Wind, tensioni con i lavoratori

A Milano si inasprisce la vertenza. Secondo Casati (PRC) i 240 dipendenti in trasferimento vanno considerati come ipotesi di licenziamento

Milano - Niente da fare, la vertenza tra Wind e i suoi lavoratori sul fronte dei massicci trasferimenti previsti per loro da Milano a Roma continua a surriscaldarsi. Nelle prossime ore un nuovo presidio organizzato dai lavoratori punterà a contestare nuovamente la delocalizzazione della sede milanese. Secondo Bruno Casati, assessore alle Crisi industriali e occupazionali della Provincia di Milano, di Rifondazione Comunista, i 240 trasferimenti a Roma vanno letti come "240 ipotesi di licenziamento".

Casati sarà presente al presidio: "Illudendomi che si possa almeno ridurre il danno e salvare il presidio di Milano mi metto a disposizione dei sindacati, delle Rsu, delle lavoratrici e dei lavoratori di Milano, qualora ritenessero utile aprire, anche con la Regione Lombardia, un tavolo in cui si provi a contrastare questo atto di ulteriore declassamento di un territorio come quello della Milano metropolitana".

Come noto l'azienda aveva proposto un accordo di compromesso che i sindacati dopo un primo iniziale accoglimento favorevole si sono divisi e non hanno chiuso la vertenza.
8 Commenti alla Notizia Wind, tensioni con i lavoratori
Ordina
  • Tra i cafoni milanesi (sòtuttoio) e i fancazzisti romani (aòenummerompeli...) non saprei chi scegliere.

    Comunque visti i costi della città di Milano, la Wind farebbe bene a delocalizzare in provincie meno costose e più vivibili. Sicuramente ci sono altrettanti dipendenti altamente preparati ma che non debbono sopportare i costi di vitto e alloggio di Milano.

    Riguardo all'area metropolitana di Milano che sta andando verso il declassamento, mi fa solo che piacere. Di Milano mi ricordo i Navigli (fogne a cielo aperto), gli alberi con le foglie bruciate per l'inquinamento, la gente incazzata per strada che se ti avvicini ti guarda storto.
    Magari ne migliorerà in qualità della vita, se non è già stato completamente distrutto quel poco che rimane di vivibile.
    non+autenticato
  • Operatori di call center, ecc. ecc. cosa vogliono? Lavorare col c..o, pretendere di essere pagati bene e professionalità zero? Ci si può sempre dedicare al lavoro nei campi...tutta salute! E poi a Milano e dintorni gli sta proprio bene... chiudo qui sarebbe troppo lunga
    non+autenticato
  • Dubito che siano pagati così bene; quanto alla professionalità, puntando unicamente al taglio dei costi è difficile ottenerla. Questo taglio di posti alla Wind non mi coinvolge personalmente, è vero, ma occhio che prima o poi forse toccherà a noi.
    non+autenticato
  • Certo che ......

    Si vuole massima professionalità a pochi euro?

    Mi chiedo chi, avendo anche un minimo di amor proprio, lavorebbe ad alti livelli di professionalità in un clima di incertezza come questi contratti sottopagatissimi e sopratutto a tempo determinato?

    La colpa non è dei dipendenti (creatori di fatturato) se in un'azienda si instaura un clima di incertezza.
    Porta demotivazione con conseguente calo della qualità del servizio. Chi te lo fà fare se tanto poi il contratto te lo rinnovano solo 2 volte...sperando che ti pagano...

    Questi nuovi menager possibile che sanno solo "tagliare" teste?
    Anni di università in economia e commercio, marketing, business innovation solutions per poi tagliare gli stipendi ai nuovi dipendenti ?

    Certo migliorare i processi produttivi costa più fatica anche a livello celebrale.
    L'intelletto gli si accende solo quando magari c'è da contrattare la succosa BUONA USCITA...quando ormai la nave (azienda) stà andando a picco.

    Mia nipote di 10 anni saprebbe fare meglio.

    In Italia serve una nuova classe d'imprenditori, di quelli che quando fanno danni gravi si prendono la responsabilità di quello che fanno.

    Se hai soci e dipendenti motivati i risultati si vedono!
    ...e la cultura del "chi se ne frega degli altri finchè non toccano me" in questo paese stà facendo i risultati che vediamo. Tiriamo su la testa e non facciamoci infinocchiare da quattro "grandi imprenditori" farlocchi.
    La qualità a poco prezzo NON ESISTE!
    Provoca solo precarizzazione del mercato al ribasso.

    Tra 3 anni sembreremo la Colombia...
    W gli italiani, w L'italia!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mitch
    > Certo che ......
    >

    Non abbiamo voluto privatizzare? Ora l'imprenditore Wind non stà più in Italia, stà in Egitto. Quindi...

    Per quanto riguarda la professionalità: sono operatori che devono dare 4 informazioni (tralaltro lette al computer nelle faq) mica fare riparazione tecnica hardware/software online. Stipendio da operaio e fine, nè di meno nè di più.

    O vogliamo parificarli alle hostess di volo dell'Alitalia che per servire 2 pasti e invitare i passeggeri ad indossare le cinture di sicurezza devono essere laureate bellissime e strapagate?
    non+autenticato
  • > Per quanto riguarda la professionalità: sono
    > operatori che devono dare 4 informazioni
    > (tralaltro lette al computer nelle faq) mica fare
    > riparazione tecnica hardware/software online.
    > Stipendio da operaio e fine, nè di meno nè di
    > più.

    Già... peccato che parlare con i clienti incazzati per 8 ore al giorno sia particolarmente stressante. Senza contare che essendo l'unico contatto umano che i clienti hanno con l'azienda essi rappresentano l'azienda stessa. La loro preparazione e cordialità è un elemento essenziale. Non svaluterei così tanto il loro ruolo.

    > O vogliamo parificarli alle hostess di volo
    > dell'Alitalia che per servire 2 pasti e invitare
    > i passeggeri ad indossare le cinture di sicurezza
    > devono essere laureate bellissime e
    > strapagate?

    Non credo che occorra strapagare nessuno. Le persone vogliono essere trattate con dignità. Avere un contratto a progetto pagato poco e dove ti possono sbattere fuori come e quando vogliono non mi sembra aiuti le persone ad essere produttive ed a vivere bene.
  • A Milano non c'è Call Center...gli operatori cafoni   ti rispondono male da altre sedi!
    Che razza di ragionamenti!Ti arrabbi con una città??cosa può averti mai fatto una città??? o te la prendi con le persone???...voglio capire se le conoscessi tutte ma dubito fortemente tu conosca tutti gli abitanti di milano e dintorni per poter esprimere un simile giudizio.Mi chiedo chi...da nord a sud si meriti di perdere il posto di lavoro.
    non+autenticato
  • Coi servizi che offrono e la cafonaggine dei operatori....almeno ora parleranno romano ...
    non+autenticato