I dischi flash si avvicinano al Tera

Un produttore americano ha svelato un disco a stato solido con capacità superiore agli 800 GB e velocità paragonabili agli hard disk più veloci. Samsung è invece in procinto di lanciare un SSD da 128 GB per i notebook professionali

Roma - Dopo aver presentato a settembre un disco a stato solido (SSD) da 461 GB, l'americana BitMicro Networks si prepara ora a raddoppiare tale capacità. L'azienda ha infatti annunciato che, a partire da questa estate, consegnerà ai produttori campioni di un nuovo modello di SSD E-Disk Altima da 2,5 pollici in grado di memorizzare 832 GB di dati.

Come il suo predecessore, anche il nuovo disco flash ha una velocità di trasferimento dati continuata pari a 100 MB/s, e può operare a temperature comprese fra -40 e +85 gradi centigradi offrendo 1,9 milioni di ore di MTBF.

Va detto che gli SSD della linea Altima di BitMicro hanno costi esorbitanti, e sebbene adottino un'interfaccia in standard SATA, che li rende compatibili con la maggior parte dei notebook più recenti, sono specificamente progettati per il settore industriale e militare.
Ad un mercato meno d'élite ma pur sempre di nicchia si rivolge invece Samsung, che dopo l'SSD da 64 GB lanciato lo scorso anno è ora pronta ad introdurre un modello da 128 GB. Come di consueto, il produttore coreano rilascerà dapprima la versione in formato 2,5 pollici, adatta ai notebook tradizionali, ed in seguito una versione da 1,8 pollici, dedicata invece a UMPC, Internet tablet e altri dispositivi ultraportatili.

Per questo nuovo SSD, che debutterà nei prossimi mesi al prezzo di circa 2mila dollari, Samsung dichiara una velocità massima in scrittura pari a 70 MB/s e una velocità in lettura pari a 100 MB/s.
9 Commenti alla Notizia I dischi flash si avvicinano al Tera
Ordina