markvp

Reti 3G, tremate: arriva il WiMax mobile

È la più intraprendente promessa del WiMax Forum, che lavora alacremente sulla definizione di un apposito standard, da rilasciarsi entro sei mesi. E le reti 3G e 4G? Prima o poi, dovranno farsi da parte

Roma - Il WiMax Forum sta apportando alcune varianti allo standard WiMax perché possa operare anche in frequenze e modalità diverse da quelle sinora stabilite, in particolare nelle frequenze attualmente comprese nello spettro della telefonia cellulare 3G.

A differenza della tecnologia 3G e della 4G, spiega Ars Technica, il WiMax normalmente impiega la tecnica TDD (Time Division Duplexing) per dialogare contemporaneamente in due direzioni. Il TDD consente di avere sia l'upstream che il downstream sulla stessa frequenza, trasmettendo i dati appartenenti all'uno o all'altro flusso in differenti istanti di tempo. È una tecnica utilissima per protocolli costretti ad operare dove sono disponibili porzioni di spettro radio molto ristrette.

Al contrario, le tecnologie 3G e 4G normalmente impiegano FDD (Frequency Division Duplexing), che usa due frequenze diverse per inviare e ricevere dati simultaneamente. Quest'ultima tecnica ha il vantaggio di ridurre fortemente le interferenze tra stazioni radio base diverse.
"Il WiMax Forum rilascerà un profilo specifico per il WiMax Mobile, basato su FDD, entro sei mesi. Ci stiamo lavorando da circa un anno", ha detto il CTO di Airspan Paul Senior. A questo deve aggiungersi che è recente l'annuncio di Asus, intenzionata ad installare il WiMax su tutti i propri laptop.

Al di là, dunque, dell'attuale riscontro degli operatori e dello stato delle reti, sarà molto probabile che i maggiori player del settore debbano riesaminare l'intero scenario 3G/4G, nel quale il WiMax, se da una parte sta cercando - con la perplessità di alcuni - i suoi nuovi "spazi bianchi", dall'altra reagisce alle pressioni industriali sospingendo il tema (e il business) della ridistribuzione delle frequenze.

La mossa è strategica. Secondo i rappresentanti del Forum, sarebbe stato molto rischioso presentare uno standard WiMax basato su FDD prima dell'approvazione del WiMax in TDD: avrebbe creato troppo scompiglio, sembrando più una mina piazzata a minaccia delle attuali reti 3G/4G che una promessa tecnologica. Peraltro, la tecnica FDD è più idonea per l'uso mobile. E l'uso mobile è una delle mire più ambite di questo nuovo, potente canale di comunicazione destinato, prima o poi, a scalzare i suoi predecessori, sotto tutti i profili.

Marco Valerio Principato
32 Commenti alla Notizia Reti 3G, tremate: arriva il WiMax mobile
Ordina
  • Anch'io credo che la disinformazione ed il troppo peso dato a certe affermazioni "di parte" contribuiscano a confondere le persone e le spingono di conseguenza a fare altra cattiva informazione. Ho wlan attivo da cinque anni e mi viene il malditesta solo se mastico chewingum per piu' di 3-4 ore durante la giornata, oppure se c'e' vento forte o altri fenomeni che assolutamente non si possono imputare alle tecnologie; perche' nessuno ha mai fatto studi di questo tipo? forse perche' il chewingum e' venduto allo stesso prezzo in qualunque ipermercato e se ne vende di ogni tipo, gusto, colore, marca e l'acquisto e' subordinato dal proprio gusto e piacere, ma i coloranti, antiossidanti e porcherie varie addotte... non sono del tutto salutari... sisi certo, ma daltronde che paura vuoi che faccia un pacchetto di cicche. Il malditesta, secondo me, viene a chi ha un bel guadagno su tutto il traffico telefonico gsm-gprs-umts-edge, mi****a ma quante ne hanno inventate per far spendere sempre molto di piu' dando sempre un pochino in piu'; guardacaso con il wifi si avrebbe tutta la connettivita' possibile e sempre, vi rendete conto che se tutto fosse convertito in wifi non esisterebbe piu' lo scatto alla risposta, l'sms, l'mms, il wap a consumo, insomma, flat access 24/7 e voip a gogo, queste sono le argomentazioni che fanno venire il malditesta a chi ha interesse a farvi credere certe cose.
    non+autenticato
  • gli esperti lo dicono chiaro e todno
    avere un pc col wimax davanti e come stare attaccati ad un telefonino per ore ed ore..
    e poi ci sono le radiaazioni deo monitor..(se non fanno danno..perche alle donne incinta e proibito di usare ilcp per piu di un'ora al giorno)?
    firmate con me..NO AL WIMAX !!!

    Several European provincial governments have already taken action to ban, or limit, Wi-Fi use in the classroom.

    This week, the British Professional Association of Teachers is to demand an official Government inquiry.

    Virtually no studies have been done on Wi-Fi's effects on pupils, but it gives off radiation similar to emissions from mobile phones and phone masts.

    Recent research has linked radiation from mobiles to cancer and brain damage. And many studies have found disturbing symptoms in people near masts.
    non+autenticato
  • Con la tua grandissima ignoranza rischi di fare un danno ingente al progresso.

    Vedrai, fra qualche anno gli "esimi" scienziati che hanno fatto quello "studio" sui danni provocati dal Wi-Max, si ricrederanno e diranno che non c'è alcun pericolo per l'uso.

    Intanto però tu avrai fatto una grandissima campagna di disinformazione.
    non+autenticato
  • Caro bastiancontrario, sicuramente appartenente alla categoria di quelli che dicono no a tutto a prescindere e senza sapere nemmeno di cosa si sta parlando, scommetto che hai e usi regolarmente un telefonino cellulare....

    Sai che un cellulare può raggiungere, in caso si scarsa copertura, i 2W in trasmissione e che quasi in 75% delle radiazioni sono assorbite dalla tua testa?

    Scommetto che appartieni alla categoria di quelli che "non voglio l'antenna perchè fa male" però "porca miseria questo maledetto cellulare non prende..."

    Ma fammi il piacere....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cetto Laqualunqu e
    > gli esperti lo dicono chiaro e todno
    > avere un pc col wimax davanti e come stare
    > attaccati ad un telefonino per ore ed
    > ore..
    > e poi ci sono le radiaazioni deo monitor..(se non
    > fanno danno..perche alle donne incinta e proibito
    > di usare ilcp per piu di un'ora al
    > giorno)?
    > firmate con me..NO AL WIMAX !!!
    >

    Come al solito basta un po' di senso pratico... e se mettiamo l'apparato ricevente per esempio sul tetto o sul balcone (vedi parabole) e per i portatili lo attiviamo solo quando strettamente necessario?
    Ma poi i monitor LCD non erano a bassissima emissione di radiazioni?
    non+autenticato
  • vorrei vedere se abitassi in una zona non coperta dalle reti adsl se fermeresti la petizione.....
    non+autenticato
  • firmeresti non fermerestiSorride
    non+autenticato
  • 1. "A differenza della tecnologia 3G e della 4G, spiega Ars Technica, il WiMax normalmente impiega la tecnica TDD (Time Division Duplexing) per..."
    NOTA: il WiMAX prevede da standard IEEE (802.16-2004 e 802.16e) entrambe le modalità di funzionamento (sia TDD sia FDD). Inoltre i dispositivi oggi sul mercato sono di tipo FDD (le licenze WiMAX in italia saranno utilizzate in modalità FDD).

    2."Al contrario, le tecnologie 3G e 4G normalmente impiegano FDD (Frequency Division Duplexing), ...... Quest'ultima tecnica ha il vantaggio di ridurre fortemente le interferenze tra stazioni radio base diverse."
    NOTA: Questa tecnica non riduce fortemente le interferenze: è solamente una modalità differente di utilizzare la risorsa spettrale.

    CONCLUSIONI: Sin dalle prime versioni dello standard sono state previste entrambe le opzioni (FDD e TDD). Il WiMAX Forum si occupa di definire i profili di funzionamento (frequenza di funzionamente, FDD e/o TDD) e di testare l'interoperabilità dei dispositivi. Per il WiMAX fisso (802.16-2004) i profili adottati sono stati di tipo FDD; per il WiMAX Mobile (802.16e) si è pensato di utilizzare inizialmente un profilo FDD, ma a quanto pare adesso sembra esserci stato un cambio di rotta verso un profilo FDD. Anche per UMTS era prevista una modalità TDD ma non è mai decollata.
    non+autenticato
  • partendo dal fatto che sto wimax ha un raggio di 70 km...
    ma quanto spara di radiazioni ? a me preoccupa sto fatto
    elettro smog....tra antenne satellitari,
    wi-fi,bluetooth,telecomandi ad infrarossi,antenne per cellulari ,umts...digitale terrestre..etc..etc..
    boh..non sara un po troppo ?
    in inghilterra i bibliotecari raccolgono firme per togliere il wi-fi dalle sale lettura..lamentano emicranie..
    evidentemente nonfa bene..
    non+autenticato
  • > a me preoccupa
    > sto
    > fatto
    > elettro smog....tra antenne satellitari,
    > wi-fi,bluetooth,telecomandi ad infrarossi,antenne
    > per cellulari ,umts...digitale
    > terrestre..etc..etc..
    > boh..non sara un po troppo ?

    A me preoccupa invece il livello di ignoranza della gente. A parte il terrificante italiano, a te preoccupano le antenne satellitari (che sono apparati di ricezione, almeno quelle "casalinghe" per sky e quindi non emettono un bel niente), i telecomandi ad infrarossi (che giustamente sono ad infrarossi, come dici tu, e quindi usano un LED a frequenze ottiche che noi non possiamo vedere... hai paura della luce? sei messo male!), ed il digitale terrestre (che utilizza i ponti radio della televisione che da 50 anni è nelle nostre case). Sei messo malino eh...

    > in inghilterra i bibliotecari raccolgono firme
    > per togliere il wi-fi dalle sale
    > lettura..
    Ma non era a Parigi? Forse hanno spostato parigi in inghilterra, ignoranza mia...

    lamentano
    > emicranie..

    Io ho il Wifi in casa dal 2003, mai avuto emicrania

    > evidentemente nonfa bene..

    Evidentemente non stai bene tu...
  • Potresti anche rispondere in modo meno spaccone, non credi?
    Chi ti credi di essere? Lo scienziato di turno??? bahhhhh
    non+autenticato
  • - Scritto da: ivan
    > Potresti anche rispondere in modo meno spaccone,
    > non
    > credi?
    > Chi ti credi di essere? Lo scienziato di turno???
    > bahhhhh

    Mi credo di essere uno che sa le cose meglio del tizio qui sopra e siccome la gente ignorante (=che ignora) che parla senza sapere le cose proprio non la sopporto rispondo come mi pare. Se si vuole dare ragione a chi apre la bocca solo per parlare bene, poi però non lamentiamoci se in italia siamo sommersi dai rifiuti perché gli ignoranti non vogliono i termovalorizzatori (o se siamo digital-divisi perché la gente non vuole il wimax perché fa venire i tumori come il telecomando della televisione)
  • Quoto carobeppe....inoltre il tizio s'è dimenticato del forno a microonde, da usare con cautela con la camicia di piombo
    non+autenticato
  • Sinceramente?? carobeppe sei proprio un bel cafone!
    A parte che non hai portato cifre o studi a supporto delle cose che hai detto, come invece ha fatto qualcun'altro, sei stato parecchio maleducato. Se uno fa delle supposizioni e\o affermazioni sbagliate, basta semplicemente farglielo presente ed "INFORMARLO" di come gira veramente, senza insultarlo per la sua ignoranza. Evidentemente lui pensava di essere "nel giusto" con quelle affermazioni. Basta fargli capire che sbaglia.. senza dargli addosso!

    Quindi sei stato MALEDUCATO ed IGNORANTE a tua volta.. in quanto IGNORI il rispetto per il tuo prossimo!

    Riguardo alla discussione IT (In-Topic x chi non sapesse il significato dell'acronimo) io aspetto studi certificati prima di pormi eventuali problemi!
    non+autenticato
  • - Scritto da: check
    > Sinceramente?? carobeppe sei proprio un bel
    > cafone!
    > A parte che non hai portato cifre o studi a
    > supporto delle cose che hai detto, come invece ha
    > fatto qualcun'altro, sei stato parecchio
    > maleducato. Se uno fa delle supposizioni e\o
    > affermazioni sbagliate, basta semplicemente
    > farglielo presente ed "INFORMARLO" di come gira
    > veramente, senza insultarlo per la sua ignoranza.
    > Evidentemente lui pensava di essere "nel giusto"
    > con quelle affermazioni. Basta fargli capire che
    > sbaglia.. senza dargli
    > addosso!
    >
    > Quindi sei stato MALEDUCATO ed IGNORANTE a tua
    > volta.. in quanto IGNORI il rispetto per il tuo
    > prossimo!

    Mi associo a quanto detto da check, le cose non si spiegano così, questo si chiama insultare e non spiegare.
    A mio parere tu non sei a conoscenza di un bel niente, in caso contrario non ti saresti posto così malamente bensì con un pò di savoir fare, come fanno le persone che sanno di cosa stanno parlando ma non vogliono fare i saputelli.
    non+autenticato
  • Purtroppo questa gente che prima di parlare non si informa con dati scientifici sono quelli che ti mobilitano masse di persone che non aspettano altro di una qualunque risposta ai loro mali e scendono in piazza con scure in mano a decapitare qualcuno.
    Allora come bisogna prenderli? Con le buone? certo, ma hanno giàprovocato un mare di danni. Con le cattive? così vedi i danni provocati ma almeno sfoghi tutta la tua rabbia.
    In ogni caso il danno è fatto!!!
    non+autenticato
  • > italia siamo sommersi dai rifiuti perché gli
    > ignoranti non vogliono i termovalorizzatori (o se

    Ahhh, potevi scriverlo anche nel primo intervento questa dei termovalorizzatori, almeno avremmo saputo da subito che quello che scrivi lo prendi direttamente dal TG di Fede.

    Raccontala a me ed ai miei concittadini Bresciani questa dei termovalorizzatori, a noi, che abbiamo un'incidenza di tumori da far invidia a Chernobyl.

    E la questione che solleva Cetto è più che lecita. Siamo veramente sicuri che tutto il bombardamento che riceviamo su un così ampio spettro di frequenze non ci faccia nulla? Abbiamo studi a lungo termine non finanziati dai "soliti"? E non fare il tipico forzitaldiota che mi mette in bocca ciò che non ho detto: dico solo che il dubbio è lecito.

    Scommetto che negli anni '50 saresti stato un amiantista. Perchè è contro il progresso non avere delle coperture per le case in eternit che durano secoli!
  • - Scritto da: raudi
    > > italia siamo sommersi dai rifiuti perché gli
    > > ignoranti non vogliono i termovalorizzatori (o
    > se
    >
    > Ahhh, potevi scriverlo anche nel primo intervento
    > questa dei termovalorizzatori, almeno avremmo
    > saputo da subito che quello che scrivi lo prendi
    > direttamente dal TG di
    > Fede.

    Comincia a spegnere il cellulare e ad accendere il cervello va... comunque hai capito male, sto proprio dall'altra parte. Comunque va bene, non c'è problema, tanto tu sicuramente hai una bella linea ADSL da 8 megabit su rame de te ne freghi di quelli che la banda larga se la sognano e sono con la flat ISDN della telecom a 24 euro al mese. Comunque te dì quel che ti pare, io fra due settimane mi monto una bella antenna hiperlan sul tetto, che guarda caso non è in eternit. Saluti e spegni il cellulare che ti fa venire chissà quali malattie. Occhio al microonde. E non sgassare troppo con la macchina (se vuoi ti prescrivo una bella caverna dove soggiornare comunque.)
  • > Comunque va bene, non
    > c'è problema, tanto tu sicuramente hai una bella
    > linea ADSL da 8 megabit su rame de te ne freghi
    > di quelli che la banda larga se la sognano e sono
    > con la flat ISDN della telecom a 24 euro al mese.

    Spendo un po' di più, ma più o meno il risultato è questo.

    > Comunque te dì quel che ti pare, io fra due
    > settimane mi monto una bella antenna hiperlan sul
    > tetto, che guarda caso non è in eternit. Saluti e
    > spegni il cellulare che ti fa venire chissà quali
    > malattie. Occhio al microonde. E non sgassare
    > troppo con la macchina (se vuoi ti prescrivo una
    > bella caverna dove soggiornare
    > comunque.)

    Il microonde non ce l'ho. La macchina la uso in rarissime occasioni (lavoro da casa), il cellulare lo uso pochissimo, non ho il wifi, mangio quasi interamente prodotti bio e autoprodotti. E nonostante tutto sono preoccupato per l'aria che, purtroppo, mi tocca respirare grazie ai tuoi amici diossini ed ai loro inceneritori.

    Poi, riguardo il wi-max, rimane il benvenuto rispetto ad altre tecnologie più dannose (gsm per esempio), ma il problema che stenti a capire, è che viviamo bombardati da onde radio su uno spettro ampissimo e la preoccupazione di Cetto è sacrosanta.

    Giusto per capire: quanti anni hai? 16? 18? I toni che usi sono tipici dei ragazzini.
  • considerando la diffusione dei computer portatili, il wi-max potrebbe sostituire anche la tradizionale adsl veicolata tramite filo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: giovannino
    > considerando la diffusione dei computer
    > portatili, il wi-max potrebbe sostituire anche la
    > tradizionale adsl veicolata tramite
    > filo.
    Aspettiamo a vedere offerte e costi ...
    visto il pericolo che il wimax (e in genere offerte internet flat per dispositivi mobili) comporta un enorme pericolo per lo strapotere dei gestori di telefonia dubito che questi si facciano fregare il mercato senza fare almeno ostruzionismo.
  • Sarebbe pure ora, che dici?

    Il fatto è che se qualcosa funziona e conviene a noi, difficilmente la faranno approdare sul mercato, un po' come la macchina a idrogeno.
    Forse fra una decina d'anni, riusciremo a vedere qualcosa
    non+autenticato
  • pensiamo a software come fring connessi al wimax 24/7Sorride addio compagnie telefoniche...
    non+autenticato
  • per un uso molto leggero potrebbe andare bene.
    Ma ricordati che tutte le tecnologie wirless
    hanno il GROSSO limite di avere una banda in condivisione.

    Quindi c'è un limite di utenti che una base può
    sopportare prima di diventare troppo lenta.

    Questi sono problemi che le tecnologie via cavo
    non hanno (1 cavo ~ 1 Utente, tutta la banda possibile
    per lui) anche se poi conta comunque la congestione della rete dell'ISP.

    Ma tu prova ad accendere 100 utenti sotto una BTS WiMax con banda 70MBit/S (mettiamoci nella utobistica situazione che tutti prendano un segnale ottimo) e metti che 10 di loro accendano eMule o BitTorrent (20-30Kbytes/s), altri 10 usino VoIP (6-10Kbytes/S), e gli altri stiano navigando normalmente.

    ora dimmi quanto rimane all'utente 101esimo che si connette? (Aiutino, sono MBits non MbytesCon la lingua fuori )
    E come questo valore si rapporta con una adsl anche a 2Mega? (diciamo anche solo 20Kbytes/Secondo?)
    non+autenticato
  • Cio che dici, IMHO, non corrisponde nel pratico.
    Come nel "cablato" hai il tuo doppino "privato", nel wireless hai il tuo slot temporale "privato" (negli apparati che utilizzano TDD), quindi il provider sa PERFETTAMENTE quant'è il tuo limite di banda teorico, e sa quant'è quello per cui paghi (leggasi MCR, poi che ti prometta 20Mbps a 19€/mese è un'altra cosa). Quindi, se il provider è serio, saprà rispettare questi parametri ed ampliare all'occorrenza la struttura (vedi nuovi apparati su frequenze/polarizzazioni/settori diversi).

    Vedi qualche analogia con i provider cablati? Io direi TOTALE analogia.
    non+autenticato