Mobile Athlon sfida i 2 GHz di Intel

AMD colma il gap accumulato nei confronti di Intel e rilascia due nuovi modelli di Mobile Athlon che vanno a duellare con i più recenti Pentium 4 per notebook

Sunnyvale (USA) - Era da metà luglio che AMD non aggiornava la propria linea di CPU mobile, un arco di tempo durante il quale Intel ha avuto l'opportunità di portarsi avanti e rilasciare chip con clock superiore ai 2 GHz. Il chipmaker di Sunnyvale tenta ora di recuperare il gap rilasciando due nuovi modelli di Mobile Athlon XP, il 2000+ e il 1900+, che vanno a duellare con i più recenti modelli di Pentium 4-M, fra cui il giovanissimo 2,2 GHz.

I due nuovi chip di AMD, che costano rispettivamente 345$ e 239$ per ordini di 1.000 unità, sono immediatamente disponibili sui notebook di HP e Fujitsu Siemens Computers e lo saranno a breve sui computer di Packard Bell (la divisione consumer di NEC Computers International).

I Mobile Athlon XP 2000+ e 1900+, basati sul tradizionale Socket A, adottano la tecnologia di produzione a 0,13 micron e supportano un front-side bus a 200 MHz e 266 MHz. I due chip integrano le istruzioni estese 3DNow! e il sistema di risparmio energetico PowerNow!.
Sebbene il mercato dei PC mostri ancora trend negativi, il segmento dei notebook continua invece a crescere e a far segnare record in positivo. Qui in Europa, ad esempio, le vendite dei notebook sono salite, durante la prima metà dell'anno, del 16%: un dato che va confrontato con il meno 11% fatto invece segnare dai PC desktop.

Oggi i notebook, grazie soprattutto all'abbassamento dei prezzi e alla maturità tecnologica raggiunta, possono corteggiare il segmento consumer. E sono proprio i consumatori a scegliere sempre più spesso un notebook all-in-one come sostituto del PC o del Mac da tavolo, specie in quelle case dove al computer non viene data una specifica collocazione.

E' questa una tendenza che, insieme alle rinnovate esigenze di mobilità del mercato aziendale, sta spingendo i chipmaker a spingere l'acceleratore nel settore dei notebook e a rilasciare chip sempre più potenti e in grado di consumare meno. Proprio pochi giorni fa Intel ha presentato una pioggia di nuove CPU mobili e AMD, che fino ad oggi è rimasta focalizzata sui chip desktop, ha in progetto il lancio di una famiglia di processori low-voltage dedicati alla fascia dei notebook thin-and-light (compresi fra gli 1,8 e i 2,3 Kg). Al momento la versione mobile degli Athlon XP è impiegata esclusivamente nei notebook cosiddetti full-sized, il cui peso si aggira tipicamente fra i 2,7 e i 3,8 Kg.
TAG: hw
6 Commenti alla Notizia Mobile Athlon sfida i 2 GHz di Intel
Ordina
  • è avere un portatile con un superprocessore da 2,2GHz e una batteria che dura uno sputo anche quando il superprocessore è undercloccato a 800MHz!
    Ma pensano che siamo tutti scemi?
    A proposito, qualcuno sa se è possibile anche solo pensare di infilare AIX in un powerbookG4 della Apple? In fin dei conti gira nei ppc di IBM.....
    non+autenticato


  • - Scritto da: Latte Sfrenato
    > è avere un portatile con un superprocessore
    > da 2,2GHz e una batteria che dura uno sputo
    > anche quando il superprocessore è
    > undercloccato a 800MHz!
    > Ma pensano che siamo tutti scemi?

    il motivo per cui mi fanno ridere i miei amici coi laptop.
    Non importa l'uso che ne si fà, è sempre e cmq assurdo che sti cessi durino 1/2 ore e le batterie in più costano mezzo milione l'una, che tristezza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Numero28
    > il motivo per cui mi fanno ridere i miei
    > amici coi laptop.
    > Non importa l'uso che ne si fà, è sempre e
    > cmq assurdo che sti cessi durino 1/2 ore e
    > le batterie in più costano mezzo milione
    > l'una, che tristezza.

    beh, digli di prendere dei laptop decenti... il mio iBook 14" dura 4 ore abbondanti (no, non in standbyOcchiolino anche guardando un DVD e ieri è stato aggiunto il supporto per il cpu throttling, quindi presumo che potrebbe aumentare di un pochetto.
    oppure anche i nuovi IBM...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Latte Sfrenato
    > A proposito, qualcuno sa se è possibile
    > anche solo pensare di infilare AIX in un
    > powerbookG4 della Apple? In fin dei conti
    > gira nei ppc di IBM.....

    ma sei fuori?Occhiolino e cosa te ne fai di AIX su un laptop?
    cmq puoi chiedere in #mklinux su openprojects, lì c'è di sicuro qualcuno che ti sa rispondere (lascia perdere il nome del canale è solo per questioni storiche)
    non+autenticato
  • > cmq puoi chiedere in #mklinux su

    MKLINUX!!! La mia prima distro.. installata di
    straforo su un "pover"Mac al Politecnico di Milano
    nel '95... che tempi.. che nostalgia... di lì a poco
    avrei preso il mio win95 (pagato.. sigh.. quanti
    soldi buttati, ma ai quei tempi ero un ingenuo)
    e lo avreti trasformato nella mia prima slack/box.


    *lacrimuccia*

    Saluti commossi,
             Ryo Takatsuki

    N.B. Ok, ok, lo so che sono dei "powerMac", ma noi
    lo chiamavamo affettuosamente così, causa il numero
    impressionante di crash in seguito
    all'installazione "tanto per provare" di Inernet
    Explorer .
    Non ricordo se fosse la versione 2 o la 3; quello
    che ricordo più che bene è che era leggermente più
    veloce di Netscape e Mosaic, ma mi mandava in bomba
    il Mac ogni 15 min... sono tornato presto a
    Netscape e non l'ho più abbandonato.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Jabbawack
    > N.B. Ok, ok, lo so che sono dei "powerMac",
    > ma noi
    > lo chiamavamo affettuosamente così, causa il
    > numero
    > impressionante di crash in seguito
    > all'installazione "tanto per provare" di
    > Inernet
    > Explorer .

    No problemSorride
    Sempre chiamato "poverMac" il mio vecchio 6100...
    Allora non ero il solo....Sorride))

    Ciao


    non+autenticato