Sharp e Samsung, ancora guerra sui brevetti

Sharp torna a far causa alla rivale per le tecnologie utilizzate da quest'ultima nella produzione dei display LCD per l'alta definizione

Tokyo - A metà settimana Sharp ha intentato una causa contro la rivale Samsung, accusandola di violare tre suoi brevetti relativi ai display LCD in alta definizione.

L'azienda giapponese ha chiesto alla Central District Court di Seoul di emettere un'ingiunzione contro Samsung che vieti a quest'ultima di continuare a produrre e vendere tutti i modelli di monitor e di televisori in grado di supportare l'alta definizione. Sharp chiede anche un'imprecisata somma di denaro a titoli di risarcimento danni.

Sharp afferma che Samsung utilizza senza autorizzazione tecnologie che permettono di migliorare la luminosità, il tempo di risposta e l'angolo di visione dei display LCD. Tecnologie protette da tre distinti brevetti registrati in Corea.
Questo non è il primo contenzioso legale tra le due società. Lo scorso agosto Sharp aveva già accusato Samsung di violare altri suoi brevetti relativi alla tecnologia LCD, ed in quell'occasione le cause sono sono state intentate anche nei confronti di due filiali americane di Samsung.

Sharp è il terzo più grande produttore di televisori LCD dietro Samsung e Sony.
1 Commenti alla Notizia Sharp e Samsung, ancora guerra sui brevetti
Ordina