Le novità AMD per i chip mobili

AMD ha presentato una gamma di prodotti e tecnologie per la TV mobile, grafica 3D e vettoriale, e applicazioni audio e multimediali destinate alla prossima generazione di dispositivi palmari. Inaugurato anche il sito Open GPU

Barcellona - Dopo Smasung e Nvidia, ieri al Mobile World Congress 2008 è stato il turno di AMD mostrare le proprie novità nell'ambito dei chip dedicati ai dispositivi mobili. Le soluzioni presentate dal chipmaker californiano includono processori applicativi e soluzioni embedded per la TV mobile.

L'Imageon D160 è un pacchetto hardware e software completo che permette agli OEM di progettare dispositivi portatili in grado di ricevere trasmissioni TV broadcast negli standard DVB-T e DVB-H. Questa soluzione, che comprende processore, codec, antenna e display, è anche adatta alla progettazione di dispositivi USB con funzionalità di TV mobile integrate: dispositivi che, secondo AMD, consentiranno la visione di programmi televisivi su notebook, PDA, riproduttori multimediali portatili e altri dispositivi palmari dotati di interfaccia USB.

L'Imageon M210 è invece un chipset progettato per la realizzazione di sottosistemi audio integrati ad alta definizione in grado di offrire, secondo AMD, oltre 100 ore di musica (nella modalità di sola riproduzione, dunque senza funzionalità cellulari o wireless attivate). Questo nuovo processore audio ha come target i cellulari mainstream multifunzione e i media player portatili.
Il processore applicativo Imageon A250, anche questo dedicato ai cellulari, unisce le tecnologie multimediali di AMD per la registrazione e la riproduzione video, il photo-imaging e i display ad alta risoluzione. "Il chip - dice il chipmaker - offre performance in grado di rivaleggiare con i moderni apparecchi di elettronica consumer standalone unitamente a un'autonomia prolungata".

AMD ha poi annunciato due motori grafici dedicati ai sistemi mobili: loZ180 OpenVG 1.x, una soluzione grafica vettoriale accelerata via hardware destinata a interfacce utente avanzate, sistemi di navigazione e dispositivi portatili ottimizzati per animazioni e contenuti in stile Flash; e lo Z460 OpenGL ES 2.0, che fornisce modelli shader totalmente programmabili per la creazione di contenuti grafici tridimensionali sui dispositivi portatili.

Secondo la società di analisi iSuppli, i contenuti mobili avanzati quali musica, video e giochi stanno conquistando fette sempre maggiori del fatturato degli operatori di rete. E, in effetti, i contenuti mobili hanno oggi superato il messaging quale principale segmento del settore dati, rappresentando il 51% del fatturato complessivo.

Ieri AMD ha anche inaugurato una nuova sezione del proprio sito Web, chiamata Open GPU Documentation, dove gli sviluppatori open source possono trovare documentazione e specifiche relative a molti suoi chip grafici. L'azienda afferma che verranno pubblicati nuovi documenti su base giornaliera, inclusi quelli necessari per migliorare i driver di Linux per le GPU della famiglia ATI Radeon.
3 Commenti alla Notizia Le novità AMD per i chip mobili
Ordina