Enrico Giancipoli

Google al lavoro per Wine

BigG ha impegnato una manciata di sviluppatori per migliorare il supporto di alcune applicazioni con Wine. Ingegneri e studenti sono al lavoro. E si vede

Mountain View - L'ingegnere software Dan Kegel ha scritto un messaggio nella mailing list di Wine, descrivendo alcuni dei miglioramenti a Wine suggeriti da Google. Questi miglioramenti hanno notevolmente aumentato la compatibilità di diverse applicazioni commerciali, tra cui Dragon Naturally Speaking ed Adobe Photoshop. Punto Informatico ha già parlato della compatibilità della versione CS2 di Photoshop in questo articolo.

lo sviluppatoreWine, come noto, è un software che permette di far girare applicazioni Windows su Linux. Solitamente la riproduzione delle stesse applicazioni non ne equipara la qualità e la velocità, ma molti utenti trovano compromessi più che accettabili. La community di Wine lavora gratuitamente per il progetto open source.

La compatibilità con Photoshop viene percepita come un grande passo in avanti. Photoshop è leader quasi incontrastato nel settore dei software di grafica e fotoritocco professionale e in tutto il mondo viene usato da privati ed aziende. La diffusione di Photoshop è tanto ampia che photoshoppare è diventato un termine nello slang informatico italiano. Certo, c'è GIMP - probabilmente il miglior software di editing grafico gratuito sulla piazza - ma molte funzionalità sono assenti.
Dan Kegel ha spiegato che diversi sviluppatori di Google - lui incluso - lavorano di fatto per garantire il supporto di Wine verso alcune applicazioni.

Lo sviluppatore di Wine, Jeremy White, ha ringraziato pubblicamente per l'interesse di Google. "Voglio ringraziare pubblicamente Dan e Google. Apprezziamo molto il vostro supporto ed il lavoro di tutti i dipendenti di Google, gli interni e gli studenti del SOC (School of Communication di Washington, ndr). Hanno dato tutti un gran supporto a Wine" - ha scritto.

Nello specifico, il lavoro di Dan Kegel e degli altri di Google è quello di rimediare a bug, sviluppare bundle e patch, fare testing. Durante l'ultimo anno - scrive Kegel - hanno lavorato alla compatibilità in questo modo:

Dan Hipschman: widl
Evan Stade: gdiplus, Powerpoint Viewer
James Hawkins: msi
Jennifer Lai: win16 conformance tests
Juan Lang: crypt32, iTunes
Matt Jones: mono testing
Mikolaj Zalewski: Photoshop, Limux
Roy Shea: svchost, BITS

Inoltre, Kegel ricorda che Google ha sponsorizzato nove studenti all'ultimo Summer of Code. Due di loro hanno risolto molti problemi di Wine: Alex Sornes ha migliorato il supporto per Wordpad e Maarten Lankhorst, ha risolto diversi problemi di compatibilità audio.

Dan Kegel ha concluso il suo intervento con un augurio per il rilascio di Wine 1.0, previsto quest'anno. Al momento in cui si scrive, Wine è disponibile per il download alla versione 0.9.55.
79 Commenti alla Notizia Google al lavoro per Wine
Ordina
  • adesso lo scarico. Grazie.
  • MS fallisce ogni tentativo di diversificare:
    http://www.roughlydrafted.com/2008/02/21/lessons-f.../
    E intanto i suoi due monopoli sono assediati da uno schieramento mai visto prima.
    non+autenticato
  • Personalmente GIMP non lo riesco ad usare. Non vi dico i porconi che tiro quando cerco di realizzare cose semplicissime....Fan Linux
  • - Scritto da: lazzari_g
    > Personalmente GIMP non lo riesco ad usare. Non vi
    > dico i porconi che tiro quando cerco di
    > realizzare cose
    > semplicissime....Fan Linux

    Per quanto mi riguarda riesco a realizzare cose semplici e di media complessità abbastanza bene, l'unico problema è che se con photoshop per arrivare ad un determinato risultato percorrevo una determinata "strada", in Gimp spesso la devo cambiareCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • - Scritto da: lazzari_g
    > Personalmente GIMP non lo riesco ad usare. Non vi
    > dico i porconi che tiro quando cerco di
    > realizzare cose
    > semplicissime....Fan Linux

    Provo la stessa cosa io quando mi trovo a usare Photoshop su computer di amici. Ho cominciato usando Gimp su Linux, e ho evidenti difficoltà con l'interfaccia di Photoshop... Ma come in ogni cosa, è una questione di abitudine....
    non+autenticato
  • - Scritto da: lazzari_g
    > Personalmente GIMP non lo riesco ad usare. Non vi
    > dico i porconi che tiro quando cerco di
    > realizzare cose
    > semplicissime....Fan Linux

    Le cose più semplici le puoi fare in due modi:
    1. completamente a mano
    2. con uno script

    Io uso quasi sempre la seconda.
    non+autenticato
  • per "semplici" mi riferivo ad operazioni che sono intuitive con macromedia, adobe, non lo sono con GIMP;)
  • Hai provato ad usare GIMPshop?
    Magari non è la panacea, ma un po'dovrebbe aiutarti. ^_^
    non+autenticato
  • "Wine, come noto, è un software che permette di far girare applicazioni Windows su Linux"

    Wine, come noto, è un software che permette di far girare applicazioni Windows su UNIX

    ╚ nato per quello e indipendentemente da Linux (che fà parte della famiglia *nix, pur non avendo il marchio UNIX ne essendone conforme al 100%)
  • "Wine, come noto, è un software che permette di far girare applicazioni Windows su Linux" >> Nel periodo non c'è nessun errore: Wine permette effettivamente di far girare applicazioni Windows su Linux. Non sei d'accordo?

    Comunque ho capito a che cosa ti riferisci, ed hai ragione. Infatti in homepage Wine si descrive così: "Wine is an Open Source implementation of the Windows API on top of X, OpenGL, and Unix."

    Era solo per semplificare, nella stragrande maggioranza dei casi Wine è usato come risorsa su Linux. Ciao e grazie della segnalazioneOcchiolino
  • se si voleva puntualizzare, bastava dire che Wine non è un emulatore...
    è nella sigla stessa (Wine Is Not an Emulator)
    wine semplicemente è una estensione delle api di windows, quindi qui non si emula windows...
    Wine traduce le API Windows in API di X...

    - Scritto da: Enrico Giancipoli
    > "Wine, come noto, è un software che permette di
    > far girare applicazioni Windows su Linux" >> Nel
    > periodo non c'è nessun errore: Wine permette
    > effettivamente di far girare applicazioni Windows
    > su Linux. Non sei
    > d'accordo?
    >
    > Comunque ho capito a che cosa ti riferisci, ed
    > hai ragione. Infatti in homepage Wine si descrive
    > così: "Wine is an Open Source implementation of
    > the Windows API on top of X, OpenGL, and
    > Unix."
    >
    > Era solo per semplificare, nella stragrande
    > maggioranza dei casi Wine è usato come risorsa su
    > Linux. Ciao e grazie della segnalazione
    >Occhiolino
    non+autenticato
  • se vogliamo essere pignoli "wine non è un estensione delle api di windows"....sono le api di windows scritte diversamente
    non+autenticato
  • Ma avete provato ad usarlo??? Fa letteralmente schifo!!! E io non pretendo un livello da photoshop, mi bastava un paint shop pro!
    Orribile gimp, si fa fatica persino a settare un colore di sfondo delle immagini. Si fa fatica a fare tutto. Le finestre tutte divise incasinano da morire. Menu e click malgestiti tanto che spesso i menu rimangono aperti o non si aprono ecc.
    Mamma mia che pena.
    non+autenticato
  • è diverso da photoshop, ma non per questo fa schifo.. basta capire come funziona (o leggersi la guida)Occhiolino
    non+autenticato
  • bhà... funzionare funziona bene.. alcune cose sono fatte diversamente.. se ti serve però il più simile possibile a Photoshop c'è una versione di GIMP che è compilata con la terminologia ed i menu che sono ripresi da quelli di photoshop.. oltre ad avere un'interfaccia MDI (non mi ricordo il nome xrò..)
  • Grazie del suggerimento, era proprio quello che cercavo
  • Il fatto che tu non lo sappia usare non ne fa uno schifo, io ci lavoro insieme ad altri amici, per ricostruzioni fotografiche ed è uno strumento molto sofisticato e direi ottimo Occhiolino
    non+autenticato
  • Anche io ci ho ricostruito e restaurato foto d'epoca. Nessun problema ed è venuto un buon lavoro...
  • trollA bocca aperta o ragazzino mestruato
    choise by your own

    - Scritto da: nome e cognome
    > Ma avete provato ad usarlo??? Fa letteralmente
    > schifo!!! E io non pretendo un livello da
    > photoshop, mi bastava un paint shop
    > pro!
    > Orribile gimp, si fa fatica persino a settare un
    > colore di sfondo delle immagini. Si fa fatica a
    > fare tutto. Le finestre tutte divise incasinano
    > da morire. Menu e click malgestiti tanto che
    > spesso i menu rimangono aperti o non si aprono
    > ecc.
    > Mamma mia che pena.
    non+autenticato
  • Della serie: l'hai provato per la prima volta, non sapevi i comandi perché *NON E' UGUALE* a Photoshop, e ti sei incazzato.
    Sembra la favola della volpe e l'uva.

    GIMP è un buon software, non al livello di Photoshop ma IMHO migliore di Paint Shop Pro.
    non+autenticato
  • GIMP: la prima volta che l'ho usato ero imbestialito, poi nervoso, poi irritato. Più lo uso e più capisco che è potente, peccato per quella maledetta interfaccia.
    Sembra che l'interfaccia sia stata pensata in funzione di quello che devi fare con un programma di fotoritocco, mentre PSP o Photoshop hanno adattato le procedure alla interfaccia dettata da Windows. Quindi immagino che se sai esattamente cosa fare, perché magari sei un professionista, GIMP sia perfino più produttivo.
    Ma io non lo sono, quindi GIMP continua ad irritarmi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Abusivo
    > Ma io non lo sono, quindi GIMP continua ad
    > irritarmi.

    Per lavoro ho usato Photoshop per molti anni. Quando ho visto Gimp per la prima volta non capivo come si potessero usare quei menu e quelle finestre sparse per lo schermo. Poi ho insistito, complice la necessità di comprare una nuova licenza (ero fermo a Photoshop 6).
    Da tre anni uso esclusivamente Gimp (essenzialmente grafica web e per le applicazioni che sviluppo) e trovo che l'interfaccia sia il suo punto di forza.
    Questione di abitudine.

    Ho provato per un breve periodo anche Gimpshop, ma sembra un ibrido realmente riuscito male.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)