Dario D'Elia

Microsoft ha deciso: Surface per tutti

L'acclamato e-tavolo potrebbe sbarcare sul mercato consumer molto prima del previsto. La domanda spinge Ballmer alla svolta

Roma - I gingilli Apple saranno tanto bellini, ma quel Surface firmato da Microsoft ha certamente impressionato. Il tavolaccio multi-touch, presentato la scorsa primavera in occasione della conferenza D: All Things Digital, ha subissato la bottega di Redmond di così tante richieste che Steve Ballmer ha deciso di cedere e anticipare i tempi di rilascio sul mercato.



"Abbiamo deciso di seguire il nostro naso", ha dichiarato il CEO durante la conferenza stampa di lunedì scorso. E così, se l'anno scorso si parlava di una possibile commercializzazione consumer entro 3/5 anni, adesso l'acceleratore è a tavoletta. L'obiettivo parrebbe quello di accelerare il processo di sviluppo per disporre al più presto di modelli da dare in pasto alla grande distribuzione.
Già, perché i Microsoft Surface sono stati pensati per le grandi aziende, catene alberghiere e corporation. Con prezzi che oscillano tra i 5 mila e i 10 mila dollari.

A questo punto bisognerà avere pazienza, e attendere che vengano effettuate le prime consegne aziendali. Eh sì, Harrah's Entertainment, Starwood Hotels & Resorts, T-Mobile e International Game Technology si aspettavano di trovarselo sotto l'albero di Natale, ma qualcosa deve essere andato storto perché i Surface saranno recapitati solo in primavera. Quasi un anno di supplizio per un tavolino con la e davanti.

Dario d'Elia
75 Commenti alla Notizia Microsoft ha deciso: Surface per tutti
Ordina
  • Resistendo alla tentazione di cassarlo perche' e' un prodotto Microsoft, faccio qualche considerazione:

    1- C'e' anche sotto Linux (ecco perche' non lo denigroSorride
    http://www.youtube.com/watch?v=olWjnfBoY8E
    Questo naturalmente permettera' di abbattere ulteriormente i costi ed ampliarne le possibilita' di uso: non esistera' software in grado di girare solo sul tavolo o solo su PC per motivi commerciali, almeno sotto Linux.
    2- Esperimenti stanno portando alla realizzazione di possibili alternative basate puramente su normali LED. I LED possono essere usati, oltre che come emettitori di luce, anche come sensori. Si possono creare delle matrici luminose e sensibili alla luce, quindi in grado sia di visualizzare immagini che di reagire ad oggetti posti sopra di esse.
    http://www.youtube.com/watch?v=7kzIHMpOt20
    http://www.youtube.com/watch?v=vgXhdwdmGSo

    Detto cio', a cosa e' utile il tavolo di Microsoft?
    Secondo me, sia per motivi igienici che pratici, l'uso come tavolo tradizionale dentro un pub/ristorante e' da scartare a priori, mentre diventerebbe interessante in altri contesti. Uno fra tutti, se prodotto in dimensioni adeguate come tavolo da ufficio per riunioni tecniche. Se il lavoro dell'immancabile lavagna lo faccio fare al tavolo e i miei appunti li prendo facendo cut&paste di quello che c'e' sopra trascinandolo verso la mia postazione, e il contrario per aggiungere i miei, scritti con una tastiera virtuale che mi compare davanti a richiesta, ho effettivamente usato della tecnologia per aumentare la produttivita' e ridurre i tempi: non e' solo una figata fine a se' stessa, e' anche utile.
    Tutte le cavolate a base di appoggiare cellulari e carte di credito sono fuffa che serve a illudere per vendere. Appena il Sig. Rossi capira' che trascinare dati dal suo cellulare a quello del collega con una ditata tramite tavolo significa in soldoni che un tavolo pubblico deve avere accesso ai dati contenuti dentro il suo cellulare, il Sig. Rossi probabilmente il cellulare lo terra' in tasca, o cambiera' tavolo.
    L'uso sociale/collaborativo in locali pubblici e' interessante, ma bisogna prima trovare il modo di rendere il touch screen untouchable. In sostanza bisogna interpretare i movimenti della mano senza che questa tocchi il tavolo, senno' il problema igienico ha il sopravvento e la gente smette di usarlo.

    Bisogna comunque tener presente che non stiamo parlando di qualcosa di rivoluzionario: e' esattamente un PC con un monitor e che supporta N puntatori invece di uno solo (unica differenza tecnica da quello che abbiamo a casa), solo che sta montato in orizzontale invece che verticale. Per immaginare usi possibili bisogna semplicemente chiedersi: in che contesto puo' far comodo un monitor posto in orizzontale e con supporto per multitouch?
    Risposte: usi scenografici o artistici, cartografia e usi militari, giochi "da tavolo" e qualche altra cosa. Nulla di particolarmente diverso o innovativo, perche' appunto stiamo parlando di qualcosa che non e' molto diverso da un normale PC.
  • Pienamente d'accordo
    non+autenticato
  • Se l'avesse fatto l'Apple...tutti a dire che gran oggetto.
    Ho stima per Microsoft.
    non+autenticato
  • Beata ignoranza...
    non+autenticato
  • Allo Smau ce n'era uno, veramente divertente anche se era piuttosto impreciso (oltre che strapieno di ditate).

    Le funzioni somigliano a quelle un 'touch screen' (fatto salvo l'utilizzo di due mani) penso che oggi valga più per la sua 'figosità' che per il reale beneficio.

    Si può usare per zoommare girare restringere pagine di testo o immagini a parte che se vuoi leggere bene devi guardare dall'alto.

    Insomma per consultare un libro meglio sdraiati in poltrona con un libro o un tablet o un portatile.
    Se devi navigare davvero meglio video / tastiera e mouse.

    Ma spesso c'è chi cerca la 'figosità' come prerequisito
  • scusa, ma dov'era? Io non l'ho visto proprio...
    non+autenticato
  • - Scritto da: riccardo
    > scusa, ma dov'era? Io non l'ho visto proprio...

    Se ben ricordo credo fosse lo stand IBM accanto c'era uno schermo con immagini 3D
  • Diciamo che e' un prodotto che dovrebbe essere utilizzato da grandi catene alberghiere, ipermercati, ect ect ect per dare un servizio al cliente privo di "umanità".
    Prima di tutto penso che qualsiasi interfaccia non possa battere una o un ( nel caso delle signore) cameriera/e che fa fare il proprio lavoro.
    Pochissi sanno abituarsi , in minuti a scegliere su questi tavoli un prodotto o vederlo , aumenteranno il tempo ed i problemi di recezione ordini, se poi faranno delle localizzazioni ogni tavolo sarà differente dall'altro.
    Senza contare che la clientela piu' facoltosa sicuramente non utilizzarà quello in comune ( e come avere un telefono pubblico in un hotel a 5 stelle), viceversa quale piccolo ambiente ne vorrà con una spesa per 10 a 100000$ solo per i tavoli ?
    Poi ci sono alcune salse-aperitivi che sono veri a propri acidi.....ne vedremo delle belle
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)