I gemelli diversi di Sony Ericsson

Il produttore nippo-svedese presenta due nuovi modelli. Design ricercato ma dal costo abbordabile

Roma - Sono due gemelli diversi, entrambi appartenenti alla famiglia Sony Ericsson: si chiamano T270i e T280i, due modelli abbordabili che non rinunciano ad un design ricercato e che vedranno la luce del mercato nelle prossime settimane.

Sony Ericsson t270i Sony Ericsson t280i


Cover in metallo satinato e vetro zaffiro antigraffio caratterizzano i due telefoni cellulari che la joint venture nippo-svedese ha presentato la scorsa settimana: l'intenzione è dare un colpo al cerchio e uno alla botte, ossia di attirare sia l'utenza "seriosa" - la clientela business - sia quella che cerca più svago e intrattenimento.
I due telefoni si somigliano molto, tant'è che il T270i è di fatto un T280i senza la fotocamera digitale da 1,3 Megapixel e zoom 4x. Per il resto sono identici anche nelle caratteristiche tecniche: connettività GSM/GPRS 900/1800, display TFT da 1,7 pollici con risoluzione 128x160 pixel a 65mila colori, radio FM, player audio/video, Bluetooth, supporto Java, memoria interna di 10 MB, dimensioni di 100x45x13 millimetri e peso pari a 82 grammi.

L'autonomia massima dichiarata è di 300 ore in standby e di 7 ore in conversazione.