Bill Gates: la censura cinese non funzionerà

Il chairman Microsoft pensa ormai al momento in cui lascerà l'azienda ma, nel frattempo, smitizza il rischio di oppressione delle libertà su Internet: il modello cinese non ha futuro

Roma - Per Bill Gates si avvicina il momento dello switch, quando dalla prossima estate lascerà l'azienda che ha fondato, Microsoft, per dedicarsi interamente alla sua Foundation: nel frattempo, dispensa consigli, e previsioni. Tra queste anche quella che demolisce i modelli basati sul controllo e la censura di Internet.

Il businessman ad un convegno cinese"Guardando al mondo nel suo complesso - ha dichiarato - non vedo alcun rischio che qualcuno possa davvero arginare il libero flusso dei contenuti su Internet. Internet non si può controllare". Parole significative, osserva IDG, tanto più che sono pronunciate dal leader di un'azienda, Microsoft, che insieme ai colossi Google e Yahoo è finita nel mirino dell'opinione pubblica occidentale e del legislatore statunitense per il suo comportamento col regime cinese, definito collaborazionista.

Significative, dunque, perché se le critiche non mancano è necessario secondo Gates guardare a quanto accadrà sul lungo periodo, quando la censura dimostrerà tutti i suoi limiti. È una teoria nota, quella esposta da William H., e condivisa da molti economisti: sono le necessità economiche, il business, le esigenze di crescita, che faranno a pezzi i tentativi di chiusura e di controllo. "Se si vuole che un paese abbia una economia sviluppata - spiega Gates - non c'è altra strada se non aprire le porte di Internet".
Pechino, d'altra parte, fa di tutto per segnare una rotta quanto più possibile estranea ai modelli occidentali, con le sue politiche di controllo sugli internet café, sull'età degli avventori di quei locali, con i limiti sui videogiochi e i contenuti web oltreché, evidentemente, sul fortissimo controllo politico che ha messo nei guai negli anni molte decine di blogger e utenti Internet.

Tutto questo finirà, ha spiegato Gates ad una platea di un convegno negli States, una platea che si attendeva di sapere cosa farà quando il suo tempo in Microsoft sarà esaurito. Il businessman più ricco del mondo confessa una qualche trepidazione, spiega che potrebbe essere un momento "traumatico" perché "avevo 17 anni quando ho iniziato a lavorare a tempo pieno a Microsoft e ho fatto in pratica ogni giorno di lavoro da allora. Chissà come sarà per me questo cambiamento".

Ma il suo futuro è quello della sua Foundation, che punterà - dice - a tentare di risolvere alcuni dei problemi globali soprattutto nella salute e nella formazione, con la controversa battaglia già iniziata da tempo contro l'AIDS, la poliomielite e la malaria. Ci sono molte cose da fare, ha spiegato, a partire dal portare un po' più di equilibrio in certe ricerche. "Consideriamo quanti denari vengono spesi nella ricerca di una cura della calvizie rispetto alla lotta alla malaria", spiega infine, sottolineando che il rapporto è 50 a 1, la malaria è trascuratissima, ed è anche per questo al centro del lavoro della Foundation.
40 Commenti alla Notizia Bill Gates: la censura cinese non funzionerà
Ordina
  • ma qui le discussioni vengono bloccate in continuazione???
    Sorride

    rispondendo sia a Suricato che al primo post di Federico maudj80 dico che tutta la mia arringa discorsiva voleva essere apolitica e apartitica. Lo dico giusto per chiarezza

    federico maudj80 ha scritto:
    >"senza contare che gli italioti sono gli unici al mondo in >maggioranza a non saper parlare l'Inglese)"

    ho capito nel resto del tuo discorso il tuo "significato" di Italioti, lo accetto ma comunque non lo condivido.
    Per essere gli unici a non saper parlare inglese, non sono daccordo con te. Tutti i popoli latini (spagnoli, francesi, italiani etc) hanno difficoltà nell'imparare l'inglese, nonostante sia una lingua che ha una grammatica e una sintassi molto più semplice della nostra

    federico maudj80 ha scritto:
    >"non ti rendi conto che l'italia è il paese attualmente >quasi Più Degradato Culturalmente ed Economicamente >dell'Europa oggi"

    qua siamo off-topic, cmq rispondendoti qua e su tutto il resto del tuo discorso, nella sostanza concordo con te, il problema è la miriade di fattori che partecipano, o che influenzano almeno, tale nostro risultato a cui siamo giunti.

    federico maudj80 ha scritto:
    >"rispondo a "cina stato invasore" (che tra l'altro non ha >specificato neanche il suo nick pare...)"

    ho usato questo nick per enfetizzare il tema della discussione che era incentrato sulla Cina che ha occupato il Tibet

    federico maudj80 ha scritto:
    >"La scuola italiana è messa male perché non si studia >quasi più per niente, e non solo alcune cose ma quasi >niente in generale"

    generalizzando è vero, però io personalmente ho sempre studiato, sono uscito con 100/100 dalle superiori e ora sto completando gli studi universitari con buoni voti.
    Che tanti non studiano è vero, però semplicemente perchè sono loro a non volerlo Triste
    A me stesso non fa impazzire l'idea di dover passare le giornate sui libri, ma se lo faccio e l'ho sempre fatto in passato è perchè ne riconoscevo l'utilità e l'importanza.
    Il problema è questo: chi insegna a dei ragazzini l'utilità e l'importanza di studiare?? in generale i genitori, ma se questi non lo fanno o non è sufficente???

    federico maudj80 ha scritto:
    >"ciò per colpa della classe docente che è in maggioranza >Ignorante soprattutto di Didattica e non sa come >contrastare l'Influsso Nolto Negativo della tv e del >Commercio e dell'Esteriorità sui giovani...."

    tanti docenti non sono effettivamente in grado di poter contrastare e formare i giovani di oggi. E' anche vero che hanno poco che possono fare.... una volta i professori ti insegnavano l'educazione dandoti le bacchettate sulle mani, ora non possono neanche più dirti una parola di traverso che poi arrivano i genitori del ragazzo (che può essere anche un criminale ma viene sempre difeso dai genitori) e questi denunciano il professore...
    E comunque il primo problema dei docenti è che non riescono proprio a tenere più la disciplina in una classe, ma la disciplina a tali giovani deve essere impartita dai genitori (che non devono fare scarica-barile sulla scuola)
    Quindi gran parte del problema parte della famiglia.
    Sulla televisione, beh SI!!! sta abbassando di brutto il nostro grado culturale Triste

    federico maudj80 ha scritto:
    >...i prof universitari si sentono dei Padri Eterni e non >spiegano nulla e poi trattano con fare Dispotico gli >studenti e inoltre sono Molto Ignoranti di tutta >l'Evoluzione anche nella loro stessa materia"

    uhm, questo discorso è molto soggettivo e dipende dalle esperienze personali. In parecchi casi è vero. Nel mio caso, io studio ingegneria informatica all'università di Roma3, e devo dire che i professori che ho avuto sono mediamente dei bravi professori. Quelli delle materie informatiche (quindi più specializzanti) poi sono tutti bravissimi e aggiornati.
    Poi ho avuto qualcuno che ha fatto eccezione e un paio che si sentono "padri eterni" come dicevi tu, ma il grado complessivo è molto buono. Però sono consapevole che in tante altre facoltà la situazione è quella da te descritta
    Triste
    che dire.....speriamo che la situazione cambierà in meglio giusto? la mia università è abbastanza nuova con professori mediamente giovani, speriamo che il rinnovamento porterà miglioramenti

    federico maudj80 ha scritto:
    >"sono lo stato che spende maggiormente al mondo in Ricerca >e Studio, e poi ignori che la maggioranza sono Studiosi >Stranieri che loro si accaparrano con i Soldi, molti di >quegli Studiosi sono proprio Italiani, e molti altri vanno >lì da tutto il mondo"

    sono daccordo totalmente con te su questo punto.
    Noi in Italia dovremmo spendere molti meno soldi in politica (la politica italiana è la più costosa a livello europeo) e dedicare tutti i soldi che si riescono a risparmiare alla ricerca e sviluppo. Sarebbe un progetto a lungo termine, ma non si può pensare di cambiare una situazione cosi decadente in poco tempo.

    federico maudj80 ha scritto:
    "Insomma condivido in parte quel che dici tu e in parte quel che dice il tuo detrattore, è ovvio che tra di voi c'è stato una grosso fraintendimento"

    no no nessun fraintendimento, lui ha capito perfettamente quello che dicevo io, ed io ho capito perfettamente quello che NON ha risposto lui Sorride. Abbiamo due punti di vista estremamente diversi, anche se lui, a parte offendere, non è che abbia poi detto molto....

    federico maudj80 ha scritto:
    >"dovuto in gran parte al fatto che non conoscete l'uno la >realtà dell'altro e neanche la vostra reciproca, e poi >pretendete di giudicarvi tra di voi, che è Sbagliatissimo >ovviamente."

    è vero, la realtà cinese non la conosco. La "mia reciproca" la conosco ma non è questo il punto: il tema era l'occupazione della Cina sul Tibet. Per il detrattore è leggittima per via di tante vicende storiche passate che secondo lui giustificano tale azione.
    Mettiamola con un esempio: tu in passato mi hai fatto un grave torto, allora io per questo sono giustificato a rubarti la casa e a buttarti fuori con la forza?
    Ebbene la mia azione sarebbe comunque illegale, giusto?
    conclusione: la Cina ha invaso il Tibet => l'occupazione è illeggittima!!!

    federico maudj80 ha scritto:
    >"Usare termini offensivi è sempre Deleterio"

    è stato solo lui ad usarli, probabilmente perchè non è in grado di sostenere i suoi discorsi e le sue tesi (ma quali???)

    federico maudj80 ha scritto:
    "ma spesso scappano o vorrebbero scappare quando è Grave l'Ira data dal fatto che la controparte ignora ciò che noi vorremmo farle capire."

    il problema che descrivi tu è di una persona che non sa esprimere i propri concetti a causa delle sue carenze lessicali e di linguaggio.. qua la situazione però è diversa: il detrattore non ha avuto difficoltà a spiegarmi un qualcosa che voleva dirmi, ma proprio non ha risposto a nessuna domanda e comunque il suo problema è che lui vorrebbe dire: "se in passato ci sono state vicende per cui io ritengo che tu hai fatto un torto a me, allora io sono giustificato a rubarti la casa"
    non+autenticato
  • proseguo la discussione conclusasi con la risposta del "Il Detrattore" qua visto che là sono state bloccate le risposte.....
    effettivamente la censura esiste anche qua Triste
    Io sono sempre contrario a qualunque tipo di censura visto che è usata solo per imporre
    a breve metto il testo di risposta al "il detrattore" visto che nell'altra discussione mi è stato impedito di proseguire....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il Detrattore
    > mon dieu.
    >
    > non pensavo la scuola di stato italiota avesse
    > toccato il fondo del barile fino a sto
    > punto.

    la scuola italiana non è messa bene, ma per ben altri motivi non certo perchè non si studiano i fatti che tu dici andrebbero studiati Occhiolino


    > ci rendiamo conto che qui c'e' gente a cui non
    > hanno fatto studiare manco la Guerra dei Boxer
    > ???
    > e il tizio qui sopra che risponde con non
    > chalance che lui alla propaganda non ci crede e
    > la gente si deve fare una propria opinione e
    > altre cazzate che manco sto a
    > citare.

    1- gravissimo vé che in Italia non si studia la guerra dei Boxer.........un cileno potrebbe dirmi lo stesso su una loro guerra di 300-400 anni fa e perchè no anche un senegalese dirmi lo stesso su una guerra tribale di 600-700 anni fa...........tu invece conosci tutti i fatti storici di tutto il mondo vero??? sei un gran genio lo sapevo...
    2- Io non ho detto che non credo alla propaganda, anzi ho anche ammesso che viene fatta figurati....ho detto e rileggi bene il mio testo (mi auguro che oltre ad aver imparato bene la sintassi della lingua italiana tu abbia capito qualcosa anche sulla semantica perchè per il momento non mi sembra sia così) che i miei giudizi non si fanno influenzare dalla propaganda e sta all'intelligenza di tutti non farsi influenzare, e quando si hanno tali premesse allora non si può manipolare più di tanto il pensiero..... si può manipolare solo il pensiero degli stolti, e quelli purtroppo in quota parte ci sono sempre in ogni tempo e in ogni luogo.
    3- tua citazione: "e altre cazzate che non sto a citare"
    già eri offensivo finora utilizzando un tono inappropriato e sicuramente fuori luogo, qui poi hai mostrato tutta la tua cultura e la tua intelligenza di dialogo.
    Tra l'altro tu rispondi sempre offendendo e criticando, ma mai rispondendo alle domande che vengono fatte (p.s. mi sono letto anche altre discussioni con tuoi interventi e sempre lo stesso tuo atteggiamento); prova a rispondere alle domande prima di offendere e magari qualcuno che crede a quello che dici lo trovi.......
    purtroppo si sa che quando uno non risponde è perchè non sa cosa dire, probabilmente perchè è stato colto in fallo, giusto?? Occhiolino

    > ma rendersi conto della ENORME ignoranza sua no
    > eh
    > ?

    continui ad offendere. Mi rivolgo a chiunque dovesse leggere: fateci caso e quelli che più spesso se ne escono con questo tipo di frasi: "renditi conto di quanto sei ignorante" etc etc così come ha fatto il detrattore con me, sono proprio coloro che avrebbero meno credito per parlare
    A buon intenditore poche parole....
    Parlando del mio background, le mie conoscenze non sono certo assolute e non posso sapere tutto, ma penso di aver una cultura sicuramente superiore alla tua visto che sei capace solo di offendere Occhiolino

    > come si puo' aprir bocca sulla cina se neppure si
    > e' sentito nominare della guerra dei boxer, della
    > rivolta dei TaiPing, di Sun YatSen, di Cixi, di
    > Zhou Enlai, e ovviamente di Mao Zedong, che mi
    > inorridisce solo pensare cose questi italioti ne
    > possono mai sapere in
    > merito...

    tu usi il termine "italioti" come dispreggiativo di un popolo e di una cultura, che sebbene negli ultimi 50 anni ha un pò lasciato a desiderare, ha un patrimonio culturale, letterario, artistico inferiore a nessuno.....
    se fossi in te farei ben attenzione a quello che dici perchè così la figura del fesso la stai facendo te

    >e poi pretendi che qualcuno non disprezzi quello che tu dici???

    io ho espresso e difeso sempre la mia opinione, che poi non è solo la mia ma di parecchie persone che condividono le mie stesse radici culturali..... se tu disprezzi questo vuol dire che disprezzi chiunque abbia una sua opinione diversa dalla tua, quindi sei chiaramente in linea con l'atteggiamento del governo di Pechino che agisce come dittatura e disprezza chi la pensa diversamente... è per "quelli" come te che scoppiano le guerre e vanno a morire i poveracci che non c'entrano niente.....


    > gli avranno insegnato nelle scuole italiote che
    > perfino l'italia sabauda aveva una concessione a
    > Shanghai e TianJin tuttora visitabile con museo
    > etc?

    potrei dire che le cavolate le scrivi tu, ma invece ti rispondo che nei nostri libri di testo scolastici tutti i fatti storici vengono visti sempre con grande critica, e autocritica quando si parla della storia italiana.
    L'Italia è patria tra le altre cose di diversi eccellenti storici, e qualunque cosa riportata su un libro di storia cerca di perseguire il concetto di oggettività. Tu piuttosto avrai studiato su libri che fanno indottrinamento politico, e i danni mentali di tale indottrinamento sono ora visibili nel testo che tu scrivi
    Prendi nota del comportamento del tuo concittadino Zheng con cui ho avuto un ottimo scambio di idee, non solo c'è sempre stato rispetto su qualunque opinione ma alla fine siamo giunti alla conclusione che non si deve "difendere a spada tratta"..... e quello che tu stai facendo e senza argomentazioni o risposte, ma solo con offese e insulti

    > pazzesco.
    > qua siamo messi peggio degli americani che
    > studiano con gli esami fatti con le
    > crocette.

    io sono sempre stato contrario al sistema di studio americano, non sanno quasi nulla di storia come di tante altre materie.....però c'è da ammettere che nonostante queste loro carenze culturali la maggior parte di scienziati e ricercatori sono americani....quindi un qualcosa che funziona c'è. Probabilmente perchè proprio per il fatto che non si può sapere tutto, trascurano la culturale generale per far specializzare gli indirizzi di studio.... è opinabile come idea (io stesso sono contrario) ma indubbiamente funziona e frutta

    > ecco il risultato di 60 anni di capitalismo e di
    > egemonia angloamerikana sulla
    > penisola

    vedi, questa è una tua opinione che non condivido ma comunque non vado ad offenderti come fai tu, semplicemente perchè vivo tranquillo del fatto di non aver mai subito un'egemonia angloamericana Occhiolino
    poi vabbè, pure se tu l'avessi letto sul tuo libro di storia cinese (con l'ipotesi che in esso c'è l'indottrinamento del tuo governo e/o la sua propaganda) avrebbero dovuto scrivere al più "egemonia americana" perchè gli inglesi non c'hanno mai filato Occhiolino

    p.s. perchè ti sei imparato la nostra lingua "italiota" visto che ci disprezzi tanto???
    p.s.s. per "imparato" intendo dire nella sintassi, perchè come ho già detto della semantica non hai ancora capito nulla
    non+autenticato
  • - Scritto da: cina stato invasore.. .
    > - Scritto da: Il Detrattore
    > > ecco il risultato di 60 anni di capitalismo e di
    > > egemonia angloamerikana sulla
    > > penisola
    >
    > vedi, questa è una tua opinione che non condivido
    > ma comunque non vado ad offenderti come fai tu,
    > semplicemente perchè vivo tranquillo del fatto di
    > non aver mai subito un'egemonia angloamericana
    > Occhiolino
    > poi vabbè, pure se tu l'avessi letto sul tuo
    > libro di storia cinese (con l'ipotesi che in esso
    > c'è l'indottrinamento del tuo governo e/o la sua
    > propaganda) avrebbero dovuto scrivere al più
    > "egemonia americana" perchè gli inglesi non
    > c'hanno mai filato
    > Occhiolino

    Tra l'altro l'italia è una delle più rosse tra gli occidentali, basta vedere x quanti anni ha governato la sinistra italiana senza contare che ci sono zone rosse per eccellenza (vedi bologna e l'emilia romagna in genere)
  • Ma dove vivi??? Bologna da qualche anno ormai si è "scurita" e ora semmai è rosso-nera (fonte numerosi amici che vivono a Bologna oggi), se l'italia è tra le più rosse allora la Finlandia in primis con l'Olanda, il Belgio, la Germania, la Danimarca, la Svezia e la Norvegia e la Spagna poi che sono??? sono delle Super-Nove di un Rosso Accecante??? ma non ti rendi conto che l'italia è il paese attualmente quasi Più Degradato Culturalmente ed Economicamente dell'Europa oggi, se escludiamo le new entries Imbarazzanti come turchia e albania??? Poi gli economisti non si spiegano come mai l'italia non cresca economicamente... e grazie al c***o, se c'è Ignoranza Totale Generalizzata (basta guardare le recenti statistiche scolastiche e fenomeni recenti come quello dell'Università la Sapienza di Roma, per citare solo alcuni banalissimi esempi, senza contare che gli italioti sono gli unici al mondo in maggioranza a non saper parlare l'Inglese) non ci sarà neanche modo di saper trovare come crescere Economicamente, la Concorrenza nel mondo capitalista è Assetata e lo Sviluppo Culturale è la Base per quello Economico, ovvio che allora le aziende italiane/italiote rimarranno indietro e conseguentemente sul lastrico. Una sola persona con tantissimi soldi o poche persone tali NON POTRANNO MAI risolvere problemi che interessano milioni di persone, dove ognuno è parte di un tutto e se ognuno sbaglia allora il tutto fa Schifo, con buona pace della persona con i suoi tantissimi soldi che vorrebbe a parole risolvere i problemi che ovviamente non dipendono da lui e che quindi lui non può e non potrà mai risolvere.

    L'Ignoranza e l'Inconsapevolezza conseguente sono le cose più ORRENDE dell'essere umano.
    Visto che navighi su Internet almeno, a differenza di moltissimi altri tuoi della tua parte politica (tanto si capisce come la pensi o lo si intuisce...), cerca di Informarti per Bene e vai ad Approfondire quanto più ti è possibile sul maggior numero di fonti svariate possibili, e poi trai le conclusioni, se davvero hai qualche barlume di dubbio che oggi il mondo non sia poi così Roseo come pensa forse la maggior parte della gente che vive per l'Esteriorità e per il Commercio.
    ...Eppure le Tragedie e le Ingiustizie sempre Peggiori e sempre Crescenti sono sotto gli occhi di tutti già solo in tv...bisogna proprio aver le fette di letame sugli occhi della Coscienza per non accorgersene oppure ormai se ne è fatto il callo a furia di sentirle e vederle e l'Indifferenza Più Totale si è fatta largo, come evidentemente accade infatti.
    non+autenticato
  • rispondo a "cina stato invasore" (che tra l'altro non ha specificato neanche il suo nick pare...)

    >>la scuola italiana non è messa bene, ma per ben altri motivi non certo perchè non si studiano i fatti che tu dici andrebbero studiati Occhiolino.


    La scuola italiana è messa male perché non si studia quasi più per niente, e non solo alcune cose ma quasi niente in generale, ciò per colpa della classe docente che è in maggioranza Ignorante soprattutto di Didattica e non sa come contrastare l'Influsso Nolto Negativo della tv e del Commercio e dell'Esteriorità sui giovani. Nelle scuole italiane i prof sono ancora scribacchini con carta e penna mentre altrove si fa tutto con i computer, i prof universitari si sentono dei Padri Eterni e non spiegano nulla e poi trattano con fare Dispotico gli studenti e inoltre sono Molto Ignoranti di tutta l'Evoluzione anche nella loro stessa materia, l'Aggiornamento Professionale e Didattico è "una cosa che si mangia" forse in italia...


    >>...che i miei giudizi non si fanno influenzare dalla propaganda e sta all'intelligenza di tutti non farsi influenzare, e quando si hanno tali premesse allora non si può manipolare più di tanto il pensiero..... si può manipolare solo il pensiero degli stolti, e quelli purtroppo in quota parte ci sono sempre in ogni tempo e in ogni luogo.


    Sono d'Accordissimo, ma considera che gli Stolti sono in Maggioranza oggi nel mondo secondo recenti statistiche, c'è un grossissimo Divario sia di Intelligenza sia di Ricchezza Economica oggi nel mondo, non è tutto basso il livello, la media è alta, ma sono i pochissimi Super Ricchi Economicamente o Super Intelligenti a far alzare la media. Figurati che il fatto è talmente balzato all'opinione pubblica DI CHI SI INFORMA che i Korn ci hanno anche fatto un brano e un video recentemente, chiamato "Evolution".


    >>tu usi il termine "italioti" come dispreggiativo di un popolo e di una cultura, che sebbene negli ultimi 50 anni ha un pò lasciato a desiderare, ha un patrimonio culturale, letterario, artistico inferiore a nessuno.....


    Lui è evidente che usa il termine italioti, che uso sempre anche IO stesso che sono Italiano (per fortuna o purtroppo), riferendosi alla Maggioranza del popolo italiano appunto, non infatti alla sua Degna Cittadinanza, quella che nelle Persone dei Migliori Scienziati e Studiosi del mondo hanno portato l'Italia alla suo Grande Patrimonio Culturale che poi dopo classicamente ognuno vorrebbe farsi proprio, un po' come dire che noi siamo i Più Forti del Mondo a Calcio e invece lo è solo la Nazionale di Calcio Italiana, che noi siamo i Più Colti e invece lo sono solo i vari Scienziati, Studiosi, Inventori, Poeti, Matematici, Attori, Autori, Registi, Pittori, Scultori, Architetti, Letterati, Musicisti, Opinionisti, Giuristi, Filosofi e così via che hanno LORO reso l'Italia così rinomata Culturalmente, e che nella loro Vita sono stati spesso ampiamente criticati ed emarginati dalla società dominante che poi si è voluta dopo prendere tutti i meriti della loro Cultura, come dire "cornuti e mazziati", cioè non solo hanno avuto la Peggio in Vita poi dopo hanno pure dovuto condividere la loro Cultura con il dominio pubblico, con la maggioranza della gente, proprio coloro che non li capivano e li hanno maltrattati antecedentemente, che se ne sono voluti prendere l'appannaggio e il merito come Identità Culturale Generale.
    Un po' come dire "armiamoci e partite"... con la differenza che loro sono "partiti" e poi la maggioranza della gente si è voluta sentire "armata" ingiustamente ovviamente.
    Appunto invece, il paese ha lasciato a desiderare perché queste Persone da sempre emarginate dalla società dominante non hanno MAI voluto avere gran ché a che fare con le istituzioni convenzionali altrimenti forse il paese non sarebbe andato così Male, ma non lo hanno fatto proprio perché le istituzioni sono soltanto La Più Grande Forma di Ipocrisia esistente al mondo e che rappresentano solo il teatrino dei Giochi/Gioghi del Potere dei Despoti sulla maggioranza della gente; ovvio allora che quelle Persone che rendono Davvero Degno l'Essere Umano, che tanto oggi apprezziamo, non hanno mai voluto immischiarsi in tali Meschinità.



    >>però c'è da ammettere che nonostante queste loro carenze culturali la maggior parte di scienziati e ricercatori sono americani....quindi un qualcosa che funziona c'è. Probabilmente perchè proprio per il fatto che non si può sapere tutto, trascurano la culturale generale per far specializzare gli indirizzi di studio.... è opinabile come idea (io stesso sono contrario) ma indubbiamente funziona e frutta


    ...e grazie al cavolo che frutta, stanno sfondati di Soldi loro, in gran parte per le risorse energetiche di cui impongono poi l'uso a tutto il pianeta a totale LORO beneficio ovviamente, sono lo stato che spende maggiormente al mondo in Ricerca e Studio, e poi ignori che la maggioranza sono Studiosi Stranieri che loro si accaparrano con i Soldi, molti di quegli Studiosi sono proprio Italiani, e molti altri vanno lì da tutto il mondo, e spesso se sono statunitensi hanno però origini straniere in famiglia. Si sa che gli statunitensi di origine statunitense da sempre sono in maggioranza la Feccia della Feccia della società mondiale, basta anche vedere solo il banalissimo esempio di quanto sono Ridicoli nelle immagini che i telegiornali ci propongono su di loro, sembrano quasi dei Primati (le scimmie in pratica), ci fanno vedere quotidianamente in tv su di loro cose Assurde anche in Italia per la maggiorana degli italioti, come ad esempio l'esempio Macroscopico delle loro manifestazioni politiche propagandistiche e come fanno politica in generale loro.


    Insomma condivido in parte quel che dici tu e in parte quel che dice il tuo detrattore, è ovvio che tra di voi c'è stato una grosso fraintendimento dovuto in gran parte al fatto che non conoscete l'uno la realtà dell'altro e neanche la vostra reciproca, e poi pretendete di giudicarvi tra di voi, che è Sbagliatissimo ovviamente.
    Usare termini offensivi è sempre Deleterio ma spesso scappano o vorrebbero scappare quando è Grave l'Ira data dal fatto che la controparte ignora ciò che noi vorremmo farle capire.
    non+autenticato
  • .. abbracciare ed estendere internet con tanto di iconcina di microsoft network sul desktop
    non+autenticato
  • A piena ragione, direi: i personaggi Disney sono un bieco plagio capitalista degli impareggiabili originali di Croda, Mitri Dimitri e il cane Hugo! Cylon
    non+autenticato
  • Leggo nei post che in Cina in realtà la censura di fatto non esiste.
    Non sono d'accordo,non tanto perché abbia esperienza in merito quanto perché continue prese di posizione ufficiali la giustificano nel nome della 'identità culturale' e tanti altri discutibili principi educativi, questo mi basta come conferma.

    Sul fatto che sia poi sempre più facile aggirarle sono assolutamente convinto, concordo sul fatto che tentare di imbrigliare le idee sia sempre e comunque una 'battaglia persa'.

    Un giorno i Russi hanno scoperto tante favole che venivano loro raccontate, e se i cinesi scoprissero altrettanto?
    Prima o poi la verità verrà a galla, in quel momento non vorrei essere nei panni di chi ha raccontato balle (a suo dire a fin di bene) per una vita.

    Fossi nei dirigenti cinesi punterei tutto sulla trasparenza, il rischio che si accumulino troppi scheletri negli armadi (al di la di presunte buone intenzioni), rende la loro apertura sempre più pericolosa.
  • - Scritto da: paoloholzl
    > Leggo nei post che in Cina in realtà la censura
    > di fatto non esiste.

    e chi lo nega ? solo che ognuno dovrebbe pensare prima alla propria democrazia e libertà e spesso l'interesse per quelle altrui maschera interessi economici e geopolitici di istituzioni terze e le persone che ragionano non si imbarcano in crociate per conto e guadagno altrui
    e siccome di censura ce n'è abbastanza anche quì (benchè condotta com mezzi meno autoritari), governi guerrafondai e multinazionali monopoliste non hanno autorità morale per ergersi a paladini delle libertà altrui

    > Non sono d'accordo,non tanto perché abbia
    > esperienza in merito quanto perché continue prese
    > di posizione ufficiali la giustificano nel nome
    > della 'identità culturale' e tanti altri
    > discutibili principi educativi, questo mi basta
    > come conferma.

    basta ricordare che le convinzioni non sono fatti
    che le misure restrittive rivendicate dal governo cinese come modi per proteggere l' identità culturale riguardavano argomenti come porno e videogames violenti censurati anche da noi, seppure in altra misura


    > Sul fatto che sia poi sempre più facile aggirarle
    > sono assolutamente convinto, concordo sul fatto
    > che tentare di imbrigliare le idee sia sempre e
    > comunque una 'battaglia
    > persa'.

    sono completamente d'accordo

    > Un giorno i Russi hanno scoperto tante favole che
    > venivano loro raccontate, e se i cinesi
    > scoprissero altrettanto?
    > Prima o poi la verità verrà a galla, in quel
    > momento non vorrei essere nei panni di chi ha
    > raccontato balle (a suo dire a fin di bene) per
    > una vita.

    già un giorno i russi hanno scoperto le favole che gli raccontava il loro governo quando stavano male e soggetti ad un regime molto autoritario, poi hanno creduto a quelle che gli raccontava l'occidente e si sono impoveriti di più mentre le loro risorse prendevano la via dell'estero e gli oppositori erano ancora più sotto torchio

    e noi, quando scopriremo le favole che ci raccontano (a fin dibene, per proteggerci da droga,terrorismo e pedofilia, certo) ? o pensi che quello sia tutto vangelo?

    > Fossi nei dirigenti cinesi punterei tutto sulla
    > trasparenza, il rischio che si accumulino troppi
    > scheletri negli armadi (al di la di presunte
    > buone intenzioni), rende la loro apertura sempre
    > più pericolosa.

    meno male che ci sei tu a dargli consigli

    certo, solo i loro armadi sono pieni di scheletri, solo loro devono puntare sulla trasparenza, gli altri già lo fanno, e di puntare alla trasparenza   non lo consigli al governo italiano che copre la vicenda delle rendition ?
    o a quello usa sul numero e nome dei detenuti a guantanamo ? ci hai pensato che in occidente per legge se qualcuno è dichiarato presunto terrorista (e senza prove) puo accadergli di peggio di quello che in cina può succedere a un dissidente ?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)