Bollette trasparenti, subito

Lo chiede MDC, che pretende l'entrata in vigore della delibera varata dall'Authority delle Comunicazioni in tema di trasparenza delle bollette telefoniche. Gli operatori hanno chiesto un rinvio

Roma - "No ai ritardi nell'applicazione della delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni". È l'esortazione del Movimento Difesa del Cittadino, che ribadisce tutta la propria "contrarietà alla ipotesi ventilata da gran parte degli operatori di rinvio al 31 dicembre 2008 della applicazione delle norme in materia di trasparenza delle bollette".

"Registriamo con delusione - ha dichiarato il responsabile del Dipartimento Nazionale TLC di MDC, Francesco Luongo - le proposte di Telecom, Wind, H3G, Vodafone e degli altri operatori che hanno richiesto alla AGCOM uno spostamento dei termini a dicembre 2008".

La richiesta ha avuto luogo durante una consultazione convocata dopo una decisione del TAR Lazio, che in seguito ad un ricorso inoltrato da Telecom Italia ha giudicato non congrui i termini per la attuazione delle norme pro-consumatori nella Delibera n. 418/07, con cui sono state fissate nuove "disposizioni in materia di trasparenza della bolletta telefonica, sbarramento selettivo di chiamata e tutela dell'utenza".
L'Authority si è consultata con aziende e consumatori per decidere il nuovo termine per l'entrata in vigore di tali misure e MDC ha dunque richiesto alle Autorità "un provvedimento che stabilisca un calendario certo nei tempi di attuazione delle misure in materia di trasparenza in tempi rapidi".

"Non sono sostenibili - ha dichiarato l'associazione in una nota - ulteriori ritardi nello sbarramento selettivo di chiamata già previsto in larga misura dal Decreto n. 145/06, nell'avviso per il superamento del consumo medio, nella tracciabilità dei reclami e più in generale in materia di chiarezza delle bollette soprattutto per quanto riguarda il fenomeno dei dialer e quello delle chiamate non fatturate in precedenza che vengono inspiegabilmente e stranamente addebitate dagli operatori dopo mesi".
7 Commenti alla Notizia Bollette trasparenti, subito
Ordina
  • Se solo esistesse il modo di bypassare questi mostri arroganti e succhiasangue.
    Dare loro una bella svegliata evitandoli e lasciandoli morire sotto il loro stesso peso.
    Dovremmo fare un network di ripetitori per escludere qualsiasi oeratore telefonico dalle nostre vite, una sorta di network parallelo a basso costo che ci permetta di telefonare senza essere svenati o presi per il culo...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ricky
    > Se solo esistesse il modo di bypassare questi
    > mostri arroganti e
    > succhiasangue.
    > Dare loro una bella svegliata evitandoli e
    > lasciandoli morire sotto il loro stesso
    > peso.
    > Dovremmo fare un network di ripetitori per
    > escludere qualsiasi oeratore telefonico dalle
    > nostre vite, una sorta di network parallelo a
    > basso costo che ci permetta di telefonare senza
    > essere svenati o presi per il
    > culo...

    Almeno per internet un progetto già esiste e il codice e è in via di beta testing:
    Netsukuku
    http://netsukuku.freaknet.org/
    La particolarità del progetto sta proprio nel bassissimo consumo di risorse quindi anche i cellulari con WiFi potranno implementare senza problemi l'algoritmo e agganciarsi alla rete.
    non+autenticato
  • si stanno affrettando tutti a ribassare i prezzi... avete notato?
    Sarà perché con le bollette "in chiaro" avrebbero dovuto giustificare costi "fantasma" e che, quindi, li devono eliminare prima dell'attuazione del decreto?

    D.
    non+autenticato
  • Vorrei segnalare, anche se con un anno di ritardo, che le ore di traffico eccedenti le 20 ore incluse nel canone Alice 20 ore, mi sono state addebitate solo al momento del passaggio ad Alice Tuttoincluso. In questo modo io ho navigato tranquillamente per diversi anni pensando di non sforare le 20 ore mensili dato che non mi risultava in bolletta.Quando Telecom ha pensato bene di raccogliere, la bolletta e' stata di ben 700 Euro!!. Credo che cio' fosse frutto di una precisa strategia commerciale che da un lato non dava modo di controllare il consumo mensile online e dall'altro "teneva buoni" gli utenti non inviando le bollette in tempo dovuto.
    Occhio ai consumi!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gianmaria Ferrari
    > Vorrei segnalare, anche se con un anno di
    > ritardo, che le ore di traffico eccedenti le 20
    > ore incluse nel canone Alice 20 ore, mi sono
    > state addebitate solo al momento del passaggio ad
    > Alice Tuttoincluso. In questo modo io ho navigato
    > tranquillamente per diversi anni pensando di non
    > sforare le 20 ore mensili dato che non mi
    > risultava in bolletta.Quando Telecom ha pensato
    > bene di raccogliere, la bolletta e' stata di ben
    > 700 Euro!!. Credo che cio' fosse frutto di una
    > precisa strategia commerciale che da un lato non
    > dava modo di controllare il consumo mensile
    > online e dall'altro "teneva buoni" gli utenti
    > non inviando le bollette in tempo
    > dovuto.
    > Occhio ai consumi!!!

    Allora:
    1) Rivlogersi ad un associazione (di tanet che ce ne sono, magari piu' specifica per il settore TLC)
    2) PAssaggio al tuttoincluso di altro operatore
  • Segnala al Ministero delle Comunicazioni!!!!
    Io l'ho fatto per altri motivi. Incredibilmente cìè gente che risponde e ti supporta. A me m'hanno addirittura chiamato al tel., prima di rispondermi via lettera.

    Ministero delle Comunicazioni
    Ispettorato Territoriale LAZIO
    Viale Trastevere, 189
    00153 – ROMA

    e in conoscenza

    Ministero delle Comunicazioni
    D.G.S.C.E.R. – Uff. IV
    Viale America, 201
    00144 – ROMA

    TELECOM ITALIA
    Servizio Clienti Residenziali
    C.P. 211
    14100 – ASTI (AT)


    Ciao
    D.
    non+autenticato
  • mi sbaglio o sono le stesse quattro aziende che il Garante per la Privacy ha richiamato perché conservano i dati della nostra navigazione?
    non+autenticato