Luca Annunziata

Troppa richiesta, Xbox esaurite

Microsoft informa i clienti che non riesce a tener testa alla domanda. Almeno negli USA. Qualcuno ha detto Wii?

Roma - Un natale fenomenale che ha lasciato i negozi (e i consumatori) a secco di Xbox360. Č quanto è successo negli USA, dove i mesi di gennaio e febbraio saranno davvero problematici per chi desidera l'ultima console di casa Microsoft: l'azienda ha infatti ammesso ufficialmente di aver sottostimato la richiesta natalizia del prodotto, col risultato di esaurire le scorte.

I dati di vendita mostrerebbero in effetti una buona performance di Xbox360 nel mese di dicembre: vendute circa 1,26 milioni di console, per un totale annuo di circa 4,6 milioni. Cifre seconde solo a quelle della Nintendo Wii, che ha finito il 2007 con 30 giorni da 1,35 milioni di pezzi venduti e un totale di 6,3 milioni di console finite nelle case statunitensi.

Per sopperire alla carenza di Xbox sugli scaffali, BigM ha fatto sapere di aver già aumentato il ritmo di produzione e di essere pronta a fare fronte in poche settimane alle prenotazioni e alle richieste che arriveranno in vista della primavera.
Microsoft è insomma incappata nello stesso tranello in cui era caduta Nintendo: troppe poche console per troppi potenziali acquirenti. Una circostanza che non ha entusiasmato i videogiocatori, che ha scontentato i venditori e che forse avrà rimescolato le carte nella lotta per la supremazia nel settore. (L.A.)
8 Commenti alla Notizia Troppa richiesta, Xbox esaurite
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)