Il Linux di LiMo entra in 18 cellulari

Sono oltre una dozzina i telefonini che faranno girare una versione di LiMo, la piattaforma Linux mobile sviluppata da un'omonima foundation che oggi può contare fra i propri membri anche AMD e STMicroelectronics

Barcellona - Sono quasi una ventina i modelli di telefono cellulare che, da qui alla fine dell'anno, faranno girare la piattaforma Linux mobile sviluppata da LiMo Foundation. Diciotto dispositivi prodotti da sette diverse aziende: Aplix, LG Electronics, Motorola, NEC, Panasonic, Purple Labs e Samsung. Al Mobile World Congress 2008 di Barcellona, che si chiuderà domani, LiMo ha anche annunciato l'entrata di nove nuovi membri nella Foundation.

Costituita solo un anno fa, LiMo Foundation ha recentemente annunciato che la propria piattaforma Linux-based per i cellulari sarà rilasciata a marzo: sebbene non si tratti di una release definitiva, include già quanto necessario agli sviluppatori per creare applicazioni mobili basate sul toolkit open source GTK.

Motorola U9Tra i dispositivi che nei prossimi mesi utilizzeranno la piattaforma LiMo si trovano sia modelli già sul mercato, come i Motorola Rokr Z6, Rockr E8 e RAZR2 V8, sia modelli del tutto nuovi, come il Motorola U9, il Samsung SGH-i800 e diversi nuovi telefonini FOMA sviluppati da NEC e Panasonic per conto dell'operatore giapponese NTT DoCoMo. LG, Aplix e Purple Labs hanno invece svelato device ancora allo stato prototipale o sviluppati come design di riferimento.
Se è vero che il buongiorno si vede dal mattino, LiMo Foundation sembra decisamente sulla buona strada nello spingere Linux mobile sul mercato della telefonia cellulare. "Nessun'altra iniziativa, ad oggi, ha riscosso altrettanto successo in così breve tempo", ha proclamato il suo executive director, Morgan Gillis.

Uno dei maggiori vantaggi portati da standard come LiMo è l'interoperabilità: gli sviluppatori potranno utilizzare un singolo software develompment kit per realizzare applicazioni capaci di girare, con nessuna o pochissime modifiche, su tutti i dispositivi conformi alla specifica di LiMo Foundation. Per gli utenti questo si tradurrà nella possibilità di far girare la stragrande maggioranza dei software sviluppati per LiMo su telefoni di marche differenti.

Purple Magic di Purple LabsTutto questo si traduce in un crescente interesse del mercato di settore, testimoniato anche dal crescente numero di produttori che aderiscono al consorzio. Solo al congresso di Barcellona sono stati annunciati nove nuovi membri, tra i quali la giapponese Access (nota per aver acquisito Palm OS 5.4 ed aver sviluppato la piattaforma mobile Access Linux Platform), il famoso produttore di CPU AMD, l'operatore mobile britannico Orange, il produttore giapponese di system-on-chip Renesas Technology, e il gigante europeo dei semiconduttori STMicroelectronics. Quest'ultimo dovrebbe integrare LiMo nei propri processori mobili Nomadek, di cui parla qui LinuxDevices.com.

L'elenco completo dei nuovi membri di LiMo Foundation, che portano il numero complessivo a 32, è riportato in questo comunicato.
225 Commenti alla Notizia Il Linux di LiMo entra in 18 cellulari
Ordina
  • I muli open source lavorano gratis e motorola e gli altri guadagnano dollari sonanti

    A ognuno il suo compito.

    Fan Windows
    non+autenticato
  • - Scritto da: amosth
    > I muli open source lavorano gratis e motorola e
    > gli altri guadagnano dollari
    > sonanti
    >
    > A ognuno il suo compito.
    >
    > Fan Windows

    Dov'è scritto che LiMo Foundation non paga i propri sviluppatori?
    non+autenticato
  • Avete capito tutto dell'open source voi che dite cosi... e non siete nemmeno pochi!

    bah...
    non+autenticato
  • - Scitto da: amosth
    > I muli open source lavorano gratis e motorola e
    > gli altri guadagnano dollari
    > sonanti
    >
    > A ognuno il suo compito.
    >
    Ad altri il compito di parlare a vanvera
    non+autenticato
  • Beh, certa gente che lavora gratis ha fatto cose degne di nota, cose che non erano mai state fatte da chi avrebbe potuto farle solo perchè andavano magari a scontrarsi con le politiche dell'azienda per cui lavoravano.
    E sia ben chiaro che non vuol dire che quelli di LiMo lavorano gratis, dato che non sta scritto da nessuna parte.
    non+autenticato
  • Ah certo, meglio passare la vita ad adeguare il proprio applicativo alle rogne di windows, aspettando che mamma MS si degni di darvi API di serie C (quelle di serie A se le tiene e quelle di serie B sono per i partner importanti).

    Direi che siete anche pagati troppo poco per la vitaccia che fate.
    non+autenticato
  • i muli open source contribuiscono al progresso in modo trasparente, gli asini closed buttano su codice inutile per favorire il mercato hardware...
    non+autenticato
  • Scusate ragazzi, dopo aver inserito uno tra i soliti post su ms-vs-lnx-vs-macosx-vs-solaris-vs-blablabla, volevo inserire un post + serio.

    Volevo chiedervi che ne pensate su altri progetti che esistono da un bel pò rispetto a LIMO.

    Openmoko,Qtopia,Familiar,Angstom,OpenEmbedded,Maemo e tanti altri hanno l'ambizioso intento di ottimizzare linux per dispositivi mobili.

    Quello che mi chiedo è perchè invece di frammentare (come avviene per le 10000 distro in circolazione) le risorse umane delle comunità mondiali su 1000 progetti linux-phone, non ci si concentra su 3-4 macroprogetti??...

    Ho capito che ci vuole flessibilità (uno dei vantaggi di linux) però a volte (specie in questo nuovo mercato) bisogna concentrare gli sforzi per ottenere un prodotto migliore e non frammentare i contributi che ognuno di noi è in grado di dare.

    Che ne pensate?.....
  • che il tuo discorso potrebbe essere esteso anche all'ambiente desktop.
    Se invece che una marea di distro ne facessero 2-3 decenti, forse anche i produttori HW potrebbero pensare di supportarle e l'interesse anche di chi solitamente guarda male potrebbe svegliarsi.
  • Oppure si potrebbe procedere al contrario e dire che cosi' come questo discorso e' sbagliato nell'ambito desktop, lo e' anche nel mercato mobile
    non+autenticato
  • Se il numero di distribuzioni e ambienti andasse a scapito della qualità come mai linux va così tanto meglio di XP e vista, su hardware supportato?
    non+autenticato
  • Espongo una posizione personale che si limita ai soli interessi dei cittadini Italiani come da sempre mi sono trovato (male) a voler far.

    In sostanza Telecom:

    - E’ privata per essere stata acquistata dallo stato.

    - Rimane invece pubblica per essere funzionale nello stato.

    La vendita di un'azienda pubblica ad un privato è stata fatta anche sulle strutture che solo pubbliche dovevano essere: (ultimo miglio) "ovvero tutti gli utenti possiedono un doppino privato" che è connesso all'azienda Telecom e tutte le connessioni tra centrali su luogo pubblico.

    Il doppino privato, e noleggiato ad altri gestori, come tutte le strutture di proprietà Telecom, questa rimane responsabile di quasi tutti i danni inerenti, le connessioni, escluso le visure possibili d’operatori veramente privati, ma che non hanno nulla da poter condizionare la linea, per un disservizio.

    Chiaramente quando solo Telecom gestiva il tutto, la lamentela si attenuava e diventava di forza maggiore (proprio come quando andiamo tutti di corsa e succede un incidente non possiamo fare altro che sottostare all'accaduto e prendere le dovute precauzioni per rimediare al più presto).

    E’ facile ora incolpare i nuovi gestori, e tornare a Telecom. Sarebbe come pensare che il tutto fosse fatto a pasta per non perdere il cliente Telecom.

    Il problema di queste linee, è far intervenire tutti gli operatori, è forse giusto che un solo gestore ci sia, ma non privato e in ogni caso non di parte.

    Qualcuno dice: ricompriamoci la Telecom. Io aggiungo: passiamo tutti ad altri gestori tanto è lo stesso, oltre che più economico e, più facile.

    mari@verdesi.eu
    non+autenticato
  • anche passando ad altri gestori usi sempre linee telecom (almeno fino al 2006).
    L'unica indipendente per ora dovrebbe essere fastweb.
    Ma non mi stupirei di essere smentito anzi ne sarei felice.
  • - Scritto da: Renji Abarai
    > anche passando ad altri gestori usi sempre linee
    > telecom (almeno fino al
    > 2006).
    > L'unica indipendente per ora dovrebbe essere
    > fastweb.
    > Ma non mi stupirei di essere smentito anzi ne
    > sarei
    > felice.

    purtroppo (per tutti noi) mi sa che nessuno ti smentirà poichè la situazione è quella...

    io a mia volta spero di essere smentito, ma ne dubito Triste
  • oh c'è da dire che fastweb si fa pagare e anche tanto.
    Hai poi il problema dell' IP Pubblico e sei sotto NAT.....
    però se non devi hostare è perfetto.
    Senza contare che una volta mi si è rotto il loro hub alle 3 di notte e alle 7 c'era il tecnico sotto casa mia.
    Purtroppo è triste che in svezia, norvegia questo sia lo standard e non il miracolo.
  • E' Nomadik il processore di ST e non Nomadek... Occhiolino
    non+autenticato
  • Non riuscirò mai a capire l'astio dei windowsdipendenti contro linux, cosa vi urta?
    Il sapere che qualcuno può utilizzare un pc senza sostituirlo ogni sei mesi per uno più potente?
    Vi da fastidio che qualcuno non sia obbligato a dipendere da antivirus antidialer antispam ecc. ecc. per mantenere in vita il proprio sistema?
    Vi irrita che qualcuno ossa utilizzare LEGALMENTE senza pagarlo un sistema operativo mentre voi siete costretti (in pochi) a pagarlo o nella stragrande maggioranza a 'rubarlo' utilizzando copie contraffatte?
    Oppure più semplicemente vi irrita che qualcuno abbia la voglia/capacità di utilizzare un SO che voi non riuscite a capire?Con la lingua fuori
    Io personalmente non ho nulla contro di voi, anzi vi amo!! Specie quando venite da me a farvi ripulire il pc da tutta la monnezza che vi è entrata dalla 'finestra' e mi sganciate ogni volta un bel 50€!!

    :DA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno
    > Non riuscirò mai a capire l'astio dei
    > windowsdipendenti contro linux, cosa vi
    > urta?
    > Il sapere che qualcuno può utilizzare un pc senza
    > sostituirlo ogni sei mesi per uno più
    > potente?
    > Vi da fastidio che qualcuno non sia obbligato a
    > dipendere da antivirus antidialer antispam ecc.
    > ecc. per mantenere in vita il proprio
    > sistema?
    > Vi irrita che qualcuno ossa utilizzare LEGALMENTE
    > senza pagarlo un sistema operativo mentre voi
    > siete costretti (in pochi) a pagarlo o nella
    > stragrande maggioranza a 'rubarlo' utilizzando
    > copie
    > contraffatte?
    > Oppure più semplicemente vi irrita che qualcuno
    > abbia la voglia/capacità di utilizzare un SO che
    > voi non riuscite a capire?
    >Con la lingua fuori
    > Io personalmente non ho nulla contro di voi, anzi
    > vi amo!! Specie quando venite da me a farvi
    > ripulire il pc da tutta la monnezza che vi è
    > entrata dalla 'finestra' e mi sganciate ogni
    > volta un bel
    > 50€!!
    >
    >A bocca apertaA bocca aperta

    yesss, ti quoto fratello Ficoso

    Fan Linux
  • Irrita il fare i testimoni di Geova ovunque, sia che una news che parli di Mac o di MS.
    Irrita il fatto che voi vi sentite il diritto di giudicare e vi incazzate a morte o negate quando vi giudicano.
    Irrita il fatto di leggere questi commenti che non c'entrano una fava con un thread che non doveva nemmeno richiamare la diatriba linux/win ma voi vi divertite così.
    Irrita il fatto che fate i saccenti sulle vostre distro ma quando si parla di MS è tutto un magna magna di Ram (a ogni thread esce sta cazzata) o quando si parla di Mac è tutto un Bug.
    Ecco quel che irrita.
    Non Linux o le relative distro ma proprio gli evangelizzatori.
  • - Scritto da: Renji Abarai
    > Irrita il fare i testimoni di Geova ovunque, sia
    > che una news che parli di Mac o di
    > MS.
    > Irrita il fatto che voi vi sentite il diritto di
    > giudicare e vi incazzate a morte o negate quando
    > vi
    > giudicano.
    > Irrita il fatto di leggere questi commenti che
    > non c'entrano una fava con un thread che non
    > doveva nemmeno richiamare la diatriba linux/win
    > ma voi vi divertite
    > così.
    > Irrita il fatto che fate i saccenti sulle vostre
    > distro ma quando si parla di MS è tutto un magna
    > magna di Ram (a ogni thread esce sta cazzata) o
    > quando si parla di Mac è tutto un
    > Bug.
    > Ecco quel che irrita.
    > Non Linux o le relative distro ma proprio gli
    > evangelizzatori.

    Ti voglio proprio vedere tra 5 anni.
    Quando ci sara Linux per tutti.
    Gia' ti vedo a fare il salto della quaglia e a sparare cazzate sul fatto che tu gia' lo usavi da 20 anni.

    Si si gia' me lo vedo.
    non+autenticato
  • si si ogni anno la stessa storia
  • - Scritto da: Renji Abarai
    > si si ogni anno la stessa storia

    Ah dimenticavo l'ultima parola (che non puo' essere la tua visto che fai sempre a gara).
    non+autenticato
  • Ma scusa, sei serio o scherzi???

    Hai letto il primo post in cima a tutti?? Eccolo:

    "e finalmente sarà l'anno di Linux.. ma basta con la storia che prenderà piede pure sui desktop.. fate ridere i polli."

    Come la mettiamo??

    E hai anche il coraggio di dire

    "Irrita il fatto che voi vi sentite il diritto di giudicare e vi incazzate a morte o negate quando vi giudicano."

    Che faccia tosta!
    non+autenticato
  • Ma cvd cosa?? Se è un tuo compare che ha sparlato a sproposito: non capisco perchè voi (come dici tu) potete dire quello che volete e gli altri devono stare zitti!

    Bha...
    non+autenticato
  • infatti non ti agitare che poi ti sale la pressione, ti esplode un occhio e poi.... (Cit. Di Baz)
  • Rotola dal ridereRotola dal ridere

    E chi si agita.

    Quello che si è agitato sei tu che hai letto un notizia su Linux e hai iniziato a dare di testa....

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    LOL
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)