400mila iPhone sbloccati sono in Cina

Oggetto del desiderio globale, il melafonino č molto ambito anche nel pių popolato Paese del mondo, dove ufficialmente deve ancora sbarcare

Roma - There are nine million bicycles in Beijing: ci sono nove milioni di biciclette a Pechino, dice una canzone di Katie Melua. E ci sono 400mila iPhone sbloccati, dice News.com. Che viaggiano tranquillamente sulle reti di China Mobile.

Nel 2007 gli iPhone venduti sono stati 3,7 milioni, oltre il 10% dei quali si troverebbe in Cina, secondo quanto rilevato da In-Stat.

Apple, che fino ad ora ha concesso la commercializzazione del melafonino solo ad operatori telefonici esclusivisti, non ha ancora reso nota alcuna partnership con un operatore attivo nel paese più popoloso del mondo. E nonostante tutti gli espedienti adottati dall'azienda di Cupertino per mantenere l'iPhone nella condizione locked, esiste come noto anche un mercato parallelo nel quale circolano versioni sbloccate.
In-Stat sottolinea come si tratti comunque di un fattore positivo: indica che i consumatori desiderano un iPhone ad ogni costo e gli utenti cinesi, che anelano smartphone multimediali e con la possibilità di navigare in Internet, trovano che l'apparecchio di casa Apple risponda bene a queste esigenze. Il 20% di coloro che lo hanno acquistato in Cina è stato disposto a pagarlo 533 dollari, molto più che negli USA dove costa 299 dollari e da dove provengono gli apparecchi.

L'iPhone, ufficialmente, dovrebbe sbarcare sul mercato asiatico nel corso di quest'anno.
2 Commenti alla Notizia 400mila iPhone sbloccati sono in Cina
Ordina