Software Libero? Questione di scelta

Si avvicina la data dell'incontro annuale del Linux User Group di Roma, un appuntamento sempre più rilevante per il settore. Si parlerà di pluralismo informatico. E non solo

Roma - Il fiore all'occhiello, tra le varie attività che il Linux User Group di Roma organizza periodicamente, è certamente la manifestazione denominata "Linux Meeting", o più speditamente "LiMe". Nell'ambito di questo avvenimento, che nel corso del tempo (la prima è stata tenuta nel 1997) ha ottenuto sempre maggiore successo di pubblico, vengono affrontati sia temi a contenuto filosofico/culturale/politico sul mondo del software libero e dell'open source, sia argomenti più squisitamente tecnici. Informazioni sui LiMe passati potranno essere trovate presso il sito del LUG.

Quello di quest'anno, dal titolo "Libero? Questione di scelta", sarà strutturato in due giornate nella prima delle quali una serie di interventi di ordine culturale introdurranno al momento centrale della manifestazione che sarà il dibattito del pomeriggio. La discussione si concentrerà sulla necessità di garantire il pluralismo informatico all'interno di una società nella quale il software assume un'importanza sempre crescente, specialmente nell'ambito della pubblica amministrazione.

Ed è proprio alla pubblica amministrazione e alla scuola che è dedicato il momento centrale dell'evento, cioè il dibattito dal tema:
"Pluralismo informatico e soddisfazione dei bisogni pubblici: quale futuro?"
Interverranno:
- l'On. Fiorello Cortiana (Senatore, gruppo dei Verdi, autore del recente disegno di legge per l'adozione del software libero nella pubblica amministrazione);
- l'Ing. Alessandro Rubini (Linux kernel hacker e membro della "Free Software Foundation Europe");
- l'Ing. Alessandro Musumeci (consigliere del Ministro dell'Istruzione per le politiche di innovazione tecnologica);
Modererà il dibattito l'Ing. Corrado Giustozzi (sviluppatore, esperto di net-security e giornalista informatico).

Il secondo giorno, decisamente più "tecnico", sarà completamente dedicato ai progetti che la comunità del software libero/open source porta avanti: citiamo (a titolo di esempio, e senza nulla togliere ai numerosi altri) l'intervento di alcuni sviluppatori dei progetti Gnome e KDE che presenteranno le ultime versioni di questi due affermati ambienti desktop multi-piattaforma.

La manifestazione si terrà nei giorni 11 e 12 ottobre 2002 presso il chiostro storico della Facoltà di Ingegneria dell'Università "La Sapienza" di Roma in P.za S. Pietro in Vincoli (fermata metro B "Cavour").

Tutte le informazioni sul programma e la cartella per gli addetti stampa sono reperibili sul sito del LiMe.

La partecipazione è (come sempre) gratuita e aperta a tutti.
E` richiesta solo l'iscrizione qui
TAG: italia
13 Commenti alla Notizia Software Libero? Questione di scelta
Ordina
  • I sostenitori dell'open sorce che utilizzano dei banner in formato .gif ...

    la corerenza dove'?
    non+autenticato
  • cosi puoi vederli bene anche tu che usi explorer, che con le trasparenze png ci fa a cazzotti mi risultava?

    http://jimmac.musichall.cz/i.php3?ikony=1

    vai col tuo browser standard de facto...
    non+autenticato
  • Per non dire che explorer 5 per mac neanche le vede le PNG ...

    Ciao!
    Cla
    non+autenticato


  • - Scritto da: qweasdzxc
    > cosi puoi vederli bene anche tu che usi
    > explorer, che con le trasparenze png ci fa a
    > cazzotti mi risultava?
    >
    > http://jimmac.musichall.cz/i.php3?ikony=1
    >
    > vai col tuo browser standard de facto...

    Chissa se avranno pagato il programma per generare le GIF animate?

    non+autenticato
  • > Chissa se avranno pagato il programma per
    > generare le GIF animate?

    sarebbe cosi strano? e comunque dove sono sti banner che hanno compresso loro in gif? io vedo questo
    http://www.lugroma.org/img/varie/penguin_circuit.j...
    gli altri sono presi da altri posti, presumo che chi li ha fatti avra pagato un programma o si sara trovato in un paese non coperto dalla licenza software sul gif... come puoi fare polemica perfino su ste cose?

    non+autenticato

  • > http://www.lugroma.org/img/varie/penguin_circ
    > gli altri sono presi da altri posti, presumo
    > che chi li ha fatti avra pagato un programma
    > o si sara trovato in un paese non coperto
    > dalla licenza software sul gif... come puoi
    > fare polemica perfino su ste cose?
    >    
    I banner li trovi qui : http://lime.lugroma.org/banner.php

    Faccio polemica perchè se pubblico informazioni su Word sono un criminale(è un formato chiuso anche se facilmente visualizzabile a costo zero) mentre usare il .gif (che è altrettanto chiuso e per gestirlo bisogna pagare royalty) è tutto normale...
    Nessuna polemica ma non mi sembra troppo coerente ...

    non+autenticato
  • > http://lime.lugroma.org/banner.php
    >
    > Faccio polemica perchè se pubblico
    > informazioni su Word sono un criminale(è un
    > formato chiuso anche se facilmente
    > visualizzabile a costo zero) mentre usare il
    > .gif (che è altrettanto chiuso e per
    > gestirlo bisogna pagare royalty) è tutto
    > normale...
    > Nessuna polemica ma non mi sembra troppo
    > coerente ...

    mi pare che il brevetto riguardi solo la compressione sai, non la visualizzazione... gif in quel senso e un formato molto aperto e implementato, non cambia specifiche ogni 2 anni come faceva word, ben documentato, e non bisogna pagare o comprare niente per aprire una gif e salvarla in un altro formato
    il paragone NON REGGE.
    non+autenticato


  • - Scritto da: qweasdzxc
    > > http://lime.lugroma.org/banner.php
    > >
    > > Faccio polemica perchè se pubblico
    > > informazioni su Word sono un criminale(è
    > un
    > > formato chiuso anche se facilmente
    > > visualizzabile a costo zero) mentre usare
    > il
    > > .gif (che è altrettanto chiuso e per
    > > gestirlo bisogna pagare royalty) è tutto
    > > normale...
    > > Nessuna polemica ma non mi sembra troppo
    > > coerente ...
    >
    > mi pare che il brevetto riguardi solo la
    > compressione sai, non la visualizzazione...
    > gif in quel senso e un formato molto aperto
    > e implementato, non cambia specifiche ogni 2
    > anni come faceva word, ben documentato, e
    > non bisogna pagare o comprare niente per
    > aprire una gif e salvarla in un altro
    > formato
    > il paragone NON REGGE.

    Anche word non devi comprare nulla...

    OpenOffice apri/modifichi/salvi
    Word Viewer apri...

    Cmq era chiaro che la GIF andava bene e il .DOC no...
    non+autenticato
  • - Scritto da: matteooooo
    > I sostenitori dell'open sorce che utilizzano
    > dei banner in formato .gif ...
    > la corerenza dove'?

    beh *magari* ki ha kreato il/i banner ha pagato
    le royalty

    tu sul tuo win hai *tutte* le licenze in regola,
    kompresa kuella M$? :>
    non+autenticato


  • - Scritto da: KC
    > - Scritto da: matteooooo
    > > I sostenitori dell'open sorce che
    > utilizzano
    > > dei banner in formato .gif ...
    > > la corerenza dove'?
    >
    > beh *magari* ki ha kreato il/i banner ha
    > pagato
    > le royalty

    Certo non ne dubito ma non mi risulta che il formato GIF sia open.
    La filosofia GNU dove la mettiamo?


    > tu sul tuo win hai *tutte* le licenze in
    > regola,
    > kompresa kuella M$? :>

    Purtroppo si...
    Avrei risparmiato volentieri i soldi... se ci fosse un alternativa allo stesso livello....
    non+autenticato
  • Magari non lo sapete, ma a Roma c'è anche un LUG alla università ROMA3 (www.lugroma3.org) quindi in caso il LUG Roma è "uno" dei LUG di Roma.

    ciao
    puccio.
    non+autenticato
  • Posso capire le antipatie personali. Ma il LugRoma è uno dei lug più vecchi d'Italia (correggimi se sbaglio). Che bisogno c'era di farne un'altro?
    Perchè non cercate di collaborare invece di farvi la guerra "in casa"?

    LugRoma siginifica Linux User Group (di) Roma.

    Cos'è dobbiamo cambiare nome perchè qualcun altro s'è svegliato e ha deciso così?
    non+autenticato
  • - Scritto da: puccetto

    > Cos'è dobbiamo cambiare nome perchè qualcun
    > altro s'è svegliato e ha deciso così?

    secondo me e' un nome stupido dato che c'e' anche hurd che e' ancora piu' free e libero di linux quindi poi dovrete cambiare nome quindi era meglio mettere free software groupoppure gruppo di osservazione antagonista sui liberi programmi per elaboratore in un contesto sociale orientato alla lotta contro il digital divide ovvero che in africa non c'e' dove attaccare la spina del pc
    non+autenticato