Banda larga, ecco quanto costerÓ

L'AutoritÓ TLC ha pubblicato le condizioni dell'offerta all'ingrosso di banda larga da Telecom agli operatori. Un'offerta che mette in allarme i provider e l'AIIP riguardo all'HDSL. Quanto costerÓ all'utente finale

Banda larga, ecco quanto costerÓRoma - L'AutoritÓ per le TLC ha reso pubblica l'offerta wholesale di Telecom Italia per la rivendita agli operatori dei servizi a banda larga. Un listino che contiene anche indicazioni per l'utente finale, desideroso di sapere quanto costeranno i servizi a banda larga. Listino e modalitÓ che non hanno mancato di suscitare vivissime polemiche e preoccupazioni tra i fornitori di servizi Internet.

L'Authority ha spiegato che per la fornitura del cosiddetto "Canale virtuale permanente" (CVP) sono approvate le seguenti modalitÓ per quanto riguarda l'offerta ADSL e HDSL a consumo, con velocitÓ trasmissiva di due megabit al secondo: sconto del 30% rispetto al prezzo praticato alla clientela finale, ossia 240mila lire per il modem; 350mila per l'attivazione; 1.057.000 come canone annuo; 80,4 lire per ogni megabyte di traffico; 494mila di trasporto metropolitano.

Per quanto riguarda le offerte flat per l'ADSL, l'AutoritÓ ha previsto: acquisto di lotti di 10 accessi (clienti finali), 350mila lire di attivazione e 4 milioni di canone annuo. L'operatore ha diritto a un consumo medio per accesso di 500 GB (gigabyte) all'anno.
Per la porta ATM: contributo di attivazione (da 4 a 10 milioni di lire) variabile in funzione della velocitÓ di trasmissione (2-34-155 Mbit/s); canone annuo (da 9,6 a 54 milioni di lire) variabile in funzione della velocitÓ.

Per i CDN: sconto del 10% per chi, non usufruendo di altri sconti, acquisti anche CVP e porta ATM. L'offerta Ŕ valida per sei mesi.
Trasporto interurbano: sconto del 10% rispetto al prezzo praticato al cliente finale. L'offerta Ŕ valida per sei mesi.
TAG: italia
64 Commenti alla Notizia Banda larga, ecco quanto costerÓ
Ordina
  • T1 Access $1000 per month/$10,000 per year

    Questo e' il miglior prezzo per una T1 che potete trovare negli USA.. con garanzia del 50% di banda libera..
    Come potete vedere e' ben oltre i sogni Italiani e le leggende metropolitane di linee a 100.000 al mese a velocita' folli.. Ma io ci tengo ad aggiungere.. qui da noi costano 3-4 volte tanto.. magari avere certi prezzi.
    non+autenticato
  • Speed Install Monthly DSL Router
    128 Kbps $0 $149 $0*
    384 Kbps $0 $199 $0*
    768 Kbps $0 $499 $0*
    1.0 Mbps $0 $599 $0*


    All speeds are for symmetric bandwidth. Minimum one-year term required. Installation fees include onsite installation and initial setup of a DSL router.

    Come vedete una linea xDSL negli USA (che secondo molti regalano tutto) costa quasi come in Europa.. Queste naturalmente sono connessioni a banda garantita... Noi siamo piu' cari lo so... ma quelli che dicono che una t1 a casa costa 50.000 lire l'anno... mah.. fate voi...
    non+autenticato
  • Se funzionasse a dovere (ho letto molti commenti negativi e ben pochi a favore) si potrebbe usare internet via satellite, in ricezione (almeno in via teorica) dovrebbe superare l'adsl...ma in pratica? Qualcuno ha esperienze su questo tipo di 'navigazione'? A parte il costo della scheda (piuttosto alto) l'abbonamento annuale non è proibitivo, anzi... Purtroppo però, anche qui, nessuno vuole offrirci una valida alternativa ai servizi terrestri ed i servizi via sat che funzionano davvero, sono costosissimi ed inoltre si paga un tetto massimo di MB mensili, oltre al quale si procede con una tariffazione a megabyte... Povera Italia/Europa...    
    non+autenticato
  • e ridagliele... che costa nulla c'e' Netsystems... che costa poco c'e' Europe on Line.. ma garantisco che entrambi a parte la ricezione di files (a richiesta) a 2 megabit, sono lentissimi nella ricezione in diretta... C'e' una ditta tedesca che da un ottimo servizi.. ma paghi i mega che scarichi...
    Ma lo volete capire che la banda costa??? Anche in America.. la 2 Mega piena a casa non e' possibile per 100.000 al mese...
    Comunque c'e' anche da dire che Telecom e' ladra lo stesso.. i suoi prezzi sono sicuramente fuori mercato europeo.. comunque speriamo che nei prossimi mesi qualcosa cambi.


    - Scritto da: DoveAndremoAFinire?
    > Se funzionasse a dovere (ho letto molti
    > commenti negativi e ben pochi a favore) si
    > potrebbe usare internet via satellite, in
    > ricezione (almeno in via teorica) dovrebbe
    > superare l'adsl...ma in pratica?
    Qualcuno ha
    > esperienze su questo tipo di
    > 'navigazione'?
    A parte il costo della scheda
    > (piuttosto alto) l'abbonamento annuale non è
    > proibitivo, anzi...
    Purtroppo però, anche
    > qui, nessuno vuole offrirci una valida
    > alternativa ai servizi terrestri ed i
    > servizi via sat che funzionano davvero, sono
    > costosissimi ed inoltre si paga un tetto
    > massimo di MB mensili, oltre al quale si
    > procede con una tariffazione a
    > megabyte...
    Povera Italia/Europa...    
    non+autenticato
  • La pubblicità che viene fatta agli accessi ad internet tramite i servizi xDSL è mirata a promuovere un prodotto progettato per la fascia bassa del mercato (prezzi bassi e conseguente bassa qualità), ovvero all'utenza domestica o piccolo-professionale, stimolando l'illusione dell'alte velocità di accesso ad internet, sogno di qualsiasi utente.
    La pubblicità è efficace (e i commenti letti su PI lo dimostrano) proprio perchè sfrutta la scarsa conoscenza che la gran massa di utenti ha sull'architettura internet in generale, e che confonde la velocità nominale/potenziale del famoso "last mile" (il doppino tra casa mia e la centrale telecom del mio rione, cioè il circuito ADSL/HDSL realizzato collocandone agli estremi i relativi modem) con la velocità o banda internet che ho realmente a disposizione dopo questo ultimo miglio. (Banda che però dipende dalla congestione che c'e' sulla rete ATM tra la centrale del mio rione e il provider, e dalla congestione che il provider ha sui suoi accessi nazionali ed internazionali).

    E' un po' come la pubblicità dei deodoranti che fa leva sull'illusione che spruzzandoselo sotto le ascelle si faranno gran conquiste senza dover possedere altri requisiti personali che un buon odore (e magari c'è qualche ingenuo/a che ci crede e spruzza a più non posso!).

    Altro contributo alla confusione/illusione generale lo da la stampa parlando in maniera indiscriminata di "larga banda internet" associandola alle tcnologie xDSL.

    Il motivo per cui le società telefoniche stanno facendo a gara per promuovere i servizi xDSL domestici(spacciandoli per banda larga, cavalcando cosi' l'onda della nuova moda), è di vincolare a loro i clienti per garantirsi di non disperdere su altri operatori gli scatti telefonici.

    Già da un anno infatti gli accessi domestici alla rete internet offerti dalle varie compagnie telefoniche (si badi bene dalle compagnie telefoniche e non dagli internet provider) sono gratuiti (nel senso che non si paga un canone d'accesso)ma si pagano gli scatti per raggiungere il servizio (a tariffa urbana o a qualcosa di meno). Ovvero non viene fatta pagare la banda internazionale (della quale rimane ciò che gli altri utenti contemporeanei ci lasciano a disposizione), ma facendosi pagare il raccordo casa utente-modem provider in maniera variabile rispetto al numero di minuti di connessione, per una media di tot ore anno di scatti telefonici.
    Visto che tutti noi in genere utilizziamo più di un operatore per attaccarci alla rete in funzione di qual'e' quello che in quel momento sembra funzionare meglio, il monte ore di scatti (e quindi di lira) che noi paghiamo viene spalmato su più operatori, facendo così guadagnare meno a ciascun carrier.

    Da qui la corsa a cercare di fidelizzare il cliente facendogli pagare un canone annuo simile a quello che mediamente spende in scatti telefonici, ma dandogli in più una connessione permanente (vantaggio reale) e l'illusione di una velocità molto maggiore (vantaggio fasullo). Il carrier si garantisce così l'intero fatturato derivante dalla capacità di spesa dell'utente.

    Ben diversa è invece la situazione degli accessi internet aziendali, dove in genere si è disposti a pagare la qualità del servizio. Qui l'operatore per garantire una qualche decenza al servizio deve sostenere costi molto più alti e conseguentemente il prezzo è più elevato. Ad esempio la stessa telecom che chiede si e no 1 milione all'anno per il suo Teleconomy24ADSL (che funziona come funziona) agli utenti casalinghi, e chiede circa 16 milioni all'anno per il servizio ADSL aziendale a forfè, dove però le prestazioni non sono paragonabili a quelle progressivamente scadenti del servizio casalingo.

    ciao,
    Riff

    non+autenticato
  • Illusi.... fastweb ora corre perche' sono in pochi.. aspettate che si popoli un pochino e poi ne riparliamo.. un maga di banda garantita per 100 mila al mese nessuno te la da.... pure loro pagano i collegamenti internazionali a prezzi di listino...

    ciao.
    non+autenticato


  • - Scritto da: SDk
    > Illusi.... fastweb ora corre perche' sono in
    > pochi.. aspettate che si popoli un pochino e
    > poi ne riparliamo.. un maga di banda

    Ho sentito che il garante per la concorrenza gli ha gia' tirato le orecchie. "confondevano" la velocita' della loro rete con quella effettiva di navigazione.

    Il risultato comunque non e' impossibile. Da quel che mi e' parso di capire gli ip di fastweb sono tutti sotto NAT, basta aggiungere anche un trasparent proxy ed il gioco e' fatto.
    non+autenticato


  • - Scritto da: SDk
    > Illusi.... fastweb ora corre perche' sono in
    > pochi.. aspettate che si popoli un pochino e
    > poi ne riparliamo.. un maga di banda
    > garantita per 100 mila al mese nessuno te la
    > da.... pure loro pagano i collegamenti
    > internazionali a prezzi di listino...
    >
    > ciao.


    Pure se foss essi avrebbero sempre una linea incomparabilemtne più veloce di qualsiasi servizio xDSL. La fibra ottica consente ping bassissimi, e banda simmetrica....
    Hanno 10mbit/sec...anche se il servizio dovesse peggiorare di 10 volte (!!!!!!!!) avrebbero sempre 1mbit/sec per uno, SIMMETRICO, CON PING BASSISSIMI.
    E credi che cmq Fastweb avrebbe fatto una scelta del genere senza farsi bene bene i conti?
    Ma va la!
    Inoltre non credo che Fastweb non amplierà le proprie lineee.
    Credi questo?
    Ma ri-va la!!!!!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 25 discussioni)