Le GPU Radeon HD 3000 saltano sui notebook

AMD ha ufficialmente lanciato la sua ultima generazione di GPU mobili, le prime a portare sui notebook il supporto alla tecnologia DirectX 10.1 integrata nel primo service pack per Windows Vista

Las Vegas - Le innovazioni alla base della famiglia di processori grafici HD 3000 sono ora disponibili anche per il mondo dei notebook. AMD ha infatti lanciato ATI Mobility Radeon HD 3000 Series, una famiglia di GPU mobili attualmente costituita da modelli con serie HD 3400 e HD 3600.

I nuovi Radeon mobile si integrano con la giovane piattaforma Puma di AMD dedicata ai portatili, e supportano appieno il video in alta definizione. In grado di sfruttare PCI Express 2.0, questi sono i primi chip grafici mobili ad integrare l'interfaccia video DiaplayPort del consorzio VESA, che si affianca a DVI e HDMI.

"Rispetto alla tecnologia PCI Express 1.1, il supporto di PCI Express 2.0 permette di accrescere il throughput e le performance di sistema complessive, con piena soddisfazione degli appassionati di videogiochi", spiega AMD. "Gli utenti notebook hanno poi la possibilità di riprodurre i nuovi film Blu-ray e HD-DVD alla risoluzione massima HD 1080p (è richiesto un display HD) grazie alla tecnologia HD ATI Avivo, che lascia libera la CPU per altri task".
In occasione dell'edizione 2008 del Consumer Electronics Show di Las Vegas, AMD ha anche presentato la sua nuova piattaforma per notebook Puma, che alle GPU ATI Mobility Radeon HD 3000 Series si accompagna ai processori per notebook AMD Turion Ultra e al nuovo chipset AMD RS780.

I primi notebook basati su Puma dovrebbero arrivare nei negozi nel secondo trimestre dell'anno, ma i produttori di notebook non attenderanno tutto questo tempo per adottare i nuovi Radeon mobili: Asus, ad esempio, ha già introdotto modelli di notebook equipaggiati con chip HD 3400 e HD 3600.