Roma cade sotto i colpi dei disservizi TLC

Il Movimento difesa del Cittadino registra un'impennata delle richieste di assistenza

Roma - I disservizi nel settore delle telecomunicazioni stanno diventando un'autentica piaga. Lo sostiene il Movimento Difesa del Cittadino che, con il passare dei giorni, vede crescere sempre di più la pila di segnalazioni pervenute dagli utenti al proprio servizio di conciliazione, evidenziando i risultati conseguiti finora dalle procedure aperte: il 99% va a buon fine.

"Sempre più numerosi sono i cittadini romani che, vittime di disservizi da parte dei gestori di telefonia, chiedono assistenza allo Sportello Conciliazione del Movimento Difesa del Cittadino di Roma Centro - spiega l'associazione - che permette di risolvere in via extragiudiziale (senza andare in Tribunale) le controversie con le aziende e le società di servizi". Un servizio che, aggiunge MDC, si è dimostrato efficace: "Fortunatamente, la quasi totalità delle pratiche va a buon fine. Solo l'1% delle conciliazioni ha esito negativo e si chiude con un mancato accordo: si tratta, però, di problematiche particolarmente complesse".

Nel secondo semestre 2007, fra le procedure avviate dal servizio, sono stati proprio i problemi con i gestori telefonici a fare la parte del leone: "Al primo posto Telecom per la telefonia fissa - precisa MDC - che ha assorbito l'80% delle richieste, a seguire TIM (15%) e poi Wind (5%). Rispetto al primo semestre 2007, Telecom ha avuto un incremento pari al 15%, Tim è rimasta costante e Wind un incremento del 5%".
Interessano quindi il gruppo Telecom Italia - per problematiche relative a (dis)servizi di telefonia fissa e mobile - il 95% delle segnalazioni. Che hanno riguardato innanzi tutto "addebiti in fattura non riconosciuti dall'utente (traffico satellitare, 899 e dialer), in secondo luogo attivazione di servizi non richiesti; a seguire, disservizi di vario genere (ritardi nei traslochi di linea o di attivazione di servizi, soprattutto ADSL) e carente informazione all'atto della proposta contrattuale circa le reali condizioni - anche tariffarie - applicate".

"I cittadini romani che si rivolgono al nostro Sportello - dichiara l'Avvocato Fabiana Peruzzi, responsabile della sede e dello Sportello Conciliazione MDC Roma Centro - rimangono sempre soddisfatti circa l'esito della procedura, che riesce a risolvere piccole controversie che altrimenti non troverebbero un'adeguata tutela in sede contenziosa, perché di modesto valore economico". "Ciò dimostra il successo della conciliazione - conclude Peruzzi - che si conferma ancora una volta lo strumento ideale per risolvere in modo semplice, rapido e a costo zero le controversie con aziende e società di servizi".