markvp

AT&T: banda larga pių cara per chi la usa di pių

La staffilata che AT&T sta infliggendo ai suoi clienti che scaricano troppo, rallentano la rete e rendono difficile la vita agli altri. Dunque, che paghino. Senza fiatare

Roma - Si è appena finito di parlare di Road Runner, il provider DSL di Time Warner Cable che ha annunciato la sterzata verso le tariffe a consumo, e subito segue AT&T: ha ritoccato le tariffe che risucchieranno 5 dollari in più al mese dalle tasche dei clienti.

Due provvedimenti di natura diversa ma causati dallo stesso timore: il grande consumo di banda derivante da un uso del P2P - a detta degli operatori - "smodato" e al mutato impiego della rete, più orientato verso la multimedialità.

"I nostri prezzi sono ancora in linea con il mercato e inferiori a quelli dei nostri competitor della cable TV", dice Meghan Roskopf, portavoce dell'azienda, che ha anche sottolineato i recenti sforzi compiuti da AT&T per rendere gratuiti per tutti i clienti gli hotspot di cui l'azienda dispone, aggiungendo così valore al servizio.
Secondo molti osservatori, tuttavia, un aumento dei prezzi è una circostanza stridente se si pensa al contemporaneo calo dei costi di router, modem e altri materiali necessari per il collegamento. Ma l'azienda si giustifica dichiarando che la disponibilità di banda non riesce a tenere il passo con la crescente popolarità del download di musica, della condivisione di foto e di gaming online. I "miliardi di dollari che l'azienda investe ogni anno per tener testa a questi trend" sono insufficienti a coprire la richiesta, dice AT&T.

In rete, prescindendo dalle
ovvie rimostranze, si legge anche un propositivo TorrentFreak: esiste un ventaglio di possibili soluzioni per tamponare gli acciacchi di una connettività che in alcune circostanze sembra "battere la fiacca", senza giungere a soluzioni dai più ritenute drastiche.

Del resto già da tempo gli operatori, statunitensi ma non solo, hanno il fucile puntato sulla questione. Una vicenda che certo non si chiude qui.

Marco Valerio Principato
11 Commenti alla Notizia AT&T: banda larga pių cara per chi la usa di pių
Ordina
  • ...non e' che chi scarica di piu' dovra' pagare di piu', ma che chi scarica di meno continuera' a pagare uguale!
    Invece di alzare i prezzi a chi scarica tanto, dovrebbero abbassarli a chi scarica poco.
    Per il resto, il ragionamento di AT&T non fa una grinza e non vedo perche' ci si debba tanto scandalizzare. Loro hanno il diritto di fare i prezzi che piu' gli pare, e i consumatori possono scegliersi un altro provider.
  • In pratica è quasi come tassare chi usa il P2P per scaricare e internet...a questo punto non vedo perchè non si tassi in modo definitivo il P2P con altri 5 dollari (totale 10 dollari) e così i problemi P2P vengono tolti dalle scatole??Lo so che è una follia ma visto l'obiettivo di AT&T che impone un costo maggiorato a chi scarica è come tassare...e comunque l'idea di fare tutto a consumo è un grosso errore, la tariffe flat fisse servono, si aumentano i prezzi di 5 dollari o 10 anche di quelle ma fare tutto a consumo è sbagliatissimo...
  • 1) AT&T investe "miliardi" di dollari.
    2) Questi "miliardi" di dollari non sono sufficienti.
    3) Per risolvere il problema chiedono 5 dollari ai loro utenti.

    ..... => quanti cavolo di utenti dovrebbero avere perché questo aumento contasse qualcosa?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giorgio
    > 1) AT&T investe "miliardi" di dollari.
    > 2) Questi "miliardi" di dollari non sono
    > sufficienti.
    > 3) Per risolvere il problema chiedono 5 dollari
    > ai loro
    > utenti.
    >
    > ..... => quanti cavolo di utenti dovrebbero
    > avere perché questo aumento contasse
    > qualcosa?

    5 dollari al cliente sono un boato! Considera che un investimento diventa PESANTE quando supera 1$ a cliente.
    non+autenticato
  • Io pagherei volentieri 5 dollari (4 euro) al mese in più per avere un servizio + dignitoso!

    Esempio di cattivo servizio:
    1 Filtri P2P
    2 Filtri P2P che bloccano anche VPN (esempio Hamchi)
    3 Router che fanno schifo (sia come prestazioni che come sicurezza)
    4 Servizi ridicoli, ecc...
    non+autenticato
  • - Scritto da: vac
    > Io pagherei volentieri 5 dollari (4 euro) al mese
    > in più per avere un servizio + dignitoso!
    >
    >
    > Esempio di cattivo servizio:
    > 1 Filtri P2P
    > 2 Filtri P2P che bloccano anche VPN (esempio
    > Hamchi)
    > 3 Router che fanno schifo (sia come prestazioni
    > che come
    > sicurezza)
    > 4 Servizi ridicoli, ecc...

    Diventerebbero 5euro al mese, non fare il paraculo col cambio.

    Router che fanno schifo?! Ma se non sai neanche di che marca sono, ignorante atomico.
    non+autenticato
  • E' vero, non ho citato le marche dei Router...
    E tu dimmi: hai mai provato i router che danno con Alice?

    Oppure hai provato a leggere il manuale del router TELE2?
    ...C'è solo scritto che per modificare le impostazioni devi entrare con ID=user PW=user
    Poi scopro (non documentato) che esiste un'altro "utente" che si chiama "admin"....

    P.S. Se vuoi dare dell'"ignorante atomico" a qualcuno puoi guardarti allo specchio!
    non+autenticato
  • Ma quanto pagano gli utenti in America?

    E i contratti come sono?
    Da Noi se c'e' un aumento puoi disdettare il servizio e passare ad un altro operatore!
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)