Il creatore di Ruby.NET passa a IronRuby

Il principale sviluppatore di Ruby.NET, un'implementazione del linguaggio open source Ruby per MS.NET, ha deciso di abbandonare l'iniziativa da lui fondata per prestare i propri servigi a IronRuby, un progetto patrocinato da Microsoft

Roma - "Non c'è alcun bisogno di due differenti implementazioni di Ruby per la piattaforma MS.NET". È con queste parole che il leader del progetto Ruby.NET, Wayne Kelly, martedì ha annunciato l'abbandono del progetto da lui fondato e la decisione di entrare a far parte del team di sviluppo di IronRuby, il progetto "rivale" voluto e promosso da Microsoft.

Analogamente a IronRuby, l'obiettivo del progetto Ruby.NET era quello di realizzare un'implementazione del linguaggio Ruby per la piattaforma MS.NET. Ruby è un potente linguaggio di scripting open source completamente a oggetti nato nel 1993 come progetto personale del giapponese Yukihiro Matsumoto.

Kelly ha ammesso che, nonostante IronRuby sia molto più giovane di Ruby.NET, le sue funzionalità hanno scavalcato quelle del più anziano concorrente. In particolare, Kelly è rimasto positivamente impressionato dalle potenzialità del Dynamic Language Runtime (DLR) di Microsoft, un insieme di funzionalità costruite al di sopra del Common Language Runtime (CLR) che semplificano il porting su MS.NET dei linguaggi dinamici (JavaScript, Python, Ruby, Perl, PHP ecc.) e ne migliorano le performance.
"Sono giunto alla conclusione che DLR è chiaramente qui per restare: sta diventando una parte sempre più importante della piattaforma MS.NET", ha detto lo sviluppatore. "Per raggiungere le performance necessarie agli ambienti di produzione, Ruby.NET dovrebbe reinventare (o adottare) qualcosa di equivalente a DLR". Ma far questo, secondo Kelly, significherebbe sovrapporsi al lavoro già portato avanti dal progetto IronRuby, e "sprecare del tempo inutilmente".

Così Kelly ha preferito unirsi allo staff di IronRuby e condividere con esso la propria esperienza e il codice di Ruby.NET: in particolare, di quest'ultimo il progetto di Microsoft adotterà il parser e lo scanner.

Il programmatore sottolinea che la sua è una scelta "del tutto personale", e non pretende - anche se dice di augurarselo - che gli altri supporter del progetto Ruby.NET seguano il suo esempio.
69 Commenti alla Notizia Il creatore di Ruby.NET passa a IronRuby
Ordina
  • Ruby on rails è l'unico framework WEB 2.0 compliant
    il resto è tutta merda
    hahahhahahaha
    non+autenticato
  • Guarda che le librerie javascript per fare roba ajax ce l'hanno tutti, php, python con django, etc etc. Vedi di trollare meglio.
    non+autenticato
  • Si ma è cessosa e va integrata di volta in volta sui vari frameworks.
    Mentre su Rails hai come in python le batterie incluse piu una cosa
    che a quanto pare sfugge ai vari emuli Railisani
    la famosa massima "Convention over configuration"
    Su PHP devi configurare
    su Perl idem
    Django (oltre alla documentazione latente ha un nome merdoso )
    Java i barattoli (beans) se li puo ficcare su per il c.lo
    In sostanza se vuoi essere un Web Developer di grido dovri per forza di cose inchinarti di fronte alla potenza di Ruby.
    SciaoIndiavolatoIndiavolatoRotola dal ridereFicosoRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Naruto
    > In sostanza se vuoi essere un Web Developer di
    > grido dovri per forza di cose inchinarti di
    > fronte alla potenza di Ruby.

    Ma conoscere tutto il resto, furbone.
  • - Scritto da: Naruto
    > Django (oltre alla documentazione latente ha un
    > nome merdoso
    Indicativo il modo con cui ti esprimi su django.

    Se vuoi un'altro parere:
    La documentazione su python in generale e' da molti ritenuta la migliore disponibile.
    Per django nello specifico e' disponibile il django book e il tutorial ora, vero comunque che fino ad ora rails ha avuto un vantaggio rispetto a django nella documentazione.

    Ma django ha un vantaggio rispetto a rails: il deployment.

    Lo dico perche' da rails tempo fa sono passato a django e mi sembra migliore (per quello che faccio io ovviamente, e mongrel o far girare un apache load balancer + lighthttp mi sembra una follia), quindi non lo denigrerei cosi' superficialmente.
  • - Scritto da: Naruto

    > Java i barattoli (beans) se li puo ficcare su per
    > il
    > c.lo

    I barattoli ... Si ... OK, studia, fatti esperienza e poi ripassa, OK ? Io sono sempre qui, non mi muovoSorride
    11237
  • Cerca di essere meno violento...specialmente quando dici cose vereSorride
    Quoto in pieno
    non+autenticato
  • esistono?

    o devo per forza di cose mettermene su uno casalingo per imparare?
    non+autenticato
  • a cosa ti serve un hosting ror ?
    un portatile linux è piu che sufficiente per imparare.
    in alternativa una cosa molto cheap che mi viene in mente è quello di usare Amazon EC2,costa 0.10 centesimi di dollaro all'ora
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zora
    > a cosa ti serve un hosting ror ?

    a pubblicare quello che fai?Sorride
    non+autenticato
  • Per imparare usi il server interno, mongrel o webrick. Anche se ci fosse hosting free mi pare una enorme perdita di tempo dover ogni volta uploadare le modifiche su un host esterno: usando rails in locale ti basta salvare le modifiche e sono già attive nell'applicazione senza doverl
    non+autenticato
  • a riavviareSorride
    non+autenticato
  • Ruby è decisamente meglio di php.
    Per applicazioni di massa o media entità è sicuramente molto indicato.
    Occhiolino
    non+autenticato
  • Oddio che non debba essere io a fare il difensore di php...

    Ma veramente per applicazioni con molti utenti / molto pesanti useresti rails? O meglio: mongrel o il load balancing?

    Io aspetterei che facessero un deployment come dio comanda prima di staccare un aoache + mod phpCon la lingua fuori
  • apache + mod_proxy_balance + mongrel è un'ottima soluzione per il deploy delle applicazioni Ror
    Se poi questo ambaradam non basta si puo usare Capistrano per il deploy fatto come Jesus comandaSorride
    Una mia App gestisce 3500 utenti e 30.000 connessioni giornaliere
    e il server non fa una piega.
    non+autenticato
  • Be' se dici che funziona mi rassicura, io avevo fatto un po' di prove ma ero rimasto abbastanza spaventato dalla complessita' del deployment.

    Pensando anche che molto spesso ricorro a server virtuali su cui ho memoria e capacita' di calcolo limitate.

    D'altro canto non mi piace neppure che django non sia ancora a una release 1.0 ...

    Saluti.
  • Sto valutando se mettermi a studiarlo per la realizzazione di web apps o per integrare funzioni di alcuni siti.
    Premesso che il supporto lato server è già predisposto, e che qualche base di programmazione l’ho, mi attira la velocità e la semplicità (apparente?) di scripting.
    Che dite, val la pena investirci tempo o è meglio approfondire PHP e MySQL?
    Teo_
    2645
  • Vedo meglio l'accoppiata di PHP/Mysql che è sicuramente più usato...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Teo_
    > Sto valutando se mettermi a studiarlo per la
    > realizzazione di web apps o per integrare
    > funzioni di alcuni siti.

    Vale sicuramente la pena perche' e' il piu' avanzato fra tutti, cioe' quello che si avvicina maggiormente all'utente e contemporaneamente al sistema. Molto intuitivo ed elegante; e' un vero piacere usarlo perche', a differenza per esempio di Perl, se non lo usi spessissimo non devi ristudiartelo da capo tutte le volte.
    Svantaggi? E' lento. Non catastroficamente, ma e' indubbiamente un po' piu' lento dei suddetti.
    Comunque e' un po' che non lo uso, quindi le cose potrebbero essere cambiate; in particolare c'erano dei progetti su dei compilatori JIT e qualcosa dovrebbe esserci gia'. Controlla sui vari ruby-lang.org e rubyforge.org.

    > Premesso che il supporto lato server è già
    > predisposto, e che qualche base di programmazione
    > l’ho, mi attira la velocità e la semplicità
    > (apparente?) di scripting.

    La semplicita' c'e' di sicuro, la velocita' di apprendimento pure. Se intendi quella di esecuzione, allora devi provarlo e valutare.

    > Che dite, val la pena investirci tempo o è meglio
    > approfondire PHP e MySQL?

    MySQL lo usi tranquillamente con Ruby, oltre che con tutti gli altri linguaggi orientati al web o meno come PHP e Python, percio' quello ti serve comunque. Fra i linguaggi, pero',PHP e Python sono molto piu' usati di Ruby, percio' ti converra' ameno sapertici barcamenare.
  • - Scritto da: Silvione

    > Svantaggi? E' lento. Non catastroficamente, ma e'
    > indubbiamente un po' piu' lento dei
    > suddetti.
    > Comunque e' un po' che non lo uso, quindi le cose
    > potrebbero essere cambiate; in particolare
    > c'erano dei progetti su dei compilatori JIT e
    > qualcosa dovrebbe esserci gia'. Controlla sui
    > vari ruby-lang.org e
    > rubyforge.org.

    Ho visto che da qualche giorno sui Virtual Private Server che uso è disponibile Mongrel: http://mongrel.rubyforge.org che mi pare di capire sia una buona soluzione e serva proprio a velocizzarne l’esecuzione.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 07 febbraio 2008 11.25
    -----------------------------------------------------------
    Teo_
    2645
  • Io non voglio fare FUD, ma il futuro di mongrel e' un po' incerto al momento: l'autore ha date diverse prove di essere un deficente (karate kidCon la lingua fuori ) e mi sembra di ricordare che abbia abbandonato il progetto (il che potrebbe essere un bene).
  • Ruby on Rail sta facendo il culo a strisce a tutte quelle applicazioni minchiose in php/mysql
    il problema è che cè poca documentazione e all'inizio rischi di non capirci una mazza se non hai sottomano dei libri scritti dagli autori
    del framework.
    Una volta che hai appreso le funzionalità, Ror diventerà la tua arma segreta per sviluppare velocemente applicativi web.
    non+autenticato
  • php va bene per siti dinamici ad alta performance.
    rails per applicazioni piu' complesse con meno utenti e si sviluppa in fretta.
    Rails sta diventando piu' veloce, c'e' merb che usa parti di rails in maniera piu' scalabile, gira su java con jruby... su php stanno facendo frameworks ispirati a rails...

    rails ora parte con sqlite, serve solo per imparare. Io valuterei postgresql al posto di mysql, che mi pare più amichevole. E ferret/acts as ferret per la full text search con rails, una bomba.
    non+autenticato
  • Concordo su postgres, ma guarda che sqlite e' una figataSorride
  • Grazie per le risposte, inizierò a studiare, basta che per approfondire non si debba conoscere anche il giapponese!Con la lingua fuori
    Teo_
    2645
  • - Scritto da: Teo_
    > Grazie per le risposte, inizierò a studiare,
    > basta che per approfondire non si debba conoscere
    > anche il giapponese!
    >Con la lingua fuori

    Ok benvenuto a bordo
    ti do subito un consiglio spassionato
    vai sui siti torrent e inizia a scaricare i seguenti libri

    Pragmatic Agile Web Development with rails 2nd edition
    The Rails Way
    Pratical Rails projects

    ciao e buon Ruby on RailsA bocca aperta
    non+autenticato
  • IL motivo principale è la DLR,una libreria di supporto per linguaggi dinamici implementata su .NET. Questo rende superiore l'implementazione di Microsoft rispetto ad altri.

    Il resto sono dettagli.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)