Linux, la Corte dei Conti sceglie Red Hat

Lo comunica l'azienda dal cappello rosso

Roma - Continua la marcia delle soluzioni Linux di Red Hat nella pubblica amministrazione e negli enti pubblici italiani. In queste ore l'azienda ha annunciato che la Corte dei Conti si è orientata nello scegliere Red Hat Enterprise Linux come piattaforma informatica in ambito server.

Red Hat, che di recente aveva annunciato un accoglimento analogo della propria soluzione presso il ministero dell'Economia e delle Finanze, è comprensibilmente soddisfatta della scelta di uno dei principali organi costituzionali italiani.

"Abbiamo scelto di affidarci a Red Hat Enterprise Linux perché volevamo abbinare alla flessibilità tipica dell'open source servizi di livello elevato, offerti da un'azienda solida e ben presente sul mercato italiano - ha fatto sapere Leandro Gelasi, dei sistemi informativi della Corte - La piattaforma Red Hat si integra alla perfezione con i sistemi Oracle già presenti nella nostra struttura, e ci garantisce prestazioni ed affidabilità senza appesantire il nostro bilancio economico".
Su piattaforma Red Hat sono stati sviluppati, ha spiegato l'azienda in una nota:
- SISP: sistema integrato Sezioni e Procure
- SIRTEL: sistema di rendicontazione telematica degli Enti Locali
- Una Proxy Farm basata su Squid (3 server bilanciati con RHEL)
- Oracle Collaboration Suite per sistemi di posta e workgroup
- DB farm e AS farm per la centralizzazione dei DBMS e degli Application Server
- Numerosi altri servizi di rilevanza istituzionale
23 Commenti alla Notizia Linux, la Corte dei Conti sceglie Red Hat
Ordina
  • uè ragazzi

    i fautori sotenitori a oltranza delle soluzioni commerciali closed non si sono fatti sentire fino ad ora.. incredibile...
    non+autenticato
  • fonte : http://www.hwupgrade.it/news/software/nel-regno-un...

    vi cito uno stralcio dell'articolo:

    Nel Regno Unito NO Microsoft Windows Vista e Office 2007 su PC di scuola

    "...Tempi duri per Microsoft nel Regno Unito: la British Educational Communications and Technology Agency (Becta) ha dato parere negativo all'adozione di Windows Vista e Office 2007 nelle scuole...."......

    vi consiglio di leggerlo, veramente interessante..


    e si mi sa che questo è proprio l'anno di linux
    non+autenticato
  • - Scritto da: Petengy
    > fonte :
    > http://www.hwupgrade.it/news/software/nel-regno-un
    >
    > e si mi sa che questo è proprio l'anno di linux

    Purtroppo è solo un parere, lasciando comunque la libera scelta agli istituti scolasticiTriste
    Sicuramente il nuovo "svista" ha aiutato molto la percezione verso linux et simili
    Non so se sarà l'anno di linux, forse il prossimo, quando KDE 4 sarà giunta a maturazione (è troppo troppo bella!!!)
  • - Scritto da: dierre
    > - Scritto da: Petengy
    > > fonte :
    > >
    > http://www.hwupgrade.it/news/software/nel-regno-un
    > >
    > > e si mi sa che questo è proprio l'anno di linux
    >
    > Purtroppo è solo un parere, lasciando comunque la
    > libera scelta agli istituti scolastici
    >Triste
    > Sicuramente il nuovo "svista" ha aiutato molto la
    > percezione verso linux et
    > simili
    > Non so se sarà l'anno di linux, forse il
    > prossimo, quando KDE 4 sarà giunta a maturazione
    > (è troppo troppo
    > bella!!!)

    in effetti KDE è veramente bellina, attualmente sono sotto gnome, non so se cambiare (l'ho configurato per benino.. mi scoccerebbe) oppure atendere le nuove versioni di gnome appunto
    non+autenticato
  • - Scritto da: Petengy
    > in effetti KDE è veramente bellina, attualmente
    > sono sotto gnome, non so se cambiare (l'ho
    > configurato per benino.. mi scoccerebbe) oppure
    > atendere le nuove versioni di gnome
    > appunto

    Sinceramente non mi piace molto gnome anche se alcuni suoi programmi li uso attualmente sotto kde, di gnome non mi piace la gestione dei menu e sinceramente la grafica la gestione del file system non so quanto nella nuova versione potrebbe essere migliorato... comunque vedremo, per ora GO GO LINUX!!!
  • Io lo dico da tempo, la pubblica amministrazione deve usare il più possibile l' open source, speriamo sia un passo verso l' eliminazione dei siti della PA che "consigliano" l' uso di IE per la fruizione (tramite uso massiccio di activex e boiate varie).
  • - Scritto da: pentolino
    > Io lo dico da tempo, la pubblica amministrazione
    > deve usare il più possibile l' open source,
    > speriamo sia un passo verso l' eliminazione dei
    > siti della PA che "consigliano" l' uso di IE per
    > la fruizione (tramite uso massiccio di activex e
    > boiate
    > varie).

    Non accadrà mai... immagino che le azienda che prendano quegli appalti siano solo ed esclusivamente aziende aperte 2 gg prima da amici di amici... e capisci spostarsi su linux significa che dovrebbero aprire almeno una settimana prima e prendere programmatori e non stagisti a quel punto invece di guadagnare 10 o 11 milioni di euro a sito ne guadagnerebbero solo 9 o 10
  • non dico linux, ma almeno usare html standard per le pagine esterne, o quantomeno una tecnologia multipiattaforma; insomma tutto ma non activex!
    per il resto non posso che quotare, mi sono già espresso in proposito in passato e ritengo sul fatto che il sistema italia sia basato sul concetto bustarella e/o miocuggino/ilmioamico Triste
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 16 gennaio 2008 10.29
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: dierre
    > - Scritto da: pentolino
    > > Io lo dico da tempo, la pubblica amministrazione
    > > deve usare il più possibile l' open source,
    > > speriamo sia un passo verso l' eliminazione dei
    > > siti della PA che "consigliano" l' uso di IE per
    > > la fruizione (tramite uso massiccio di activex e
    > > boiate
    > > varie).
    >
    > Non accadrà mai... immagino che le azienda che
    > prendano quegli appalti siano solo ed
    > esclusivamente aziende aperte 2 gg prima da amici
    > di amici... e capisci spostarsi su linux
    > significa che dovrebbero aprire almeno una
    > settimana prima e prendere programmatori e non
    > stagisti a quel punto invece di guadagnare 10 o
    > 11 milioni di euro a sito ne guadagnerebbero solo
    > 9 o
    > 10

    ma.. per la verità la notizia che stiamo commentando dovrebbe dimostrare che sta accadendo invece....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Petengy
    > ma.. per la verità la notizia che stiamo
    > commentando dovrebbe dimostrare che sta accadendo
    > invece....

    Nello specifico quello riportato da questa notizia non è relativo alla costruzione di un sito web ma alla creazione di un sistema di server per la gestione della corte dei conti... sono 2 cose diverse, mooooooolto diverseOcchiolino
    Sul primo caso, se non funziona al 95% degli utenti chisseneimporta nel secondo caso se va in crash ogni 5 minuti e devi installarti 75 active X 24 trojan e 5 Virus per farlo funzionare creerebbe delle falle nella sicurezza nazionaleSorride
  • come al solito, curiosamente, in queste news pro-linux c'è sempre lo "strano silenzio" dei winzzoziani .....
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)