Gaia Bottà

Assegnato il Premio Turing 2007

Si sono aggiudicati il prestigioso riconoscimento tre ricercatori che dagli anni 80 lavorano ad un sistema di verifica automatica a mezzo algoritmi di di hardware e software

Roma - Sono Edmund M. Clarke, E. Allen Emerson e Joseph Sifakis i vincitori del Premio Turing 2007. La Association for Computing Machinery li ha insigniti del riconoscimento e li ha premiati con 250mila dollari per aver sviluppato la tecnica del model checking, un metodo per valutare in maniera automatica il design di software e hardware.

La tecnica, oggi ampiamente utilizzata in ambito industriale, si è sviluppata a partire da un'idea nata a Harvard nel 1981: date le caratteristiche di un prodotto, dai processori ai protocolli di comunicazione, gli algoritmi affinati dai tre ricercatori consentono di verificarne le proprietà, di individuare eventuali errori commessi nella fase di progettazione.

La prima implementazione del model checking risale al 1982: era in grado di verificare il funzionamento di sistemi semplici ma si dimostrava praticamente inservibile per verificare la qualità di prodotti industriali complessi. Con il passare degli anni gli algoritmi sono stati affinati, resi capaci di analizzare sistemi sempre più sofisticati e di valutare variabili e stati del sistema sempre più numerosi.
"Senza la svolta concettuale scaturita dall'idea di questi tre ricercatori i chip di oggi potrebbero essere pieni di errori di progettazione, nemmeno paragonabili in termini di potenza e velocità a quelli di cui si può fruire oggi", ha spiegato il presidente di ACM Stuart Feldman: la tecnica del model checking consente di abbreviare i tempi di immissione sul mercato dei prodotti e di organizzare in maniera più efficiente la fase di testing. (G.B.)
2 Commenti alla Notizia Assegnato il Premio Turing 2007
Ordina