Dario Bonacina

WiMax, tutte le offerte per l'Italia wireless

Ultimata la fase di apertura delle 255 buste, ne sono state giudicate valide 179. Coperte tutte le licenze per regioni e aree. Gentiloni: evvai!

Roma - Procede l'iter della gara WiMax. Iniziata lo scorso mercoledì, è terminata la fase di apertura delle buste contenenti le offerte iniziali per l'assegnazione dei diritti d'uso delle frequenze per il BWA (Broadband Wireless Access) nella banda 3,4-3,6 GHz. Lo ha comunicato ieri il Ministero delle Comunicazioni, aggiungendo che "sono pervenute 179 offerte iniziali valide per tutti i 35 diritti d'uso (14 macroregionali e 21 regionali/provinciali)".

"Allo stato attuale - spiega una nota diffusa dal ministero - non vi sono aree per le quali sia stato possibile procedere all'assegnazione immediata dei diritti d'uso e quindi si procederà ovunque alla fase d'asta coi miglioramenti competitivi". Si parla dunque di rilanci con cui le aziende che competono nelle medesime zone dovranno, nella seconda fase della gara, superare i propri competitor. Rilanci che avverranno senza esclusioni di colpi: nessuno nella seconda fase potrà cercare frequenze in aree in cui la propria offerta aperta in questi giorni non abbia avuto il via libera.

I plichi pervenuti erano in totale 255. "L'ammontare totale delle offerte migliori, pari all'introito della gara se l'intera procedura fosse terminata qui, è pari ad Euro 49.800.000" si legge ancora nel comunicato.
"La riduzione del digital-divide e il diritto a Internet veloce - ha dichiarato il Ministro Gentiloni - sono fra gli obiettivi strategici dell'Italia per i prossimi anni, traguardo indispensabile perché la diffusione della banda larga si affermi come il nuovo servizio universale del XXI secolo. Le frequenze WiMax saranno tra gli strumenti più efficaci per il raggiungimento di questo traguardo. L'interesse che si è manifestato per la gara, con offerte iniziali su tutti i lotti di frequenze, è un segnale incoraggiante per la fase successiva".

La prossima fase avrà luogo il 13 febbraio, con la vera e propria asta con i rilanci a cui parteciperanno gli operatori ammessi alla gara (qui l'elenco completo).

Dario Bonacina
28 Commenti alla Notizia WiMax, tutte le offerte per l'Italia wireless
Ordina
  • ammesso che si arrivi alla cifra di 100 milioni di euro con le aste era cosi difficile trovare questi soldi per fare una rete wi-max dello Stato su tutto il territorio digital diviso,eventualmente da affittare alle varie società interessate?

    cioè in pratica una rete tutta nostra!!

    saluti

    PS:considerando che questi incapaci hanno letteralmente BRUCIATO oltre 50 milioni di euro solo per fare uno schifo di portale italia.it
    non+autenticato
  • Sono sempre i soliti! Che palle! ITALIA = MAFIA! Import-export di dittatori. Maledizione, siete messi bene. Io me ne vado tra poco e saluto tutti: mutuati, strozzati dai debiti, mafiosi, banchieri, bancari, politici, cricche varie, inceneritori, mucche pazze, nanoparticolato, OGM, scie chimiche... qui collasserà tutto ed io lascio questa zattera diretta da pensionati avidi ed incompetenti. By bye popolo italiano, lascio il museo e vi saluto!
    non+autenticato
  • diritto a e diritto b a cosa corrispondono?
  • Diritto a (in bocca) , b nel c... come sempre. Poveri illusi. Ancora credete a babbo natale, la befana e alla concorrenza. Qui si spartiscono tutto, amichevolmente.
    non+autenticato
  • ovviamente c'è di mezzo la mediaset, ovviamente c'è di mezzo telecom...
    come sempre in italia, la concorrenza non funziona come nel resto del mondo...
    anche perchè se pure vincono le gare ugualmente, poi quelli che hanno più soldi e gia l'infrastruttura (notare, che il possedere ripetitori della tv su colline in tutta italia è un bel vantaggio) sono i primi a entrare poi sul mercato e a dettarne le regole..
    mi stupirei se un abbonamento con wimax costasse meno di 40-50 euro al mese!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: alberto
    > ovviamente c'è di mezzo la mediaset, ovviamente
    > c'è di mezzo
    > telecom...
    Secondo te chi dovrebbe partecipare?
    Il macellaio sotto casa?
    Partecipa chi ha denaro e chi ha le conoscenze per sviluppare il business.

    > come sempre in italia, la concorrenza non
    > funziona come nel resto del
    > mondo...
    Concorrenza non vuol dire che Mediaset o Telecom non possono partecipare.

    > mi stupirei se un abbonamento con wimax costasse
    > meno di 40-50 euro al
    > mese!!!
    Tu pensa che se le frequenze costassero di più e se le aziende che partecipano alla gara non sanno nulla del business in cui si imbarcano e se non hanno impianti da nessuna parte, a te tocca pagare ben più di 40-50 euro al mese.
    non+autenticato
  • > Tu pensa che se le frequenze costassero di più e
    > se le aziende che partecipano alla gara non sanno
    > nulla del business in cui si imbarcano e se non
    > hanno impianti da nessuna parte, a te tocca
    > pagare ben più di 40-50 euro al
    > mese.

    Che culo allora!!! Siamo in un paese di fortunati...
    In fondo 50 euro al mese ce li possiamo tutti permettere, visto che guadagnamo tutti ben più di 1500 euro al mese a testa.
    Poi 50 euro al mese è una cifra buona per il digital divide.
    Direi che stò per emigrare e ne sono sempre più convinto anche se sono in un paese di ricchi.
    non+autenticato
  • Farei notare che partecipa pure la elettronica industriale ke è un società gruppo mediasetA bocca aperta

    http://it.wikipedia.org/wiki/Elettronica_Industria...
  • Perchè, fa male?

    Piuttosto a me non stupisce che non ci sia la RAI (Società per Azioni, con contributo superspeciale dello Stato) che tanto lei non avrà mai problemi di soldi... A proposito, a quanto stà quest'anno il canone? 106 euro? Ma siii... per 2-4-6 euro in piu' all'anno... e poi quei soldi perchè non vanno anche a mediaset e a la7? Perchè i loro giornalisti non se li meritano?
    non+autenticato
  • SCUSA non era indirizzato a te ma a un altro post... avro' sbagliato qualcosa!
    non+autenticato
  • Niente, problema del mio browser... il post è corretto!
    non+autenticato
  • - Scritto da: CoNFiX
    > Farei notare che partecipa pure la elettronica
    > industriale ke è un società gruppo mediaset
    Finalmente fanno una cosa furba.

    Io faccio notare che possiamo pure pensare di volere nuovi operatori e che questi non siano quelli che già operano su gsm, su umts o su adsl, ma la verità è ben diversa:
    gli operatori con know-how necessario per essere operatori non nascono sugli alberi, e uno senza know-how difficilmente si mette ad investire su un settore a lui completamente sconosciuto, perciò è normale che siano sempre i soliti a partecipare a queste gare.

    Che partecipi Mediaset è positivo: non ha licenze per telefonia fissa, né mobile e quelle frequenze potrebbero essere utili per sviluppare nuovi servizi televisivi, per internet, voip o altro ancora. Vedremo se ne saranno in grado, per ora sappiamo solo che Mediaset su Internet è una mezza frana surclassata persino dalla rai con raiclick.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)