luigi76

Samsung, Microsoft e il mobile PC definitivo

L'intesa Samsung-Microsoft fa il tagliando lanciando in Italia The Ultimate Mobile PC, i780. GPS e mouse ottico, connettività HSDPA e WiFi, l'azienda coreana punta a un pubblico trasversale

Roma - Nel giorno in cui in Corea si festeggiava il Capodanno, Samsung ha presentato in Italia il suo nuovo prodotto, i780, definito in maniera altisonante The Ultimate Mobile PC. Uno smartphone per festeggiare i due anni di collaborazione con Microsoft, che avevano portato alla nascita del Samsung i750 prima e dei modelli i600 e i320, dotati di tecnologia HSDPA.

Samsung i780Portare gli utenti consumer nel mercato business
Le caratteristiche di i780 rappresentano una sintesi delle strategie attualmente adottate dai due giganti dell'hi-tech. Se da una parte, infatti, Bill Gates si è dato come obiettivo per la pensione (dorata) l'obiettivo di "portare il PC oltre il desktop", Samsung ha adottato una strategia molto aggressiva per raddoppiare le quote di mercato nel segmento degli smartphone - mercato in cui è attiva dal 2006 - portandole dal 12,5% di fine 2007 al 25% di quest'anno.

Gran parte della spinta, auspica l'azienda, dovrebbe arrivare proprio dal Samsung i780, che punterà a conquistare un pubblico trasversale: "Puntiamo a superare la distinzione tra prodotti business e consumer", ha spiegato Pietro Paolo Rimonti, Vice President Divisione Tlc di Samsung Electronics Italia. "Questo modello è pensato per chi fa business on the move, ma guarda a tutte le sue esigenze, comprese quelle di svago e di comunicazione con parenti e amici".
Un cuore Windows Mobile
Windows Mobile 6.0 PPC sarà dunque l'anima del dispositivo: i780 sarà dotato delle funzionalità tipiche di un PC, come la gestione di applicativi MS Office, la posta in modalità push, Web e Windows Live Messenger. Proprio il boom della messaggistica istantanea sta facendo da traino al successo della piattaforma mobile di Microsoft: a fronte di 14 milioni di italiani che utilizzano questi servizi, 12 milioni si servono di Windows Live Messenger e centinaia di migliaia di italiani utilizzano Messenger a mezzo dispositivi mobili. Si deve in buona parte a questo la crescita del 97% registrata nell'ultimo anno da Windows Mobile, contro l'87% della media di mercato in Italia. Un'avanzata che ha consentito al sistema operativo di Redmond di recuperare qualche decimale di mercato al leader Symbian, che continua a vendere quattro volte di più.

L'abbraccio con Microsoft sembra aver distratto Samsung dalla LiMo Platform. i780 non è predisposto per accogliere l'applicativo Linux per il mondo mobile, la cui prima beta è attesa per le prossime settimane. Nonostante Samsung sia stata tra i fondatori, esattamente un anno fa, della LiMo Foundation, insieme a Motorola, NEC, NTT DoCoMo, Panasonic Mobile Communications e Vodafone.

Touchscreen, mouse ottici e GPS
Tre le possibilità per navigare fra i menù di i780: la tastiera Qwerty, il touchscreen e il classico pennino. Terzo dispositivo di input, il mouse ottico che consente il movimento completo all'interno dello schermo, come se si trattasse di un comune dispositivo di puntamento.

i780 misura 115.9x61 millimetri, per una profondità di 12.9 millimetri. Il dispositivo è dotato di schermo da 2.55", 320x320, con 65k di colori, 150MB di memoria con slot micro SD. Offre connettività HSDPA da 3,6 Mbps e UMTS. Il telefonino è dotato anche di antenna GPS integrata, predisposizione WiFi, funzionalità di podcasting e RSS Reader.

Sul versante multimediale, da segnalare fotocamera integrata, una da 2MP per le foto e una VGA da utilizzare per le videochiamate. La presenza del Camcorder consente di girare brevi filmati per poi inviarli via MMS. L'apparecchio può funzionare anche da lettore mp3, con la possibilità di leggere i formati AAC, AAC+ e WMA). Infine, la presenza di Windows Media Video consente di utilizzare l'apparecchio per guardare i video in media streaming e in videofonia.

L'i780 sarà in vendita in Italia a partire la prossima settimana al prezzo consigliato di 449,00 euro, comprensivo di antenna GPS, doppia batteria (da 1490mAh) e del software di navigazione satellitare Garmin.

Luigi dell'Olio