Sun resuscita Solaris 9 per x86

Su pressione della vivace comunità di utenti di Solaris x86, Sun ha annunciato il rilascio di una versione stand alone del proprio OS, capace di girare su un'ampia gamma di hardware Intel-based

San Jose (USA) - La versione di Solaris 9 per processori x86 non morirà. A garantirlo è Sun che pochi giorni fa ha annunciato di avere in progetto il rilascio di una versione unbundled di Solaris 9 in grado di girare su un'ampia gamma di hardware Intel-based, inclusi i processori a 32 bit di AMD.

Come alcuni ricorderanno, lo scorso gennaio Sun annunciò la cancellazione dei piani di sviluppo di Solaris 9 per la piattaforma Intel; una decisione che venne giustificata dall'azienda con gli scarsi ritorni economici provenienti dal mercato x86 e con la necessità di focalizzarsi sulla versione UltraSparc del proprio sistema operativo. Qualcuno all'epoca ipotizzò che la scelta fosse in parte motivata dal deterioramento dei rapporti fra Sun e Intel, una situazione che portò all'abbandono dei progetti relativi allo sviluppo di una versione di Solaris per Itanium.

Sebbene Sun garantì la continuazione del supporto di Solaris 8 per altri sette anni, la comunità di utenti x86 diede inizio ad una vera e propria campagna di protesta che, a partire dal sito save-solaris-x86.org, è recentemente sfociata, sotto forma di inserti pubblicitari, su alcuni dei più noti magazine americani del settore.
Sun, che già questa estate aveva fatto un parziale dietro-front annunciando una versione di Solaris 9 per la sua linea di server x86 LX50, si è ora convinta dell'opportunità di rilasciare una versione stand-alone del suo nuovo sistema operativo in grado di girare su workstation e server Intel-based prodotti da terze parti.

Il "favore" concesso da Sun alla piccola ma vivacissima comunità di utenti x86 ha però un costo: a differenza di Solaris 8, che nella versione x86 poteva essere scaricato gratuitamente, Solaris 9 sarà infatti disponibile solo a pagamento. La versione a singolo processore costerà 99$, la versione di prova scaricabile via Internet 20$ e un anno di supporto 1.275$. Il prezzo delle altre versioni, che arriveranno da qui al prossimo gennaio, verrà comunicato nei prossimi mesi.

Solaris x86 rimane in ogni caso un prodotto del tutto secondario per Sun, soprattutto ora che l'azienda sembra intenzionata ad espandere il proprio supporto a Linux nella fascia desktop e dei server low-end. Per il mercato dei server multiprocessore l'azienda preferisce proporre le sue soluzioni basate sulla piattaforma Solaris/UltraSparc.
TAG: mercato
23 Commenti alla Notizia Sun resuscita Solaris 9 per x86
Ordina
  • Solaris è scritto straordinariamente bene. E' migliore di BSD, che è a sua volta di gran lunga migliore rispetto al kernel Linux. E' un'ottima notizia che Sun stia rendendo disponibile questo sistema operativo (parzialmente derivato da BSD e SYSV) per l'onnipresente PC. Con un SO commerciale come Solaris ed uno gratuito come FreeBSD, non c'è motivo per scegliere linux se non per ignoranza di scelte migliori.
    non+autenticato

  • Con un SO
    > commerciale come Solaris ed uno gratuito
    > come FreeBSD, non c'è motivo per scegliere
    > linux se non per ignoranza di scelte
    > migliori.
    fermo restando che secondo me hai ragione nella
    superiorita' tecnica del FreeBSD su linux (solaris
    non l'ho mai visto) installare e usare freebsd e'
    generalmente piu' difficile che non linux .
    inoltre nel campo desktop linux e' piu' avanti, nel senso che ci sono distribuzioni (mandrake)
    pensate espressamente per tale uso.
    linux --> unix for the masses
    FreeBSD --> unix for the real programmer


    p.s :che senso ha usare solaris (pensato per gli sparc) su hardware x86 ? meglio un *BSD ,no ?
    non+autenticato
  • Ho avuto la possibilita` di provare Solaris 8 per x86, ed e` un mattone...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Radioactive Man
    > Ho avuto la possibilita` di provare Solaris
    > 8 per x86, ed e` un mattone...

    perché, su sparc è leggero?
    non+autenticato
  • - Scritto da: W Sun!
    > Solaris è scritto straordinariamente bene.
    > E' migliore di BSD,

    BOOM

    > che è a sua volta di
    > gran lunga migliore rispetto al kernel
    > Linux.

    KABOOM

    > E' un'ottima notizia che Sun stia
    > rendendo disponibile questo sistema
    > operativo (parzialmente derivato da BSD e
    > SYSV) per l'onnipresente PC. Con un SO
    > commerciale come Solaris ed uno gratuito
    > come FreeBSD, non c'è motivo per scegliere
    > linux se non per ignoranza di scelte
    > migliori.

    Sono veramente curioso di sapere in cosa *esattamente* Solaris sarebbe migliore di Linux e soprattutto le differenze tra FreeBSD e Linux.
    Niente cavolate su GNU, specifiche tecniche grazie.
    non+autenticato
  • Certo che per paragonare un sistema operativo come solaris agli Unix opensource ce ne vuole di fantasia eh.
    non+autenticato
  • > soprattutto le differenze tra
    > FreeBSD e Linux.
    > Niente cavolate su GNU, specifiche tecniche
    > grazie.
    ok .. my 2 cents
    freebsd 4.5-release
    ho visto una slice ffs (berkeley fast file systems,
    se non erro) piena al 102% , e come conseguenza ho avuto solo qualche file corrotto nelle altre slice

    sul linux (mdk8.2) e un sistema con 32 mega di ram,
    dove ovviamamente lo swap e' molto stressato, un mo amico ha dovuto ricreare la partizione di swap ,probabilmente perche' si era riempita al 100%

    una volta ho testato ,per curiosita ,il programma
    delle 8-queens ,scritto in modo da massimizzare l'occupazione di memoria ad ogni ciclo di calcolo ,su freeBSD e linux ,installati sulla stessa macchina. su freeBSD trovava molte piu' soluzioni
    che su linux ,prima che finisse la memoria.

    poi certo ,se uno si fa il 'linux from scratch'
    mettendo qualche patch al kernel ,il discorso
    potrebbe non essere piu 'valido ...
    non+autenticato

  • > freebsd 4.5-release
    > ho visto una slice ffs (berkeley fast file
    > systems,
    > se non erro) piena al 102% , e come
    > conseguenza ho avuto solo qualche file
    > corrotto nelle altre slice
    > sul linux (mdk8.2) e un sistema con 32 mega
    > di ram,
    > dove ovviamamente lo swap e' molto
    > stressato, un mo amico ha dovuto ricreare la
    > partizione di swap ,probabilmente perche' si
    > era riempita al 100%

    Vuoi dire che e` meglio avere dei file corrotti che creare un file (che e` la soluzione piu` veloce per aumetare in modo temporaneo lo swap) e montarlo come swap?

    Henryx
    non+autenticato

  • > Vuoi dire che e` meglio avere dei file
    > corrotti che creare un file (che e` la
    > soluzione piu` veloce per aumetare in modo
    > temporaneo lo swap) e montarlo come swap?
    >
    > Henryx
    no ,voglio semplicemente mettere in rilevo   il
    miglior comportamento del FreeBSD nelle situazioni critiche.
    non+autenticato


  • - Scritto da: illegalinstruction
    >
    > > Vuoi dire che e` meglio avere dei file
    > > corrotti che creare un file (che e` la
    > > soluzione piu` veloce per aumetare in modo
    > > temporaneo lo swap) e montarlo come swap?
    > >
    > > Henryx
    > no ,voglio semplicemente mettere in rilevo
    > il
    > miglior comportamento del FreeBSD nelle
    > situazioni critiche.

    Non l'hai fatto.
    D'accordo su BFFS, magari si possono dimostrare maggiori performance (anzi, sicuramente), ma la finalità del fs è preservare l'integrità dei file, se si sputtana la swap amen, si ricrea.
    Allora tanto vale confrontare con ReiserFS, ogni tanto sputtana una partizione ma le performance sono altissimeOcchiolino
    non+autenticato

  • > Allora tanto vale confrontare con ReiserFS,
    > ogni tanto sputtana una partizione ma le
    > performance sono altissimeOcchiolino

    oddio, piu' di 1 anno di uptime e nei server che ho installato io non e' mai successo nulla.
    Ed e' piu' veloce degli altri journaled fs.
    Ma qui stiamo andando OTSorride

    Tornando alla notizia devo dire che ho usato solaris 8 x86 ed e' osceno: e' un mattone assurdo, esige tantissima ram e il fs non e' sempre all'altezza.
    Molto meglio solaris per sparcSorride

    Ciao
    non+autenticato
  • Finalmente una notizia degna di nota.
    Solaris rimane sempre un Signor SO e la disponibilità su x86, pur essendo marginale, soddisfa la generica aspirazione alla completezza dell'offerta per tutti coloro che amano ed usano sistemi d'elite, dal buon vecchio VMS in giù.

    Con un piccolissimo appunto: se bastasse lo strepitio di qualche decina di utenti a determinare certi cambiamenti di rotta, oggi avremmo i sorgenti del CA Clipper 5.3, CA-Tools comprese, e magari quelli del DOS 6.2...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Andrea
    .....
    > Con un piccolissimo appunto: se bastasse lo
    > strepitio di qualche decina di utenti a
    > determinare certi cambiamenti di rotta, oggi
    > avremmo i sorgenti del CA Clipper 5.3,
    > CA-Tools comprese, e magari quelli del DOS
    > 6.2...


    E magari quelli di BeOS...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andrea
    > Con un piccolissimo appunto: se bastasse lo
    > strepitio di qualche decina di utenti a
    > determinare certi cambiamenti di rotta, oggi
    > avremmo i sorgenti del CA Clipper 5.3,

    I sorgenti no, ma c'e' un buon porting: www.fship.com


    Ciao,
    luigi
    non+autenticato
  • Cmq, esiste una buona alternativa open-source:

    http://www.harbour-project.org/

    L'ho usato per il porting di un'applicazione scritta in Clipper 5.1.

    Ciao a tutti.
    non+autenticato

  • - Scritto da: spiderman
    > Cmq, esiste una buona alternativa
    > open-source:
    >
    > http://www.harbour-project.org/
    >
    > L'ho usato per il porting di un'applicazione
    > scritta in Clipper 5.1.

    Purtroppo fanno abbastanza schifo sia harbour che flagship :-/

    L'unico decente che ho provato finora, in grado di sostenere il porting dei miei sorgenti (circa 4 MLOC) è Alaska XBase++.
    non+autenticato