
    Ma per favore...smettetela!Arrabbiato
  • Meglio sarebbe farli proprio sparire....
    non+autenticato
  • Semplice, se tutti non comperassimo più niente e ascoltassimo la radio.....lol
    non+autenticato
  • - Scritto da: Be&O
    > Semplice, se tutti non comperassimo più niente e
    > ascoltassimo la
    > radio.....lol

    Prendono soldi anche da Radio, Negozi, Catene, Alberghi, Ristoranti....

    Insomma, sono uguali ai mafiosi, hanno l'atteggiamento dei mafiosi, corrompono i politici come i mafiosi e si fanno come i mafiosi.

    Indovina cosa sono?
    non+autenticato
  • Qualcosa più Disonorevole ..... Dei Mafiosi Occhiolino
    non+autenticato
  • Scalpore, scalpore e scalpore.

    Ma i programmatori seri che negli atri post gonfiano tanto il petto perchè non scrivono qualche nuovo protocollo?!


    Ah no, solo visual basic e java i signorini vero?! Vorrà dire che fra un pò mi pagheranno il triplo per bloccarvi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Io blocco il P2P
    > Scalpore, scalpore e scalpore.
    >
    > Ma i programmatori seri che negli atri post
    > gonfiano tanto il petto perchè non scrivono
    > qualche nuovo protocollo?!

    Lo sta facendo la GNU e bello criptato.

    > Ah no, solo visual basic e java i signorini
    > vero?! Vorrà dire che fra un pò mi pagheranno il
    > triplo per bloccarvi.

    Non potrai piu' bloccare nessuno e la rete collassera' per la mancanza di banda...
    Con la lingua fuori
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Io blocco il P2P
    > > Scalpore, scalpore e scalpore.
    > >
    > > Ma i programmatori seri che negli atri post
    > > gonfiano tanto il petto perchè non scrivono
    > > qualche nuovo protocollo?!
    >
    > Lo sta facendo la GNU e bello criptato.
    >
    > > Ah no, solo visual basic e java i signorini
    > > vero?! Vorrà dire che fra un pò mi pagheranno il
    > > triplo per bloccarvi.
    >
    > Non potrai piu' bloccare nessuno e la rete
    > collassera' per la mancanza di
    > banda...
    > Con la lingua fuori

    Ma no che non collassa, semplicemente non si riuscirà più ad aprire una pagina internet in meno di 5 secondi, però tutti avranno canzoni e film come ora, pazienza.

    Farò deep inspection dando priorità ad HTTP per quanto possa servire.


    I prezzi delle ADSL raddoppieranno o triplicheranno perchè dovremo acquistare banda da mafiacom, e tutti saranno scontenti. Perchè la gente era scontenta prima, è scontenta ora e sarà scontenta sempre.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: Io blocco il P2P
    >
    > > Farò deep inspection dando priorità ad HTTP per
    > > quanto possa
    > > servire.
    >
    >
    > p2p incapsulato in https, quindi cifrato.

    BWUHAUHAUHAUHAUHAHAAUAUH, no aspetta.

    Voglio risponderti seriamente.

    BWUHAUHAUHAUHAUAHAUHUHAAUHAUHAUH, niente non riesco, vai a studiare.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: Io blocco il P2P
    >
    > > BWUHAUHAUHAUHAUHAHAAUAUH, no aspetta.
    > >
    > > Voglio risponderti seriamente.
    > >
    > > BWUHAUHAUHAUHAUAHAUHUHAAUHAUHAUH, niente non
    > > riesco, vai a
    > > studiare.
    >
    > vai a studiare cosa?
    > Nulla vieta di fare un webserver light che
    > gestisca le code e gli
    > slot.
    > il primo Kazaa faceva *ESATTAMENTE* così.
    > Il passaggio in HTTPS è banale.
    > Rimane ovviamente il problema del motore di
    > ricerca che si potrebbe fare con ricerche
    > embaddate nelle
    > GET

    C'è da scrivere un nuovo protocollo, kane dice che qualcuno lo sta facendo, vedremo.
    non+autenticato
  • Che io sappia c'è Pirate Bay che sta per sfornare
    qualcosa di nuovo, troppo simile a Bit Torrent però
    e poco simile al Mulo.....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Be&O
    > Che io sappia c'è Pirate Bay che sta per sfornare
    > qualcosa di nuovo, troppo simile a Bit Torrent
    > però e poco simile al Mulo.....

    Sara' mica GnuNet ???
    non+autenticato
  • - Scritto da: Io blocco il P2P
    > Ah no, solo visual basic e java i signorini
    > vero?! Vorrà dire che fra un pò mi pagheranno il
    > triplo per
    > bloccarvi.

    Poi quando avrai fallito miseramente ( come son falliti tutti i tentativi finora ), cosa farai? fuggirai su qualche isola sperduta col bottino o dichiarerai la tua sconfitta rendendo i soldi indietro?

    Su su...torna a studiare, tanto fino a quando 2 persone vorranno scambiarsi file ( audio, video o altro ), puoi fare quello che vuoi, filtrare cio' che vuoi, ma loro riusciranno COMUNQUE a scambiarselo.

    Quello che stai vendendo/facendo, e' solo un piccolo ostacolo che poni, vendendolo come RISOLUZIONE DI PROBLEMI della pirateria. Ma non e' altro che FUMO negli OCCHI tant'e' vero, che con tutti i provider, si riesce a scaricare DI TUTTO ( magari piu' lentamente, magari non piu' con emule, ma comunque si scarica ).

    P.s. : Si sta bloccando Emule, si e' bloccato Napster, Kazaa, WinMx, iMesh.... ce ne sono a bizeffe di cadaveri, ma ogni volta che ne cade 1, ne nasce 1 altro piu' sofisticato ( per non parlare di reti FTP e HTTP presenti da anni ). Non capirlo ( o facendo finta di non capirlo per i propri interessi ), è un problema che fino ad ora, alle Major e alle industrie del settore sta costando TANTISSIMO ( in termini economici e di immagine )
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mi scoccio di loggare
    > - Scritto da: Io blocco il P2P
    > > Ah no, solo visual basic e java i signorini
    > > vero?! Vorrà dire che fra un pò mi pagheranno il
    > > triplo per
    > > bloccarvi.
    >
    > Poi quando avrai fallito miseramente ( come son
    > falliti tutti i tentativi finora ), cosa farai?
    > fuggirai su qualche isola sperduta col bottino o
    > dichiarerai la tua sconfitta rendendo i soldi
    > indietro?
    >
    > Su su...torna a studiare, tanto fino a quando 2
    > persone vorranno scambiarsi file ( audio, video o
    > altro ), puoi fare quello che vuoi, filtrare cio'
    > che vuoi, ma loro riusciranno COMUNQUE a
    > scambiarselo.
    >
    > Quello che stai vendendo/facendo, e' solo un
    > piccolo ostacolo che poni, vendendolo come
    > RISOLUZIONE DI PROBLEMI della pirateria. Ma non
    > e' altro che FUMO negli OCCHI tant'e' vero, che
    > con tutti i provider, si riesce a scaricare DI
    > TUTTO ( magari piu' lentamente, magari non piu'
    > con emule, ma comunque si scarica
    > ).
    >
    > P.s. : Si sta bloccando Emule, si e' bloccato
    > Napster, Kazaa, WinMx, iMesh.... ce ne sono a
    > bizeffe di cadaveri, ma ogni volta che ne cade 1,
    > ne nasce 1 altro piu' sofisticato ( per non
    > parlare di reti FTP e HTTP presenti da anni ).
    > Non capirlo ( o facendo finta di non capirlo per
    > i propri interessi ), è un problema che fino ad
    > ora, alle Major e alle industrie del settore sta
    > costando TANTISSIMO ( in termini economici e di
    > immagine
    > )

    Mi parli come se l'ISP fosse mioSorride io non posso fallire.

    Morto un papa se ne fa un altro...dopo un pò si uccide anche quelloSorride Pensi che non conosco i sistemi che si usano oggi per scambiarsi i file? Semplicemente non sono statisticamente rilevanti.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)